F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: gli scarichi della wastegate in basso per l'estrattore

La squadra di Milton Keynes ha abbassato i due piccoli terminali della valvola wastegate modificando l'area di soffiaggio quando il motore è in rilascio: non più sotto al profilo principale dell'ala posteriore, ma sopra all'estrattore centrale che ora è alimentato da un flusso extra che arriva dai due soffiaggi aperti nel cape. Questa modifica testimonia la sofisticazione della ricerca e la piena collaborazione con i tecnici giapponesi della Honda.

Red Bull: gli scarichi della wastegate in basso per l'estrattore

La Red Bull vuole estrarre il massimo potenziale dalla RB16 anche se in Turchia Max Verstappen non è stato capace di sfruttarlo in gara.

Lo sviluppo della monoposto è incessante, frutto di un’ottima collaborazione fra i tecnici di Milton Keynes e quelli giapponesi della Honda.

Dettaglio degli scarichi wastegate della Red Bull Racing RB16 montati sotto il braccio superiore della sospensione

Dettaglio degli scarichi wastegate della Red Bull Racing RB16 montati sotto il braccio superiore della sospensione

Photo by: Giorgio Piola

Non ci è sfuggito il fatto che gli scarichi della valvola wastegate siano stati modificati: all’Istanbul Park la coppia dei terminali più piccoli ai lati dello scarico centrale sono stati montati più in basso rispetto al tubo principale, poco sopra la struttura deformabile del cambio (1), consentendo agli aerodinamici di carenare meglio lo scarico del turbo, incrementando l'efficienza aerodinamica (2).

Dettaglio degli scarichi wastegate della Red Bull Racing RB16 che sono stati abbassati

Dettaglio degli scarichi wastegate della Red Bull Racing RB16 che sono stati abbassati

Photo by: Giorgio Piola

L’immagine di Giorgio Piola, sopra, ci mostra inoltre che la forma dei terminali è tonda nell’ultimo tratto, mentre sono ogivali nel resto per favorire un maggiore soffiaggio. La sensazione è che sia cambiata la funzione: questi scarichi “lavorano” quando il motore giapponese è in fase di rilascio. In precedenza erano stati collocati sopra al tubo principale con l’intento di soffiare sotto al profilo principale dell’ala posteriore e migliorare l’efficienza in quell’area.

Ora lo scenario potrebbe essere cambiato: gli aerodinamici sembrano preferire che l’aria calda della wastegate crei un (piccolo) soffiaggio più in basso favorendo il risucchio dei flussi in uscita dall’estrattore centrale.

Gli scarichi wastegate della Red Bull Racing RB16 collocati sotto al triangolo della sospensione superiore

Gli scarichi wastegate della Red Bull Racing RB16 collocati sotto al triangolo della sospensione superiore

Photo by: Giorgio Piola

Incuriosisce il fatto che i tre flap del diffusore (3) siano stati trattati con sostanze anti calore, proprio come nella parte interna dei piloni di sostegno dell’ala posteriore e sulla parte superiore della struttura deformabile. E nel disegno si osserva anche che è stato tolto il gancio (4) per sollevare la monoposto ai box.

Red Bull Racing RB16 : ecco i due slot aperti sul cape sotto al muso

Red Bull Racing RB16 : ecco i due slot aperti sul cape sotto al muso

Photo by: Giorgio Piola

Il sospetto è che la modifica sia coordinata con i due slot apparsi nell’anteriore sul cape sotto al muso: le due proboscidi pescherebbero il flusso sopra al muso per convogliarla sotto al fondo energizzando i vortici che alimentano il diffusore centrale.

L’effetto di estrazione, quindi, verrebbe potenziato dal soffiaggio degli scarichi che lavorano a bassa velocità quando la Red Bull ha bisogno della massima spinta verticale per innescare la temperatura delle gomme e per avere una migliore trazione in uscita dalle curve.

condivisioni
commenti
Racing Point: Stroll si mangia le gomme, Perez le salva
Articolo precedente

Racing Point: Stroll si mangia le gomme, Perez le salva

Prossimo Articolo

Leclerc sbaglia e si sfoga via radio: "Sono un co.....e!"

Leclerc sbaglia e si sfoga via radio: "Sono un co.....e!"
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021