Pirelli aumenta la pressione: una grana in più per Mercedes

Il fornitore unico di pneumatici ha deciso di modificare la pressione delle gomme posteriori di 1 PSI passando da 19 a 20 dopo le prove libere del GP dell'Azerbaijan, visto che i dati raccolti hanno evidenziato uno stress maggiore al retrotreno di quanto previsto dalle simulazioni. Le monoposto saranno più scivolose e risentirne potrebbe essere in particolare la Mercedes che fatica a mandare le coperture nella giusta finestra di temperatura.

Pirelli aumenta la pressione: una grana in più per Mercedes

La Mercedes deve fare i conti con una complicazione in più: la Pirelli ha deciso di aumentare la pressione di gonfiaggio delle gomme posteriori di 1 PSI, passando da 19 a 20. Il fornitore unico ha deciso di intervenire ieri sera: "I dati di telemetria che abbiamo misurato superano quelli delle simulazioni", ha detto Mario Isola, capo di Pirelli Motorsport – e, quindi, siamo stato costretti a intervenire con un adeguamento fine della pressione”.

“La nostra analisi non tiene conto solo della velocità, ma anche del carico, dell’angolo di camber e delle curve del tracciato: insomma ci sono molti parametri che guardiamo con attenzione. La telemetria ci ha mostrato che i team stanno stressando le gomme più delle previsioni: avevamo bisogno dei dati della pista per fare l’ultima valutazione e abbiamo cambiato il valore delle gomme posteriori”.

La Pirelli quest’anno ha cambiato la scelta delle mescole rispetto al GP azero di due anni fa quando erano state scelte le C2, C3 e C4: “La mescola più dura non era stata usata – prosegue Isola – per cui abbiamo allocato gli stessi pneumatici di Monaco”.

L’inoppugnabile decisione della Casa milanese avrà delle ripercussione nella messa a punto delle monoposto che ieri avevano cercato il set-up ideale con i 20 PSI posteriori, mentre oggi dovranno rivedere le regolazioni dopo la modifica.

L’incremento di pressione potrebbe rendere il comportamento delle F1 più scivoloso complicando i piani di chi come Mercedes e, in parte, Ferrari devono fare i conti con comportamenti anomali delle gomme. In particolare le W12 non riescono a mandare in temperatura gli pneumatici per cui rischiamo di soffrire in qualifica, mentre dovrebbero andare meglio in gara.

condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio dell'Azerbaijan: Libere 3
Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio dell'Azerbaijan: Libere 3

Prossimo Articolo

F1, Baku, Libere 3: Verstappen sbatte, Gasly prevale, Hamilton risale

F1, Baku, Libere 3: Verstappen sbatte, Gasly prevale, Hamilton risale
Carica commenti
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021