Questo sacchetto di plastica ha bloccato Magnussen!

Il danese della Haas era ottavo alla ripartenza della safety car, ma ha dovuto rallentare il passo di quattro secondi al giro per una busta di cellophane incastrata all'ala anteriore che gli ha fatto perdere molto carico aerodinamico. Ha concluso 17esimo dopo un pit stop aggiuntivo.

Questo sacchetto di plastica ha bloccato Magnussen!

Un sacchetto di plastica. Non è solo l'inquinante che gli ecologisti combattono soprattutto in mare (ci sarebbero miliardi di sacchetti a mettere a rischio la vita di molte specie di pesci e mammiferi), ma anche nel GP di Singapore ne ha scoperto la... nocività Kevin Magnussen.

Il danese, infatti, ha dovuto fare i conti con una borsina di plastica che è finita in pista e si è incastrata all'ala anteriore della sua Haas. Kevin era in lizza per l'ottavo posto che sarebbe stato linfa per la squadra americana che è in crisi di risultati con una VF-19 che è in piena fase regressiva.

L'immagine esclusiva ci mostra il sacchetto di plastica trasparente si è agganciato sul lato sinistro dell'ala anteriore, compromettendo gravemente l'aerodinamica della Haas alla ripartenza dell'ultima Safety car. Magnussen ha visto crollare le sue prestazione di circa quattro secondi al giro: il team via radio gli ha concesso tre giri di tempo per cercare di liberarsi della busta.

"Pensavamo che si fosse rotta l'ala anteriore - ha spiegato Gunther Steiner - e Kevin stava perdendo molto tempo e stava anche distruggendo le gomme. Il calo di prestazione era stato improvviso, ma il pilota ci aveva assicurato che non aveva colpito niente, ma non era in grado di vedere cosa avesse l'ala".

Magnussen, quindi, è stato chiamato ai box per fare un pit-stop: "Abbiamo tolto il sacchetto e cambiato le gomme - ha concluso Steiner - e così Kevin ha potuto realizzare il giro più veloce in gara".

Magra soddisfazione perché il punto per il giro più veloce per regolamento viene assegnato solo se si conclude il GP entro i primi dieci, mentre il nordico ha finito 17esimo. Alla Haas sono spiaciuti per questo inconveniente che lo ha fatto scivolare indietro, mentre Romain Grosjean ha chiuso 11esimo e Kevin era abbondantemente davanti al compagno di squadra.

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
1/10

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
2/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
3/10

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team
4/10

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
5/10

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
6/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
7/10

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team
8/10

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
9/10

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Sacchetto di Kevin Magnussen, Haas F1 Team

Sacchetto di Kevin Magnussen, Haas F1 Team
10/10

Foto di: Haas F1 Team

condivisioni
commenti
Binotto: "Pensato lo scambio di posizioni, non lo abbiamo fatto"

Articolo precedente

Binotto: "Pensato lo scambio di posizioni, non lo abbiamo fatto"

Prossimo Articolo

Haas vuole Kubica come pilota addetto al simulatore per il 2020

Haas vuole Kubica come pilota addetto al simulatore per il 2020
Carica commenti
Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci” Prime

Ceccarelli: “Un meccanico al pit stop arriva a 165 battiti cardiaci”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina con Motorsport.com. In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano della necessità di avere un ingegnere di pista capace di leggere, oltre ai numeri, anche le situazioni di gara e la psicologia del pilota

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Formula 1
22 giu 2021
F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1 Prime

F1 Stories: Hesketh, l'antesignano del glamour in Formula 1

Il suo simbolo era un simpatico orsetto giallo, con tanto di casco. Rolls Royce, aerei privati, yacht, banchetti con aragoste e champagne: questo, e molto altro, era la Hesketh Racing. Ripercorriamo insieme la storia, e la prima vittoria, del team più stravagante e glamour della Formula 1.

Formula 1
22 giu 2021
La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica Prime

La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica

In questa nostra consueta animazione grafica, mettiamo in luce gli aspetti chiave del Gran premio di Francia di Formula 1. Oltre ovviamente alla prepotente vittoria di Verstappen, va evidenziato come le due Ferrari di sainz e Leclerc, con il passar del tempo, sprofondavano sempre più in classifica

Formula 1
21 giu 2021
Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi” Prime

Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi”

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio di Francia di Formula 1 corso sul tracciato del Paul Ricard. Ovviamente, sempre in compagnia di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
21 giu 2021
Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari" Prime

Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari"

Andiamo ad analizzare insieme a Matteo Bobbi e Marco Congiu il Gran Premio di Francia di Formula 1 in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. Lewis Hamilton e Max Verstappen ci hanno regalato una gara intensa, dove a farla da protagonista è stata la gestione delle gomme. Chi ha pagato più di tutti sotto questo punto di vista è stata la Ferrari: ecco perché...

Formula 1
21 giu 2021
Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari" Prime

Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari"

In questa puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano i fatti salienti del Gran Premio di Francia. Buon ascolto!

Formula 1
20 giu 2021
Formula 1: La griglia di partenza del GP di Francia Prime

Formula 1: La griglia di partenza del GP di Francia

Andiamo a scoprire la griglia di partenza del Gran Premio di Francia 2021: Max Verstappen parte dalla prima casella, precedendo le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Formula 1
20 giu 2021