F1, Perez: "Vettel più vicino al ritiro che ad un altro team"

Sergio Perez è convinto che sia più probabile che Sebastian Vettel si ritiri piuttosto che cambiare squadra nel 2021, quando andrà via dalla Ferrari.

F1, Perez: "Vettel più vicino al ritiro che ad un altro team"

Perez è già impegnato con la Racing Point e, successivamente, quando cambierà nome, con l'Aston Martin fino al 2022, quindi non è stato preso in considerazione come possibile sostituto di Vettel a Maranello il prossimo anno.

Tuttavia, il pilota messicano ha suggerito che la partenza del tedesco non è stata un fulmine a ciel sereno.

"Avevo sentito che le cose tra loro non andavano bene" ha detto Perez a Motorsport.com. "Da entrambe le parti non c'era più il feeling degli anni precedenti e credo che il fattore Leclerc sia stato fondamentale".

"La scommessa per il futuro della Ferrari è chiaramente Charles, che ha vissuto una prima stagione incredibile con la squadra, e credo che questo possa aver smosso tante altre cose".

"Forse durante questo stop si è reso conto di molte cose e gli è servito a riflettere. La McLaren potrebbe essere la sua opzione per il futuro forse, ma ne dubito".

"Probabilmente, questo potrebbe essere il suo ultimo anno in Formula 1. Lo vedo più vicino al ritiro che ad un'altra squadra, ma non lo so. Parlo più come un fan, non so esattamente cosa gli passi per la testa".

Leggi anche:

Riguardo all'impatto della pausa attuale, ha aggiunto: "Viviamo in quella bolla che è la F1. Siamo sempre in gara e a volte pensiamo che sia tutto qui".

"Ma se ci guardiamo intorno e vediamo questa vita diversa, a cui non siamo abituati, ci porta a farci delle domande sulla vita, tipo cominciare a pensare al momento del ritiro. Ma ti rendi conto che c'è tanto anche fuori dalle corse".

Perez poi ha ammesso che Carlos Sainz Jr e Daniel Ricciardo sarebbero entrambi delle buone scelte per la Ferrari e ritiene che per il primo sarebbe un'opportunità unica, se effettivamente dovesse essere lui il prescelto.

"Stiamo per scoprire chi sarà. Entrambe sono ottime opzioni per il team. Carlos viene da una grande stagione con la McLaren e, alla fine in F1, bisogna saper cogliere le opportunità, perché c'è una memoria molto corta. Ha grandi possibilità e se lo merita".

"Penso che sia un grande professionista, un ottimo pilota, un gran lavorare, conosce bene le gare e sa come sfruttare al meglio le opportunità. Penso che si sia meritato l'opportunità di essere considerato come compagno di Leclerc".

Quando gli è stato domandato se la Ferrari sia una squadra a cui non si può dire no, Perez ha detto: "Non è così per tutti i piloti, ma correre con la Ferrari è un'opportunità unica. E' la squadra con più storia".

"La squadra è cambiata molto negli ultimi tempi, non erano abituati a lavorare con dei giovani come Leclerc, ma ora lo sono".

"Forse vogliono un po' di competizione tra i loro piloti, ma è difficile saperlo. Vedremo la durata del contratto, ma a parte questo, si è sicuramente liberato un posto importante sulla griglia di partenza" ha concluso.

condivisioni
commenti
Ferrari e ITT: ecco il respiratore polmonare FI5!

Articolo precedente

Ferrari e ITT: ecco il respiratore polmonare FI5!

Prossimo Articolo

Retroscena Vettel: quel contatto con Mercedes nel 2019

Retroscena Vettel: quel contatto con Mercedes nel 2019
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Sebastian Vettel , Sergio Perez
Team Ferrari
Autore Adam Cooper
Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico" Prime

Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico"

A meno di sette giorni dal Gran Premio di Monaco di Formula 1, Giorgio Piola e Franco Nugnes ci parlano delle novità tecniche che le scuderie erano solite realizzare per l'appuntamento nel Principato. E sulla flessione delle ali attuali scopriamo che...

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito? Prime

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito?

Nelle prime quattro gare della stagione Hamilton e Verstappen hanno regalato intense lotte ruota a ruota, senza mai arrivare allo scontro. Questa pace armata durerà quando si arriverà al momento clou della stagione?

Formula 1
15 mag 2021
Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams Prime

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams

Il tedesco della Haas in queste prime quattro gare ha mostrato progressi evidenti e dopo aver annientato il suo compagno di team Mazepin è già riuscito a mettere sotto pressione in più di una occasione Latifi.

Formula 1
15 mag 2021
Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio Prime

Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio

I primi punti all'esordio in F1, a Sakhir, poi ecco le prime difficoltà. Analizziamo motivi e perché del momento duro che sta attraversando il promettente giapponese dell'AlphaTauri dopo un avvio di stagione folgorante.

Formula 1
14 mag 2021
Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top

14esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Max Verstappen. Buon ascolto!

Formula 1
13 mag 2021
F1 Stories: il GP di Spagna 2021 Prime

F1 Stories: il GP di Spagna 2021

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni che ci ha offerto il Gran Premio di Spagna di Formula 1

Formula 1
13 mag 2021
Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

Formula 1
12 mag 2021
Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Formula 1
11 mag 2021