Red Bull: cambiato il materiale dello sfogo del cestello

La squadra di Milton Keynes ad ogni gara introduce piccole modifiche ai cestelli nteriori, alla costante ricerca della migliore efficienza aerodinamica, visto che le esigenze di raffreddamento dei freni a Interlagos sono decisamente inferiori rispetto a Città del Messico.

Red Bull: cambiato il materiale dello sfogo del cestello
Carica lettore audio

La Red Bull continua un ossessivo lavoro di adattamento della RB16B alle piste del mondiale per cercare di estrarre il massimo del potenziale dalla monoposto di Milton Keynes. In Messico avevamo visto che l’attenzione dei tecnici di Pierre Waché era stata focalizzata sui cestelli dei freni anteriori, con due diverse soluzioni che erano state provate in funzione dell’aria molto rarefatta ai 2.200 metri di quota della capitale atzeca.

La scorsa settimana l’attenzione era stata puntata più sul raffreddamento dei freni: c’era l’esigenza di portare più aria a disco e pinza, privilegiando questo aspetto a quello puramente aerodinamico che, invece, è tornato di attualità a Interlagos.

Sulla pista brasiliana ci sono solo tre staccate potenti (nelle Curve 1, 4 e 6) per cui l’utilizzo dei freni non è critico sia per usura sia per raffreddamento. Essendo l’impianto poco utilizzato durante il giro (circa 10 secondi) fornisce anche la minore ricarica della batteria tramite la MGU-K. L’energia raccolta per giro è fra le più basse del campionato con Red Bull Ring e Monza.

Su un tracciato dove conta l’efficienza, sfruttare i flussi aerodinamici che vengono smistati dai cestelli attraverso i cerchi diventa importante per deviare l’aria che arriva dalla parte esterna dell’ala anteriore e per pulire la scia dalle turbolenze della ruota.

Ecco che nella zona del soffiaggio del cestello Red Bull è stato cambiato il materiale rispetto al Messico, pur mantenendo il disegno che era stato deliberato alla fine di test di comparazione del materiale disponibile la scorsa settimana.

Il nuovo cestello mostra una superficie più rugosa in prossimità dello slot proprio per garantire un effetto estrazione del flusso più efficace, utile a incrementare l’influenza aerodinamica in una zona della vettura che contribuisce a generare del carico senza incrementare la resistenza all’avanzamento.

condivisioni
commenti
Caso Mercedes: chiariamo il giallo dell'ala sotto inchiesta
Articolo precedente

Caso Mercedes: chiariamo il giallo dell'ala sotto inchiesta

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1 | Gran Premio di San Paolo: Libere 2

LIVE Formula 1 | Gran Premio di San Paolo: Libere 2
Carica commenti
Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1 Prime

Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1

Le bandiere in Formula 1 hanno molteplici significati: saperle riconoscere ad un primo sguardo è un requisito fondamentale per ogni pilota degno di questo nome. E voi, sicuri di conoscerle tutte? Scopriamolo insieme in questo nostro video

Formula 1
23 gen 2022
Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!" Prime

Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!"

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare con la lente d'ingrandimento della tecnica la monoposto presentata dal team Haas nella stagione 2021 di Formula 1. Una vettura dalla storia particolare, che è riuscita - nonostante tutto - a limitare i danni...

Formula 1
21 gen 2022
Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica" Prime

Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica"

In attesa delle nuove monoposto, continua l'analisi delle vetture protagoniste della Formula 1 2021. In questo nuovo video di Motorsport.com, la lente d'ingrandimento tecnica di Franco Nugnes e Giorgio Piola è sulla Williams, team che mai come nella passata stagione ha adottato soluzioni inedite...

Formula 1
18 gen 2022
Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero" Prime

Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero"

Alfa Romeo ha investito tutte le proprie risorse in vista della stagione 2022 di Formula 1. Ciononostante, la C41 si è rivelata una monoposto dalla valida base meccanica, come dimostrato tanto da Raikkonen quanto da Giovinazzi, ma carente a livello aerodinamico

Formula 1
16 gen 2022
Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria” Prime

Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria”

Torniamo a parlare dei team di Formula 1 partecipanti alla stagione 2021 e di come si sono evoluti nel corso dell'anno appena trascorso. Ora tocca all'Alpine: la scuderia di Enstone è tornata alla vittoria in Ungheria e a podio in Qatar, sapendo correggere il tiro in corso d'opera

Formula 1
14 gen 2022
Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze” Prime

Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze”

In compagnia di Franco Nugnes, del Dottor Riccardo Ceccarelli e della psicologa Alice Ferrisi di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo ad analizzare e comprendere quelli che sono i comportamenti di un pilota nel suo confronto con i propri limiti

Formula 1
12 gen 2022
Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto" Prime

Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i dettagli tecnici dell'AlphaTauri. Il team di Faenza, giunto sesto in classifica finale dietro all'Alpine, avrebbe meritato di più da questo 2021. Ecco perchè...

Formula 1
11 gen 2022
Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono Prime

Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono

Le penalità in Formula 1 sono tra gli argomenti più discussi dell'ultimo periodo. Spesso e volentieri hanno avuto voce in capitolo per decidere il vincitore di un GP, altre volte addirittura per annullare tutti i punti conquistati in una stagione. Ecco una panoramica approfondita e dettagliata per spiegare chi le commina, perché e di che tipo possono essere

Formula 1
9 gen 2022