Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Gara
Formula 1 GP d'Austria

F1 | Red Bull Ring: Verstappen vince la 10° Sprint Race sulle McLaren

La Red Bull con Max coglie la quinta garetta di fila nel GP d'Austria precedendo le due MCL38 con Piastri davanti a Norris. L'inglese ha tentato un attacco a Verstappen, ma poi è stato trafitto anche dal compagno di squadra. Russell è quarto davanti a Sainz alle prese con problemi di freni come Leclerc, risalito settimo dalla decima piazza al via.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Max Verstappen ha subito l'attacco di Lando Norris alla curva 3 del giro 4 per il clipping del suo motore Honda. L'olandese non ha chiuso la porta alla McLaren, ma Lando, al comando, non è stato abile nel chiudere la porta all'olandese verso la curva 4 e il "cecchino" lo ha trafitto inesorabilmente, trascinandosi dietro Oscar Piastri che ha preso la palla al balzo per infilare il compagno di squadra.

Il leader del mondiale poi ha controllato le due vetture papaya prima di allungare giro dopo giro sugli inseguitori fino a concedersi un vantaggio sull'australiano di 4"6. Max celebra la quinta vittoria consecutiva nella garetta e porta a dieci i successi del sabato. Il passo della Red Bull è stato decisamente superiore a quello della McLaren, riportando la RB20 al vertice tecnico della F1, anche se è difficile dividere i meriti fra il sommo pilota e la macchina che è impressionante nelle ultime curve.

Lo sconfitto è Lando Norris come in Spagna: l'inglese dalla prima fila ha portato l'attacco a Verstappen, ma poi non ha saputo gestire il comando commettendo un errore di valutazione che non ha esitato un attimo a rimettere il muso della Red Bull davanti. Una volta aperta la porta ne ha approfittato anche Oscar Piastri per infilare Lando e, nonostante i tentativi di riprendersi la posizione con il DRS è stato costretto ad arrendersi all'australiano.

La McLaren, sempre velocissima, non ha saputo gestire le gomme e inesorabilmente è stata staccata dal "mostro" Verstappen. Norris paga 71 punti mondiali su Max, mentre sperava di accorciare il gap dall'olandese. Il britannico non riesce a capitalizzare il potenziale della MCL38 e Andrea Stella, consapevole di questa situazione, non ha giustamente dato alcun ordine di invertire le posizioni fra i due piloti.

Resta giù dal podio George Russell con la Mercedes: la freccia nero-argento non aveva il passo per inserisri nella lotta per il vertice e l'inglese si è limitato a riprendere il quarto posto dopo aver subito la migliore partenza di Carlos Sainz con la Ferrari. George ha passato la rossa al giro 7 sfruttando una difficoltà dello spagnolo con i freni che sono andati in surriscaldamento.

Carlos, una volta perso il DRS di Russell, ha dovuto difendersi dal ritorno di Lewis Hamilton, ma il madrileno è stato bravo a contenere il sette volte campione del mondo. La Ferrari ha avuto un avvio di gara bruciante: se Sainz ha guadagnato una posizione al via, Charles Leclerc ne ha prese tre dando la sensazione che fosse una giornata diversa per la rossa. Ma dopo qualche giro anche il monegasco ha dovuto cominciare a guidare facendo lift and coast in fondo ai rettilinei per controllare le temperature dei freni, non potendo tirare le staccate come avrebbe potuto.

Alla resa dei conti la Scuderia resta inesorabilmente quarta forza, deludendo le aspettative dei tifosi del Cavallino. La squadra deve pensare di cambiare l'approccio verso le qualifiche del GP, visto che viene riaperto il parco chiuso. Alla rossa non basta il saltellamento per rendere difficile la vita ai piloti, ci si mettono anche i freni.

Sergio Perez è ottavo con la seconda RB20: un punticino iridato non può rendere positiva una garetta scialba del messicano. Positiva, invece, la prestazione di Kevin Magnussen nono con la Haas davanti a Lance Stroll con l'Aston Martin e le due Alpine di Esteban Ocon e Pierre Gasly.

Il canadese con la "verdona" sta facendo il possibile, mentre sembra essere entrato in un momento nero Fernando Alonso, demotivato da qualche gara.

   
1
 - 
5
   
   
1
 - 
2
   
Cla Pilota # Giri Tempo Distacco km/h Pit stop Punti Ritirato Telaio Motore
1 Netherlands M. Verstappen Red Bull Racing 1 23

26'41.389

  222.979   8   Red Bull Red Bull
2 Australia O. Piastri McLaren 81 23

+4.616

26'46.005

4.616 222.338   7   McLaren Mercedes
3 United Kingdom L. Norris McLaren 4 23

+5.348

26'46.737

0.732 222.237   6   McLaren Mercedes
4 United Kingdom G. Russell Mercedes 63 23

+8.354

26'49.743

3.006 221.822   5   Mercedes Mercedes
5 Spain C. Sainz Jr. Ferrari 55 23

+9.989

26'51.378

1.635 221.597   4   Ferrari Ferrari
6 United Kingdom L. Hamilton Mercedes 44 23

+11.207

26'52.596

1.218 221.429   3   Mercedes Mercedes
7 Monaco C. Leclerc Ferrari 16 23

+13.424

26'54.813

2.217 221.125   2   Ferrari Ferrari
8 Mexico S. Perez Red Bull Racing 11 23

+17.409

26'58.798

3.985 220.581   1   Red Bull Red Bull
9 Denmark K. Magnussen Haas F1 Team 20 23

+24.067

27'05.456

6.658 219.677       Haas Ferrari
10 Canada L. Stroll Aston Martin Racing 18 23

+30.175

27'11.564

6.108 218.855       Aston Martin Mercedes
11 France E. Ocon Alpine 31 23

+30.839

27'12.228

0.664 218.766       Alpine Renault
12 France P. Gasly Alpine 10 23

+31.308

27'12.697

0.469 218.703       Alpine Renault
13 Japan Y. Tsunoda AlphaTauri 22 23

+35.452

27'16.841

4.144 218.149       RB Red Bull
14 Germany N. Hulkenberg Haas F1 Team 27 23

+38.423

27'19.812

2.971 217.754       Haas Ferrari
15 Australia D. Ricciardo AlphaTauri 3 23

+39.397

27'20.786

0.974 217.625       RB Red Bull
16 Spain F. Alonso Aston Martin Racing 14 23

+43.155

27'24.544

3.758 217.128       Aston Martin Mercedes
17 United States L. Sargeant Williams 2 23

+44.076

27'25.465

0.921 217.006       Williams Mercedes
18 Thailand A. Albon Williams 23 23

+44.673

27'26.062

0.597 216.927       Williams Mercedes
19 Finland V. Bottas Sauber 77 23

+46.511

27'27.900

1.838 216.685       Sauber Ferrari
20 China G. Zhou Sauber 24 23

+53.143

27'34.532

6.632 215.817       Sauber Ferrari

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente LIVE Formula 1 | Gran Premio d'Austria, Sprint
Prossimo Articolo F1 | Norris: “Nella battaglia con Max sono stato un dilettante”

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia