Red Bull: se non si vieta il DAS, lo copieranno?

Christian Hornen nella conferenza dei team principal ha confermato che la Red Bull vuole ulteriori chiarimenti sul DAS Mercedes che è nato in una zona grigia del regolamento. A Milton Keynes intanto valutano la soluzione.

Red Bull: se non si vieta il DAS, lo copieranno?

Christian Horner continua a sottolineare di avere ancora dei forti dubbi sulla legalità del sistema DAS utilizzato dalla Mercedes.

La FIA si è già espressa in merito, confermando la legalità della soluzione, ma Horner non molla, affermando che si tratta di un dispositivo che sfrutta una zona grigia del regolamento tecnico.

La Red Bull sta proseguendo nella sua attività di richieste di chiarimenti al dipartimento tecnico della FIA, ma dopo le spiegazioni già fornite da parte della Federazione Internazionale, per poter tornare sull’argomento servirebbe un reclamo ufficiale da parte di un concorrente.

“È un sistema molto intelligente e bisogna riconoscere il merito a chi ha avuto l’idea e la capacità di trasformarla in realtà – ha confermato Horner – ma penso che la domanda fondamentale che ci dobbiamo porre è sulla sua conformità rispetto alle normative tecniche di un’area fondamentalmente grigia".

"Stiamo quindi chiedendo chiarezza, perché è un dispositivo che potrebbe avere un impatto importante sulla stagione. Parliamo di una soluzione che è già stata bandita per il prossimo anno, ma a questo punto ci chiediamo: come dobbiamo considerarlo nella stagione in corso? Porteremo queste domande alla FIA utilizzando i canali ufficiali a nostra disposizione”.

Se, come probabile, la FIA rimarrà sulla sua posizione, la Red Bull potrebbe sulla carta pensare di realizzare un sistema simile, ma sembrano esserci diversi ostacoli.

Il tempo a disposizione non è molto e, dopo una prima valutazione, a Milton Kynes sembrano molto dubbiosi.

“Come tutte le componenti che vengono montate su una monoposto – ha chiarito Horner – deve offrire vantaggi maggiori rispetto all’handicap che comporta in termini di peso ed installazione”.

C’è poi un altro aspetto che si sussurra nel paddock. Qualora Red Bull decidesse di provare a realizzare un suo sistema DAS, non è da escludere che questa operazione renderebbe indispensabile la modifica di altre componenti nell’area della scatola dello sterzo, e con i vincoli imposti dal regolamento sul fronte delle modifiche tecniche (che concede solo due gettoni) non è detto che il lavoro risulti possibile.

condivisioni
commenti
LIVE F1, GP d'Austria: Libere 2

Articolo precedente

LIVE F1, GP d'Austria: Libere 2

Prossimo Articolo

Binotto conferma: "Ferrari non ha voluto rinnovare con Vettel"

Binotto conferma: "Ferrari non ha voluto rinnovare con Vettel"
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021