Red Bull disposta a prestare Albon ad altri team nel 2021

La Red Bull è disposta a dare in prestito Alex Albon a qualche altro team di Formula 1 nel caso in cui durante la stagione 2021 ce ne fosse bisogno.

Red Bull disposta a prestare Albon ad altri team nel 2021

L'anglo-thailandese ha perso il posto da titolare a Milton Keynes, mantenendo però quello di collaudatore per lo sviluppo e riserva dei GP.

Dopo che Sergio Perez, Lance Stroll e Lewis Hamilton si sono visti costretti a saltare gare nel 2020 causa Coronavirus, non si può escludere che nella prossima stagione si abbiano casi analoghi, vista la pandemia ancora in atto.

Ecco perché Helmut Marko in una intervista rilasciata in esclusiva a Motorsport.com, si è detto disposto a far correre Albon se altre squadre ne avessero bisogno, in modo da dargli anche possibilità di allenarsi.

"Gli abbiamo assicurato che lo utilizzeremo tantissimo durante i test, visto che ne avremo anche parecchi per sviluppare le gomme del 2022 separatamente - afferma Marko - lavorerà molto al simulatore e in diverse gare sarà la nostra riserva, visto che abbiamo quattro vetture in azione".

"E' un'occasione per rimanere attivi e se qualche team dovesse averne bisogno per una indisponibilità all'ultimo momento di un suo titolare, siamo disposti a prestarlo. Insomma, farà tanti km in macchina, non si ferma qui".

Intanto la Red Bull ha deciso di sostituire Albon con Perez per il prossimo anno, visto che non potevano essere ignorate le ottime prestazioni del messicano avute nella seconda metà di 2020, mentre Alex ha avuto troppi alti e bassi.

"Non è stato consistente con costanza e spesso non è stato in grado di confermarsi, come ad esempio nel degrado delle gomme; a volte ha perso tantissimo in maniera sproporzionata".

Marko è anche convinto che Albon abbia sofferto l'incapacità di non riuscire a colmare il divario da Max Verstappen in ogni fine settimana.

"Sicuramente è stato un problema anche mentale, ma quando hai un compagno di squadra che sistematicamente è ai vertici in termini di prestazioni, la macchina conta il giusto a quel punto".

"E ovviamente questa cosa lo ha disturbato parecchio, ecco perché non ha ottenuto risultati soddisfacenti. Ha iniziato la stagione con un divario marginale da Max, che però è andato aumentando nel corso dell'anno".

Alex Albon, Red Bull Racing
Alex Albon, Red Bull Racing
1/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, lascia i box
Alex Albon, Red Bull Racing RB16, lascia i box
2/19

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16, rientra ai box per un pitstop
Alex Albon, Red Bull Racing RB16, rientra ai box per un pitstop
3/19

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing
Alex Albon, Red Bull Racing
4/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing
Alex Albon, Red Bull Racing
5/19

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing
Alex Albon, Red Bull Racing
6/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
7/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
8/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
9/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
10/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
11/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
12/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
13/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
14/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
15/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
16/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
17/19

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
Alex Albon, Red Bull Racing RB16
18/19

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, 1° posto, e Alex Albon, Red Bull Racing, 3° posto, festeggiano sul podio
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, 1° posto, e Alex Albon, Red Bull Racing, 3° posto, festeggiano sul podio
19/19

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ferrari SF21: analizziamo le novità della Rossa

Articolo precedente

Ferrari SF21: analizziamo le novità della Rossa

Prossimo Articolo

Giovinazzi: "Nel 2020 sono migliorato moltissimo"

Giovinazzi: "Nel 2020 sono migliorato moltissimo"
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021