Racing Point convocata dai commissari sportivi

I rappresentanti della squadra di Silverstone sono stati chiamati dal collegio dei commissari sportivi del GP 70° anniversario: la Racing Point dovrà spiegare come mai sono state ancora usate le prese dei freni posteriori che sono state giudicate illegali dalla sentenza di venerdì, sebbene fosse stato concesso di continuare a montare i pezzi contestati. Il caso delle brake duct sta incendiando il paddock.

Racing Point convocata dai commissari sportivi

I commissari sportivi del GP 70° anniversario hanno convocato un esponente della Racing Point per aver ad usare le prese dei freni posteriori uguali a quelle della Mercedes. La chiamata ha sorpreso gli uomini della squadra di Silverstone dopo aver pagato 400 mila dollari di multa ed essersi visti cancellare 15 punti nel mondiale Costruttori.

I commissari tecnici della FIA nella sentenza di venerdì avevano certificato che le parti contestate violavano il Regolamento Sportivo di F1 perché le brake duct sono state progettate dalla Mercedes e non dalla Racing Point, ma erano conformi al Regolamento Tecnico.

E, invece, il collegio dei commissari sportivi ha voluto essere informato sul fatto che la squadra di Silverstone ha montato anche in questo GP le prese contestate infrangendo di nuovo il regolamento con Lance Stroll sesto classifica e Nico Hulkenberg settimo.

L’aspetto strano è che la Racing Point era stata sanzionata per il GP della Stiria, mentre ha ricevuto solo una reprimenda per le due gare successive (Ungheria e Gran Bretagna). Questa decisione ha letteralmente sconcertato le squadre rivali, al punto che Ferrari, McLaren, Renault e Williams intendono fare appello al Tribunale Internazionale.

Per Nicholas Tombazis in discussione era il processo di realizzazione dei pezzi più che o pezzi stessi perfettamente legali.

"E quindi, nelle gare successive alla Stiria il reclamo è stato accettato, ma i commissari sportivi avevano ritenuto che non fosse necessaria una seconda sanzione, bastando una reprimenda”.

Ora lo scenario sembra cambiato: nel collegio giudicante di questo GP c’è anche il nostro Vitantonio Liuzzi: vedremo se questa volta la Federazione Internazionale agirà anche se che una squadra presenti una protesta. Il Caso Racing Point non accenna a sgonfiarsi…

condivisioni
commenti
Leclerc: "4°? Come una vittoria. Da dove arriva la performance?"
Articolo precedente

Leclerc: "4°? Come una vittoria. Da dove arriva la performance?"

Prossimo Articolo

Vettel: "Beffato dal cordolo e da una strategia sbagliata!"

Vettel: "Beffato dal cordolo e da una strategia sbagliata!"
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021