Red Bull disposta a prestare Albon ad altri team nel 2021

La Red Bull è disposta a dare in prestito Alex Albon a qualche altro team di Formula 1 nel caso in cui durante la stagione 2021 ce ne fosse bisogno.

Red Bull disposta a prestare Albon ad altri team nel 2021

L'anglo-thailandese ha perso il posto da titolare a Milton Keynes, mantenendo però quello di collaudatore per lo sviluppo e riserva dei GP.

Dopo che Sergio Perez, Lance Stroll e Lewis Hamilton si sono visti costretti a saltare gare nel 2020 causa Coronavirus, non si può escludere che nella prossima stagione si abbiano casi analoghi, vista la pandemia ancora in atto.

Ecco perché Helmut Marko in una intervista rilasciata in esclusiva a Motorsport.com, si è detto disposto a far correre Albon se altre squadre ne avessero bisogno, in modo da dargli anche possibilità di allenarsi.

"Gli abbiamo assicurato che lo utilizzeremo tantissimo durante i test, visto che ne avremo anche parecchi per sviluppare le gomme del 2022 separatamente - afferma Marko - lavorerà molto al simulatore e in diverse gare sarà la nostra riserva, visto che abbiamo quattro vetture in azione".

"E' un'occasione per rimanere attivi e se qualche team dovesse averne bisogno per una indisponibilità all'ultimo momento di un suo titolare, siamo disposti a prestarlo. Insomma, farà tanti km in macchina, non si ferma qui".

Intanto la Red Bull ha deciso di sostituire Albon con Perez per il prossimo anno, visto che non potevano essere ignorate le ottime prestazioni del messicano avute nella seconda metà di 2020, mentre Alex ha avuto troppi alti e bassi.

"Non è stato consistente con costanza e spesso non è stato in grado di confermarsi, come ad esempio nel degrado delle gomme; a volte ha perso tantissimo in maniera sproporzionata".

Marko è anche convinto che Albon abbia sofferto l'incapacità di non riuscire a colmare il divario da Max Verstappen in ogni fine settimana.

"Sicuramente è stato un problema anche mentale, ma quando hai un compagno di squadra che sistematicamente è ai vertici in termini di prestazioni, la macchina conta il giusto a quel punto".

"E ovviamente questa cosa lo ha disturbato parecchio, ecco perché non ha ottenuto risultati soddisfacenti. Ha iniziato la stagione con un divario marginale da Max, che però è andato aumentando nel corso dell'anno".

Alex Albon, Red Bull Racing
Alex Albon, Red Bull Racing
1/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, lascia i box
Alex Albon, Red Bull Racing RB16, lascia i box
2/19

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, rientra ai box per un pitstop
Alex Albon, Red Bull Racing RB16, rientra ai box per un pitstop
3/19

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing
Alex Albon, Red Bull Racing
4/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing
Alex Albon, Red Bull Racing
5/19

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing
Alex Albon, Red Bull Racing
6/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
7/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
8/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
9/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
10/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
11/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
12/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
13/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
14/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
15/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
16/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
17/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
18/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, 1° posto, e Alex Albon, Red Bull Racing, 3° posto, festeggiano sul podio
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, 1° posto, e Alex Albon, Red Bull Racing, 3° posto, festeggiano sul podio
19/19

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ferrari SF21: analizziamo le novità della Rossa
Articolo precedente

Ferrari SF21: analizziamo le novità della Rossa

Prossimo Articolo

Giovinazzi: "Nel 2020 sono migliorato moltissimo"

Giovinazzi: "Nel 2020 sono migliorato moltissimo"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021