Regole 2021: a Suzuka le grandi manovre a motori spenti

condivisioni
commenti
Regole 2021: a Suzuka le grandi manovre a motori spenti
Di:
12 ott 2019, 13:26

In attesa del meeting di mercoledì a Parigi per la definitiva approvazione delle regole 2021, la F1 sta svolgendo una serie di incontri preparativi durante il GP del Giappone. E la giornata non va sprecata con meeting più o meno clandestini al Suzuka Circuit Hotel.

I responsabili delle squadre di F1 sono “rinchiusi” nel Suzuka Circuit Hotel a due passi dal circuito della Honda che oggi è stato interdetto alla gente del Circus per la minaccia del tifone Hagibis.

Mentre alcuni piloti si sollazzano con i videogiochi, c’è chi ha cercato di sfruttare la forzata inattività per mettere delle basi al futuro della F1. I regolamenti 2021, a dispetto di quanto si va dicendo, sono ancora parecchio in alto mare su alcuni punti che toccano sia il regolamento tecnico che sportivo.

Il punto fermo è che mercoledì a Parigi nella sede della FIA è prevista l’ultima riunione prima di quella che dovrebbe essere la delibera delle tanto attese norme 2021 da parte del Consiglio Mondiale della Federazione Internazionale.

Zak Brown, manager della McLaren, ha ammesso con Motorsport.com che “…una bozza dei regolamenti aggiornata mi è stata spedita via mail questa mattina. Siamo arrivati alle strette finali per definire quali dovranno essere i grandi cambiamenti necessari alla F1. Oggi spendiamo troppo per lo spettacolo che vogliamo produrre”.

Agli ultimi meeting hanno aderito anche i rappresentanti della GPDA: i piloti sono stati invitati da FIA e Liberty Media a partecipare alla estenuante discussione con le squadre. A Suzuka si sono tenuti due incontri di preparazione a quello di Parigi.

I team manager hanno discusso alcuni dettagli delle normative sportive, come il coprifuoco che sarà rivisto, mentre gli strateghi delle squadre sono stati invitati ad analizzare i risultati delle recenti simulazioni svolte tenendo conto anche della gara di qualificazione al sabato.

E chi ha avuto l’opportunità di essere al Suzuka Circuit Hotel non ha potuto che notare certi curiosi movimenti dei top manager della F1, segno che le grandi manovre sono in corso soprattutto oggi che i motori in Giappone sono rimasti spenti.

Bocciate le parti standard, riammesse le termocoperte per scaldare le gomme, i top team stanno facendo melina per evitare che si approvi un’aerodinamica troppo prescrittiva che definisca le forme delle nuove monoposto. C’è chi, fra i deliri delle ultime ore, ha proposto di togliere il DRS (e non sarebbe una brutta idea) per introdurre minigonne mobili azionabili da parte dei piloti in certi punti della pista.

Ma fra i punti approvati c’è il budget cap (a 175 milioni di dollari l’anno) e una diversa distribuzione dei proventi che dovrebbe aiutare i team più piccoli all’autosussistenza. La Ferrari per voce di Mattia Binotto ha escluso che il marchio del Cavallino possa far valere il diritto di veto, preferendo trovare un accordo con le parti…

Prossimo Articolo
F1: le Pirelli 2020 saranno provate nel corso delle Libere di Austin

Articolo precedente

F1: le Pirelli 2020 saranno provate nel corso delle Libere di Austin

Prossimo Articolo

Rivoluzione Renault: che ne sarà del team F1?

Rivoluzione Renault: che ne sarà del team F1?
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Giappone
Sotto-evento FP3
Location Suzuka
Autore Franco Nugnes