Red Bull: paga sei decimi sul dritto per il "clipping" Honda

Dopo i due ritiri di Verstappen a Monza e Mugello la Honda ha deciso di preservare l'affidabilità della sua power unit riducendo la sovralimentazione del turbo e, di conseguenza, la ricarica di energia elettrica della MGU-H. Su una pista come quella di Sochi, che è la seconda dopo Spa per il recupero di energia, la Red Bull ha pagato un grosso dazio sui lunghi rettilinei nei confronti delle Mercedes.

Red Bull: paga sei decimi sul dritto per il "clipping" Honda

Dopo due stop dovuti alla power unit a Monza e Imola i tecnici della Honda hanno deciso di non mettere a rischio l’affidabilità della power unit a Sochi e, quasi certamente, hanno limitato la potenza del motore di Max Verstappen.

Il secondo posto conseguito dall’olandese alle spalle di Valtteri Bottas nel GP di Russia vale tanto oro quanto pesa, perché la RB16 ha rivelato sul tracciato disegnato nel complesso olimpico di Sochi di essere oggettivamente inferiore alla freccia nera.

Secondo il team principal della Red Bull, Christian Horner, Max ha pagato un deficit di potenza nei lunghi rettilinei a causa del “clipping”, vale a dire la mancanza della spinta di 160 cavalli elettrici della MGU-K per l’esaurimento della carica della batteria ben prima del punto di staccata.

Eppure la natura del circuito di Sochi è tale che consente una buona ricarica della batteria: non tanto nella fase di frenata con la MGU-K (oltre 1.000 kJ), ma piuttosto in accelerazione con la MGU-H (che vale fino a 4.000 kJ). La pista russa, infatti, risulta essere il secondo tracciato per energia recuperata del mondiale dopo Spa-Francorchamps.

Il muretto della Red Bull aveva avvisato via radio Verstappen che stava perdendo sei decimi al giro sui rettilinei nel confronto con il leader della gara Valtteri Bottas. Era evidente che il motore Honda non era in grado di sfruttare la potenza elettrica per tutto il giro come, invece, riusciva a fare la Mercedes. Come mai?

"Penso che questo circuito sarà sempre difficile per noi - ha spiegato Horner - . Abbiamo avuto un bel po' di clipping e penso che a Sochi abbia un effetto importante. La prestazione, quindi, è stata condizionata dal recupero di energia, ma lo sapevamo che sarebbe stato così ancora prima di venire qui”.

Quello che Christian non dice è che la Honda è stata costretta a ridurre la pressione di sovralimentazione del turbo e, quindi, la ricarica della MGU-H non è stata quella vista a inizio stagione, per cui i 160 cavalli sono stati usati utilizzati in accelerazione per arrivare il più presto possibile alla velocità massima, ma senza poter contare troppo sull’energia extra che dall’MGU-H viene girata alla MGU-K senza essere stivata nella batteria.

La Honda è il motorista che più di chiunque altro ha risentito dell’adozione della mappatura unica imposta dalla FIA dal GP d’Italia, sconfessando le dichiarazioni di Helmut Marko che, al contrario, prevedeva una significativa perdita di potenza da parte della Mercedes nel giro secco di qualifica.

"Penso che a Sochi la Mercedes avesse una macchina più veloce di noi - ha concluso Horner - . Ovviamente abbiamo beneficiato della penalità di Lewis, ma penso che Max abbia estratto dalla macchina tutto quello che c’era per tutto il fine settimana. È stato il nostro miglior risultato nei sei anni di questo appuntamento".

“Max è stato clamoroso mel suo giro da qualifica e in gara non ha commesso alcun errore”. Ma anche un super Verstappen non basta per battere la freccia nera…

condivisioni
commenti
GP d'Australia: si lavora per aprire la Formula 1 2021

Articolo precedente

GP d'Australia: si lavora per aprire la Formula 1 2021

Prossimo Articolo

Ferrari FDA: ecco Shwartzman sulla SF71H a Fiorano

Ferrari FDA: ecco Shwartzman sulla SF71H a Fiorano
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Russia
Sotto-evento Post-gara
Location Sochi Autodrom
Piloti Max Verstappen
Team Red Bull Racing
Autore Franco Nugnes
Podcast, Bobbi: "Non possiamo criticare chi ha sbagliato ieri" Prime

Podcast, Bobbi: "Non possiamo criticare chi ha sbagliato ieri"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna in compagnia di Marco Congiu e del due volte campione del mondo FIA GT e volto di Sky Sport F1 Matteo Bobbi. Max Verstappen conquista la vittoria davanti a Lewis Hamilton e alla McLaren di Lando Norris. Tanti gli errori, ma le condizioni del tracciato erano proibitive

Minardi: “Raikkonen e Perez, l’esperienza non conta?” Prime

Minardi: “Raikkonen e Perez, l’esperienza non conta?”

In compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, e dell'ex Team Principal di Formula 1, Gian Carlo Minardi, andiamo a dare i voti al Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna di F1

Formula 1
19 apr 2021
GP Imola: l'animazione grafica della gara Prime

GP Imola: l'animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere le emozioni del GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna grazie alla nostra esclusiva animazione grafica della corsa

Formula 1
19 apr 2021
Podcast F1: Chinchero analizza il GP dell'Emilia Romagna di Imola Prime

Podcast F1: Chinchero analizza il GP dell'Emilia Romagna di Imola

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast il Gran Premio dell'Emilia Romagna, secondo appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
18 apr 2021
GP dell'Emilia Romagna: la Griglia di Partenza Prime

GP dell'Emilia Romagna: la Griglia di Partenza

Andiamo a scoprire la Griglia di Partenza del Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna, seconda prova del Campionato del Mondo 2021 di Formula 1

Formula 1
18 apr 2021
Podcast, Bobbi: "Perez il migliore nella qualifica di Imola" Prime

Podcast, Bobbi: "Perez il migliore nella qualifica di Imola"

Lewis Hamilton conquista la Pole Position numero 99 della carriera, ma a brillare è anche la stella del messicano Sergio Perez, che alla seconda gara in Red Bull riesce ad essere più concreto di Verstappen, terzo. Ad essere ampiamente analizzati sono i diversi stili di guida delle principali coppie piloti, i quali distacchi - Red Bull a parte - sono importanti nel sabato di Imola

Formula 1
17 apr 2021
Piola: "Mercedes in pole, ma la più veloce è la Red Bull" Prime

Piola: "Mercedes in pole, ma la più veloce è la Red Bull"

La qualifica del GP del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna viene conquistata da Lewis Hamilton e dalla Mercedes. Eppure, la Red Bull è teoricamente la vettura più veloce. Andiamo ad analizzare quanto visto nel sabato di Imola in compagnia di Franco Nugnes, direttore di Motorsport.com, e di Giorgio Piola.

Formula 1
17 apr 2021
Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP di Imola Prime

Podcast F1: Chinchero analizza le Qualifiche del GP di Imola

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast le Qualifiche del Gran Premio dell'Emilia Romagna, secondo appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
17 apr 2021