Red Bull: se non si vieta il DAS, lo copieranno?

Christian Hornen nella conferenza dei team principal ha confermato che la Red Bull vuole ulteriori chiarimenti sul DAS Mercedes che è nato in una zona grigia del regolamento. A Milton Keynes intanto valutano la soluzione.

Red Bull: se non si vieta il DAS, lo copieranno?

Christian Horner continua a sottolineare di avere ancora dei forti dubbi sulla legalità del sistema DAS utilizzato dalla Mercedes.

La FIA si è già espressa in merito, confermando la legalità della soluzione, ma Horner non molla, affermando che si tratta di un dispositivo che sfrutta una zona grigia del regolamento tecnico.

La Red Bull sta proseguendo nella sua attività di richieste di chiarimenti al dipartimento tecnico della FIA, ma dopo le spiegazioni già fornite da parte della Federazione Internazionale, per poter tornare sull’argomento servirebbe un reclamo ufficiale da parte di un concorrente.

“È un sistema molto intelligente e bisogna riconoscere il merito a chi ha avuto l’idea e la capacità di trasformarla in realtà – ha confermato Horner – ma penso che la domanda fondamentale che ci dobbiamo porre è sulla sua conformità rispetto alle normative tecniche di un’area fondamentalmente grigia".

"Stiamo quindi chiedendo chiarezza, perché è un dispositivo che potrebbe avere un impatto importante sulla stagione. Parliamo di una soluzione che è già stata bandita per il prossimo anno, ma a questo punto ci chiediamo: come dobbiamo considerarlo nella stagione in corso? Porteremo queste domande alla FIA utilizzando i canali ufficiali a nostra disposizione”.

Se, come probabile, la FIA rimarrà sulla sua posizione, la Red Bull potrebbe sulla carta pensare di realizzare un sistema simile, ma sembrano esserci diversi ostacoli.

Il tempo a disposizione non è molto e, dopo una prima valutazione, a Milton Kynes sembrano molto dubbiosi.

“Come tutte le componenti che vengono montate su una monoposto – ha chiarito Horner – deve offrire vantaggi maggiori rispetto all’handicap che comporta in termini di peso ed installazione”.

C’è poi un altro aspetto che si sussurra nel paddock. Qualora Red Bull decidesse di provare a realizzare un suo sistema DAS, non è da escludere che questa operazione renderebbe indispensabile la modifica di altre componenti nell’area della scatola dello sterzo, e con i vincoli imposti dal regolamento sul fronte delle modifiche tecniche (che concede solo due gettoni) non è detto che il lavoro risulti possibile.

condivisioni
commenti
LIVE F1, GP d'Austria: Libere 2

Articolo precedente

LIVE F1, GP d'Austria: Libere 2

Prossimo Articolo

Binotto conferma: "Ferrari non ha voluto rinnovare con Vettel"

Binotto conferma: "Ferrari non ha voluto rinnovare con Vettel"
Carica commenti
Jordan: dal debutto shock in F1 ad una fine ingloriosa Prime

Jordan: dal debutto shock in F1 ad una fine ingloriosa

John Watson è stato il primo pilota a provare la neonata Jordan 191 trovandola subito eccellente. L'ex pilota racconta in prima persona tutte le sensazioni dei primi passi del team di Eddie Jordan in Formula 1.

GP Russia: Norris, prima pole della carriera! Prime

GP Russia: Norris, prima pole della carriera!

Lando Norris riporta la McLaren in pole position e si prende la prima posizione nelle qualifiche del GP di Russia di Formula 1. Al suo fianco l'inglese trova la Ferrari di Carlos Sainz. Terzo il solito sorprendente Russell, davanti alla Mercedes di Lewis Hamilton

Piola: "Russell straordinario con una Williams più carica" Prime

Piola: "Russell straordinario con una Williams più carica"

In questo nuovo video di Motorsport. com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i motivi che hanno portato il Gran Premio di Russia a regalare una qualifica sorprendente: McLaren in pole, con Norris, davanti a Sainz e Russell. Cos'ha reso questi tre piloti così veloci?

Formula 1
25 set 2021
Bobbi: "Norris prende i cordoli come sull'asciutto" Prime

Bobbi: "Norris prende i cordoli come sull'asciutto"

In questa nuova puntata di Piloti Top Secret, andiamo ad analizzare i vari stili di guida in occasione delle qualifiche del GP di Russia di F1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu

Formula 1
25 set 2021
Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi " Prime

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Andiamo ad analizzare le soluzioni tecniche che hanno esordito nel venerdì di Prove Libere del Gran Premio di Russia, commentandole in maniera dettagliata in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Formula 1
24 set 2021
Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata" Prime

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del Gran Premio di Russia di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. In quella che è da sempre un feudo Mercedes, Valtteri Bottas brilla conquistando il miglior crono in entrambe le sessioni

Formula 1
24 set 2021
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021