Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Prove Libere
Formula 1 GP d'Austria

F1 | Red Bull Ring, Libere 1: Verstappen davanti a Piastri e Leclerc

Max è stato il più veloce nell'unica sessione di prove libere del GP d'Austria: l'olandese è ripartito dopo aver causato una bandiera rossa per un problema elettrico. Piastri è secondo con la McLaren evoluta davanti alle due Ferrari di Leclerc e Sainz, ma le Mercedes stupiscono con le hard.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Max Verstappen non perde un colpo: non tanto perché ha chiuso la prima sessione di prove del GP d'Austria al comando con la Red Bull, quanto per il fatto che l'olandese ha patito una panne elettrica poco dopo metà turno. Max ha percorso il rettilineo d'arrivo in salita e ha spento il motore tenendo la RB20 in folle. La direzione gara ha esposto la bandiera rossa, bloccando le libere, mentre Verstappen ha proceduto in retro sul dritto cercando l'apertura nel muretto box. La vettura di Milton Keynes, così, è stato spinta nel box dai commissari. E' bastato un reset elettrico a motore spento e il tre volte campione del mondo ha potuto ripartire all'accendersi del semaforo verde.

Il pilota arancione con la gomme soft è arrivato a 1'05"685, un tempo che è due decimi migliore dello scorso anno. Verstappen si è trovato a suo agio nel giro secco con un motore Honda molto sgonfio, mentre in precedenza ha sofferto con le medie, procedendo a continui cambiamenti di assetto, segno che la Red Bull conferma le sue difficoltà di trovare un setup nei weekend con la gara Sprint.

Dietro al leader del mondiale è spuntato Oscar Piastri con la McLaren dotata della flow viz perché l'australiano è sceso in pista con la MCL38 dotata della nuova ala anteriore e con le cover delle sospensioni anteriori ridisegnate. Piastri, dopo un opaco GP di Spagna, si ripropone con un 1'05"961 a 276 millesimi da Max. Il compagno di squadra Norris è solo 13esimo perché con le soft, dopo essere risultato il più rapido nel T1, è finito largo nella sabbia dovendo abortire il giro: l'inglese ha girato con la monoposto papaya in versione standard. La squadra di Woking ha il coraggio di portare delle novità anche quando c'è solo unturno di libere. Coraggiosi!

Poi ci sono le Ferrari con Charles Leclerc terzo a 370 millesimi da Verstappen e Sainz segue a meno di un decimo. Al quinto posto troviamo Lewis Hamilton con la Mercedes: il sette volte campione del mondo ha impressionato perché con la W15 si è dedicato a un lavoro dedicato alle hard. Lewis ha chiuso 39 giri con un treno e ha completato un long run di 22 giri con un passo impressionante. Hamilton ha puntato a preparare la gara, dando la sensazione di credere molto nella vettura argento-nera al punto da rinunciare alla simulazione della qualifica.

George Russell le rosse le ha montato, ma ha abortito la sua tornata per il traffico e si è accontentato dell'ottava prestazione  che non è significativa: fra le due Mercedes si sono infilati Esteban Ocon con lAlpine e Lance Stroll con l'Aston Martin.

Yuki Tsunoda dopo essersi lamentato di un problema al servosterzo ha messo la Racing Bulls al nono posto davanti all'altra "verdona" di Fernando Alonso.

Fuori dai 10 c'è Pierre Gasly che ha appena rinnovato con l'Alpine: il francese si è messo dietro Sergio Perez anche lui alle prese con problemi di traffico. Il messicano sta soffrendo alla ricerca della migliore messa a punto: come in Spagna ha fatto molti cambiamenti di assetto, senza cavare un ragno dal buco.

Le due Sauber di Guanyu Zhou e Valtteri Bottas sono divise da 39 millesimi e si accontentano della 14esima e 15esima posizione davanti a Daniel Ricciardo in crisi con la Racing Bull: l'australiano paga quattro decimi dal compagno giapponese e sente alitare sul collo Liam Lawson.

Nico Hulkenberg è 17esimo, con Alexander Albon che si è infilato fra le due Haas, visto che Kevin Magnessun lo segue da vicino. Il danese lascia Logan Sargeant all'ultimo posto con la solita FW46 condannata a chiudere il gruppo.

   
1
 - 
4
   
   
1
 - 
2
   
Cla Pilota # Telaio Motore Giri Tempo Distacco km/h
1 Netherlands M. Verstappen Red Bull Racing 1 Red Bull Red Bull 28

1'05.685

  236.656
2 Australia O. Piastri McLaren 81 McLaren Mercedes 32

+0.276

1'05.961

0.276 235.666
3 Monaco C. Leclerc Ferrari 16 Ferrari Ferrari 31

+0.370

1'06.055

0.094 235.331
4 Spain C. Sainz Jr. Ferrari 55 Ferrari Ferrari 31

+1.302

1'06.987

0.932 232.056
5 United Kingdom L. Hamilton Mercedes 44 Mercedes Mercedes 39

+0.569

1'06.254

  234.624
6 France E. Ocon Alpine 31 Alpine Renault 30

+1.656

1'07.341

1.087 230.837
7 Canada L. Stroll Aston Martin Racing 18 Aston Martin Mercedes 27

+0.699

1'06.384

  234.164
8 United Kingdom G. Russell Mercedes 63 Mercedes Mercedes 32

+0.701

1'06.386

0.002 234.157
9 Japan Y. Tsunoda AlphaTauri 22 RB Red Bull 30

+1.825

1'07.510

1.124 230.259
10 Spain F. Alonso Aston Martin Racing 14 Aston Martin Mercedes 30

+2.220

1'07.905

0.395 228.919
11 France P. Gasly Alpine 10 Alpine Renault 28

+1.783

1'07.468

  230.402
12 Mexico S. Perez Red Bull Racing 11 Red Bull Red Bull 24

+1.098

1'06.783

  232.765
13 United Kingdom L. Norris McLaren 4 McLaren Mercedes 30

+1.365

1'07.050

0.267 231.838
14 China G. Zhou Sauber 24 Sauber Ferrari 28

+2.279

1'07.964

0.914 228.721
15 Finland V. Bottas Sauber 77 Sauber Ferrari 29

+1.928

1'07.613

  229.908
16 Australia D. Ricciardo AlphaTauri 3 RB Red Bull 31

+1.277

1'06.962

  232.143
17 Germany N. Hulkenberg Haas F1 Team 27 Haas Ferrari 30

+1.281

1'06.966

0.004 232.129
18 Thailand A. Albon Williams 23 Williams Mercedes 28

+1.310

1'06.995

0.029 232.029
19 Denmark K. Magnussen Haas F1 Team 20 Haas Ferrari 31

+1.460

1'07.145

0.150 231.510
20 United States L. Sargeant Williams 2 Williams Mercedes 29

+1.574

1'07.259

0.114 231.118

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | RB cerca risposte ai problemi: in FP1 con 2 pacchetti diversi
Prossimo Articolo F1 | Novità McLaren: ala anteriore e cover della sospensione

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia