La Renault potrebbe chiedere una deroga al freezing

La Renault potrebbe chiedere una deroga al freezing

Lo ha rivelato Remi Taffin: la possibilità è contemplata dal regolamento per problemi di affidabilità

Pur avendo dato tutte le rassicurazione del caso, dicendosi convinto che in Bahrein la settimana prossima le cose andranno meglio rispetto a quanto visto nel primo test di Jerez de la Frontera, Remi Taffin ha ammesso che la Renault potrebbe chiedere alla FIA di apportare delle modifiche al suo V6 turbo anche oltre la soglia del 28 febbraio, quando scatta il freezing per i nuovi propulsori. Le power unit francesi hanno accusato davvero tanti problemi a Jerez de la Frontera e pare che anche il "filming day" completato dalla Toro Rosso nei giorni scorsi a Misano non sia andato troppo bene. Dunque, la Casa transalpina potrebbe fare affidamento sulla Appendice 4 del Regolamento Sportivo che apre alle modifiche per "affidabilità, sicurezza o questioni di sicurezza". "Se avremo ancora dei problemi di affidabilità, esiste una regola che consente di cambiare le parti interessate. L'abbiamo già sfruttata e credo che lo faremo ancora. Comunque sono convinto che dobbiamo solo trovare il modo di far funzionare tutto il sistema, perchè al banco abbiamo fatto dei buoni test, senza troppi problemi di affidabilità" ha spiegato Taffin, che è il responsabile delle operazioni in pista di Renault. Taffin comunque ci ha tenuto a sottolineare ancora una volta che la situazione non è tanto grave quanto magari potrebbe sembrare dall'esterno: "La situazione sembra decisamente peggiore dall'esterno, ma stiamo facendo il possibile per superare questo momento difficile. Non abbiamo dovuto affrontare centinaia di problemi, ne dobbiamo risolvere solamente alcuni, e credo che siamo arrivati intorno al 90% di questo processo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie