Red Bull: danni limitati sulla RB16B di Verstappen!

Il crash dell'olandese alla conclusione del GP dell'Azerbaijan poteva avere conseguenze molto più gravi considerato che l'olandese procedeva a oltre 300 km/h: la scocca non ha subito danni perché il muso ha assorbito l'urto con la parte deformabile, mentre nel retrotreno si è danneggiata la sospensione sinistra per effetto dell'afflosciamento della gomma, ma la RB16B se l'è cavata davvero con pochi guai, rispetto all'Aston Martin di Lance Stroll.

Red Bull: danni limitati sulla RB16B di Verstappen!

La Red Bull recrimina per i 25 perduti da Max Verstappen nell’incidente che ne ha determinato il ritiro durante il GP dell’Azerbaijan: l’olandese ha perso la sua RB16B mentre era saldamente al comando della gara a cinque giri dalla fine per l’improvviso afflosciamento della gomma posteriore sinistra.

Max era lanciatissimo a oltre 300 km/h quando la sua monoposto si è seduta sul retrotreno per effetto del cedimento del pneumatico e ha cominciato a carambolare sul lato destro della pista cittadina azera prima di fermarsi con pochi… graffi, mentre a quella velocità poteva esserci una vera demolizione.

Max Verstappen, Red Bull Racing dà un calcio alla posteriore sinistra dopo il ritiro

Max Verstappen, Red Bull Racing dà un calcio alla posteriore sinistra dopo il ritiro

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Il pilota arancione, una volta sceso dall’abitacolo, non ha esitato a prendere a calci la posteriore sinistra che lo ha privato di una vittoria che ormai sentiva in tasca e solo un cedimento imprevisto lo ha costretto allo stop.

Verstappen è stato fortunato perché è riuscito a scaricare molta energia cinetica strisciando sulla protezione, ma è giusto mettere in evidenza che la RB16B è uscita dal crash con pochissimi danni a dimostrazione della qualità delle monoposto moderne.

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

La vettura di Milton Keynes non ha riportato alcun danno strutturale al telaio, mentre sarà da verificare l’integrità della trasmissione che, in virtù del ritiro, potrà essere sostituita senza pagare alcuna penalità, proprio come la power unit, visto che il team passerà all’unità 2 proprio al Castellet.

Se non fosse stato per la sospensione posteriore sinistra danneggiata per effetto della gomma afflosciata, la RB16B non avrebbe riportato gravi danni come la Mercedes W12 di Valtteri Bottas e la Williams FW43 di George Russell nel botto prima del Tamburello a Imola.

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

L'auto danneggiata di Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Nell’anteriore dovrebbe bastare sostituire il muso con l’ala anteriore perché la scocca è rimasta integra e anche nel retrotreno si è vista solo un’ammaccatura della struttura deformabile posteriore e poco più. Considerata la portata dell’incidente, Max se l’è cavata davvero a basso costo, visto che le cose sono andate decisamente peggio sull’Aston Martin di Lance Stroll che aveva sbattuto qualche centinaio di metri prima durante il giro 29.

condivisioni
commenti
Podcast: Il compleanno indimenticabile di Jean Alesi

Articolo precedente

Podcast: Il compleanno indimenticabile di Jean Alesi

Prossimo Articolo

Wolff: "2 gare complicate non cambiano i piani per il 2022"

Wolff: "2 gare complicate non cambiano i piani per il 2022"
Carica commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021