Red Bull: Verstappen promuove la RB16 perché veloce ovunque

La squadra di Milton Keynes ha coperto una distanza di 2,6 GP nel primo giorno di test a Barcellona senza alcun problema al motore Honda. L'olandese, autore di due testacoda, è parso molto soddisfatto della RB16 perché migliore della monoposto dell'anno scorso dappertutto.

Red Bull: Verstappen promuove la RB16 perché veloce ovunque

La logica dice che è meglio tirare il freno, anche in modo deciso, ed evitare di sbilanciarsi in giudizi che rischiano di essere smentiti già domani, o al più tardi tra una settimana.

L’istinto però spinge spesso a cavalcare un riscontro, una classifica, anche se è quella del primo giorno (dei primi test) di una stagione lunghissima. I punti fermi sono una Mercedes che cambia pelle ma non il suo DNA, ma ‘day 1’ non ha proposto solo il noto monologo.

Dietro le dichiarazioni da ‘ganassa’ rilasciate in inverno da Helmut Marko c’è molta sostanza, una mole notevole di lavoro tra Milton Keynes e Sakura confluita nella RB16, l’arma con cui la Red Bull punta a interrompere il dominio Mercedes.

Al momento possiamo valutare i primi passi, e sembrano essere passi decisamente promettenti, visto che Max Verstappen ha completato oggi a Montmelò ben 168 giri (due Gran Premi e mezzo) scrivendo alla voce imprevisti ‘2 testacoda’. Per il resto zero problemi, almeno non tali da essere notati o da compromettere il programma degli ingegneri, ed una incredibile mole di lavoro completata con successo.

Affidabilità impressionate, stupisce Honda

Promosso, con lode, il primo giorno della Honda. In attesa di una prima valutazione sulle performance, di certo la power unit giapponese sembra aver iniziato nel migliore dei modi sul fronte affidabilità. Solo due anni fa i tecnici del Sol Levante giravano nel paddock di Barcellona con le mani nei capelli a causa di ben tre motori fuori uso nel primo giorno di prove.

La strada imboccata è decisamente quella giusta, ed è un passaggio importante per poter collocare la Red Bull nell’ambito pacchetto (scarno a dire il vero) di chi parte puntando al Mondiale. L’affidabilità era uno dei grandi punti interrogativi della vigilia di stagione, e la primissima risposta sembra convincente.

“Penso che sia stata una buona giornata – ha commentato Verstappen – la monoposto ha funzionato davvero bene insieme al motore, ed è quello che ci aspettavamo di vedere. Abbiamo decisamente migliorato la vettura nelle aree che volevamo, la distanza percorsa ci ha permesso di testare tutte le parti programmate valutando dove possiamo migliorare ulteriormente. La giornata odierna è stato un ottimo esempio di come iniziare a lavorare con una nuova vettura”.

RB16 “veloce ovunque”

Quando un pilota commenta il comportamento di una monoposto, soprattutto se alle prime battute del suo ciclo di vita, normalmente esalta le qualità e sottolinea le aree migliorabili. Verstappen oggi ha riassunto così:
“La monoposto è veloce ovunque, e l’affidabilità sembra anche migliore. Che dire? Tutto molto positivo. Rispetto allo scorso anno? Meglio, sicuramente, ed è così che deve essere”.

Parole che riportano alla mente il resoconto di Vettel di dodici mesi fa….

L’esercizio di voler scovare qualche dubbio nella giornata della Red Bull non è dei più semplici: due testacoda e una classifica dei tempi che vede Verstappen ‘solo’ quarto, a mezzo secondo dal leader Hamilton.
“Il primo testacoda è arrivato perché ho messo una ruota sullo sporco – ha replicato Max – nel secondo caso mi sono girato perché ho perso la macchina cercando di trovare i limiti, credo un approccio corretto durante i test. Fortunatamente non c’è stato alcun danno".

"Tempi? Oggi totalmente irrilevanti, non abbiamo valutato questo aspetto. Abbiamo lavorato sulla conoscenza della vettura, girando e provando soluzioni differenti. Per i tempi… ci sarà tempo, non è ciò che cercavamo oggi”.

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
1/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Alexander Albon, Red Bull Racing, Max Verstappen, Red Bull Racing and Lewis Hamilton, Mercedes-AMG Petronas F1
Alexander Albon, Red Bull Racing, Max Verstappen, Red Bull Racing and Lewis Hamilton, Mercedes-AMG Petronas F1
2/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Red bull Racing RB16, dettaglio tecnico
Red bull Racing RB16, dettaglio tecnico
3/15

Foto di: Giorgio Piola

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
4/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
5/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Dettagli Red bull Racing RB16
Dettagli Red bull Racing RB16
6/15

Foto di: Giorgio Piola

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
7/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
8/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
9/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 e Max Verstappen, Red Bull Racing
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11 e Max Verstappen, Red Bull Racing
10/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
Max Verstappen, Red Bull Racing RB16
11/15

Foto di: Giorgio Piola

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
12/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
13/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
14/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing
Max Verstappen, Red Bull Racing
15/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Provocazione: tre Mercedes davanti fanno discutere
Articolo precedente

Provocazione: tre Mercedes davanti fanno discutere

Prossimo Articolo

Ferrari: ora è ultima in velocità, ma Leclerc fa il pompiere

Ferrari: ora è ultima in velocità, ma Leclerc fa il pompiere
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021