F1: Pirelli svela le mescole dei primi 8 GP. Sorpresa Silverstone

Nei due appuntamenti di Silverstone, Pirelli porterà mescole differenziate. Scelte uguali invece per i due GP al Red Bull Ring.

F1: Pirelli svela le mescole dei primi 8 GP. Sorpresa Silverstone

L'avvio del Mondiale 2020 di Formula 1 si avvicina inesorabilmente. Pochi giorni fa la F1 ha svelato la prima parte del nuovo calendario, stilato dopo la pandemia da COVID-19 che ha costretto il Circus a fermarsi prima di Melbourne, pubblicando le prime 8 gare.

Questo pomeriggio la Pirelli, fornitrice unica di pneumatici della F1, ha ufficializzato quali saranno le mescole delle prime 8 gare del Mondiale 2020 che scatterà nel primo fine settimana di luglio al Red Bill Ring, in Austria.

Nei primi 3 GP, che si terranno al Red Bull Ring (i primi 2) e all'Hungaroring, la Casa italiana produttrice di pneumatici porterà le medesime mescole, ossia la C2 (Hard), C3 (Medium) e C4 (Soft).

Molto interessante la scelta fatta per il quinto e sesto gran premio. Entrambi, lo ricordiamo, si terranno sul tracciato britannico di Silverstone. Nel primo dei due appuntamenti Pirelli porterà C1 (Hard), C2 (Medium) e C3 (Soft), mentre nel secondo le Hard saranno le C2, le Medium saranno le C3 e le Soft le C4. Dunque uno scalino più morbide.

Per le ultime tre gare della prima parte del Mondiale, invece, sono state fatte le stesse scelte per Belgio e Italia, mentre per il Gran Premio di Spagna no. Al Montmelo la Pirelli fornirà C1 (Hard), C2 (Medium) e C3 (Soft). Per i GP di Belgio e Italia la scelta è stata la seguente: C2 (Hard), C3 (Medium) e C4 (Soft).

Balza all'occhio come le C5 non siano mai state considerate una reale opzione per le prime 8 gare del nuovo calendario, ma anche come Pirelli cercherà di fornire una variabile in più nei due fine settimana previsti sul tracciato di Silverstone, portando mescole differenti.

  • Ogni pilota ha l'obbligo di conservare per il Q3 un set della mescola più morbida tra quelle nominate. Tale set andrà restituito a Pirelli dai 10 piloti che si qualificano per il Q3, mentre sarà a disposizione di tutti gli altri piloti per la gara.
  • Ogni pilota dovrà portare un set di P Zero White hard e P Zero Yellow medium in gara, con l'obbligo di utilizzarne almeno uno.
  • Ogni pilota ha 13 set disponibili per tutto il weekend di gara.

Queste le parole di Mario Isola, responsabile car racing di Pirelli: Considerate tutte le variabili all'inizio di questa stagione molto particolare, con un calendario assai flessibile che non ha lasciato molto tempo per reagire ai continui cambiamenti, abbiamo deciso insieme ai Team, al promoter e alla FIA di annunciare le mescole nominate per le prime otto gare tutte insieme. Come sempre, le mescole sono state scelte sulla base delle caratteristiche di ciascun tracciato e per offrire opportunità interessanti nelle strategie di gara".

Scelta mescola gomme Pirelli

Scelta mescola gomme Pirelli

Photo by: Pirelli

condivisioni
commenti
GP d'Austria F1: dimezzata la procedura di partenza
Articolo precedente

GP d'Austria F1: dimezzata la procedura di partenza

Prossimo Articolo

Addio a Hans Mezger, il papà dei motori Porsche

Addio a Hans Mezger, il papà dei motori Porsche
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021