Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Prove Libere 1 in
16 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
21 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
60 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
74 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
77 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
95 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
109 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
137 giorni
05 set
Gara in
144 giorni
12 set
Gara in
151 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
165 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
178 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
193 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
200 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
242 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull tech: ecco perchè volevano correre a tutti i costi

La squadra di Milton Keynes è convinta di disporre nella RB16 di una vettura molto competitiva da subito. Andiamo ad analizzare come è cambiata nei test invernali per trovarsi pronta in Australia a sfidare la Mercedes che è stata attaccata anche da due lettere di chiarimento normativa sul DAS e le prese del bracket posteriore.

Red Bull tech: ecco perchè volevano correre a tutti i costi

La Red Bull è la squadra che più di ogni altra, insieme alla Racing Point, ci ha rimesso con l’annullamento del GP d’Australia. La squadra di Milton Keynes si è presentata a Melbourne con una RB16 che doveva sfidare la supremazia della Mercedes.

Le dichiarazioni degli uomini del team erano bellicose e non è certamente un caso se la Red Bull era nella lista dei tre team che volevano correre a tutti i costi, nonostante si fosse registrato un caso positivo di Coronavirus alla McLaren, team che aveva manifestato subito la sua rinuncia al GP.

La RB16 realizzata dallo staff di Adrian Newey è sicuramente una vettura molto competitiva che si è evoluta parecchio nei test invernali di Barcellona, per trovarsi al meglio della forma al debutto stagionale australe.

Red Bull Racing RB16, dettaglio dei barge board della prima sessione di test a Barcellona

Red Bull Racing RB16, dettaglio dei barge board della prima sessione di test a Barcellona

Photo by: Giorgio Piola

Grazie ai disegni di Giorgio Piola possiamo osservare la rapida evoluzione della RB16: qui sotto si può notare il barge board con il quale la Red Bull è stata presentata e ha affrontato la prima “temporada” di test a Montmelò.

La complessa struttura aerodinamica che si collega ai deviatori di flusso ai lati delle pance era molto simile a quella che aveva concluso la stagione scorsa con un Max Verstappen in gran forma. Il barge board era caratterizzato dai due boomerang sovrapposti e dai consueti coltelli nella parte sul fondo.

Red Bull Racing RB16, dettaglio dei deviatori di flusso modificati in stile Mercedes

Red Bull Racing RB16, dettaglio dei deviatori di flusso modificati in stile Mercedes

Photo by: Giorgio Piola

Nella seconda sessione la RB16 si è trasformata con l’introduzione di un pacchetto aerodinamico molto consistente con modifiche che hanno toccato ala anteriore, cape, fondo, diffusore e ala posteriore e, ovviamente, al barge board – deviatore di flusso nel quale erano stati rivisti molti concetti.

La squadra di Milton Keynes, che ha fatto scuola con la doppia ala che racchiude le bocche dei radiatori, si è orientata verso i deviatori di flusso posti davanti al fondo della Mercedes: i tre elementi verticali del candelabro sono stati ridisegnati.

Il secondo è sparito e ha lasciato lo spazio a ben sette laminatori di flusso longitudinali: i primi tre si collegano direttamente al deviatore di flusso più grande, ma tutti sono parte di una sorta di saracinesca attraverso la quale passa l’aria opportunamente indirizzata dal barge board.

Il terzo elemento verticale è uguale al precedente: è stato aggiunto un soffiaggio nella porzione centrale del bordo d’uscita.

Red Bull Racing RB16, dettaglio della presa d'aria aggiuntiva per il motore Honda RA 620H

Red Bull Racing RB16, dettaglio della presa d'aria aggiuntiva per il motore Honda RA 620H

Photo by: Giorgio Piola

Nel sesto e ultimo giorno spagnolo è comparsa anche una presa d’aria aggiuntiva a lato dell’attacco dell’Halo al telaio: si è trattato di un periscopio che ha la funzione di aggiungere del raffreddamento alla power unit, in modo da assicurare l’affidabilità del motore Honda RA 620H accreditato di un grande salto di qualità prestazionale.

Sarebbero state soluzioni valide per battere le frecce d’argento? Ora per avere una risposta dovremo aspettare il GP d’Azerbaijan in giugno…

condivisioni
commenti
Fotogallery F1: niente Gran Premio, Melbourne si svuota

Articolo precedente

Fotogallery F1: niente Gran Premio, Melbourne si svuota

Prossimo Articolo

Ufficiale: rinviati i GP di Bahrain e Vietnam di Formula 1

Ufficiale: rinviati i GP di Bahrain e Vietnam di Formula 1
Carica commenti
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Alonso (pt.2) - It's a long way to the top

Dodicesima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Fernando Alonso. Ecco a voi la seconda di 3 puntate sull'asturiano. Buon ascolto!

Formula 1
12 apr 2021
F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola Prime

F1 Stories: la storia del Gran Premio di Imola

Anche nel 2021, Imola è inclusa nelle tappe di un Mondiale di Formula 1. Un tracciato ricco di storia. Una storia, che merita di essere raccontata e ricordata...

Formula 1
12 apr 2021
Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld Prime

Come la rapida ascesa di Kimi influì sulla carriera di Heidfeld

L'ascesa di Kimi Raikkonen come stella della Formula 1 fin dagli albori rimane una delle leggendarie storie del 2001, ma le sue imprese hanno avuto un impatto indesiderato sulle prospettive del suo compagno di squadra in Sauber. Vent'anni dopo il suo primo podio in F1 al GP del Brasile, ecco come Iceman ha influito sulla carriera di Nick Heidfeld.

Formula 1
11 apr 2021
F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar? Prime

F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar?

Siamo abituati a considerare la Formula 1 come la categoria regina dell'automobilismo, quella capace di raggiungere le velocità più elevate in assoluto. Ma sarà davvero così? Andiamo a scoprirlo in questa classifica...

Formula 1
11 apr 2021
Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo Prime

Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo

La Mercedes è andata via dal Bahrain con la consapevolezza di non avere tra le mani la monoposto di riferimento in griglia, e i limiti allo sviluppo potrebbero trasformare questa stagione in un incubo.

Formula 1
10 apr 2021
Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali Prime

Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali

Il 9 aprile del 1971 nasce Jacques Villeneuve, Campione del Mondo di Formula 1 1997. Andiamo a rivivere i suoi primi due anni nella massima serie, quelli che lo hanno accompagnato ad entrare nell'elenco delle leggende del Motorsport...

Formula 1
9 apr 2021
Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12 Prime

Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12

Andiamo a scoprire ed analizzare come le modifiche regolamentari al fondo ed al pavimento delle monoposto abbiano influito negativamente sulle performance della Mercedes W12, nonostante la vettura abbia vinto con Lewis Hamilton la gara di apertura in Bahrain

Formula 1
8 apr 2021