F1 | Numeri di gara 2023: chi usa quale numero e perché

Tutti i piloti di Formula 1 scelgono un numero di gara permanente che utilizzano per tutta la loro carriera in F1 e solo al campione del mondo in carica è consentito cambiare numero. Ma quali piloti usano quale numero e qual è la storia dietro la loro scelta?

F1 | Numeri di gara 2023: chi usa quale numero e perché
Carica lettore audio

In Formula 1, tutti i piloti utilizzano un numero di gara fisso. Il campionato ha introdotto questo concetto nel 2014 per aumentare la riconoscibilità dei piloti in pista a favore dei fan. Negli anni precedenti i numeri di partenza venivano assegnati in base alla classifica finale del campionato mondiale precedente.

Ora solo il campione del mondo può scegliere di cambiare il proprio numero per la nuova stagione: gli viene offerto di sostituire il numero permanente con il #1. Tutti gli altri piloti devono attenersi al numero scelto.

Dietro la scelta di ogni numero c'è una storia per molti piloti. Potrebbe essere il loro numero fortunato o possono avere un ricordo speciale. Questo articolo elenca tutti i numeri della stagione 2023 di Formula 1 e le spiegazioni che si celano dietro di essi.

Elenco dei numeri dei piloti di F1 nel 2023

Numero Pilota
1 Netherlands Max Verstappen
4 United Kingdom Lando Norris
10 France Pierre Gasly
11 Mexico Sergio Perez
14 Spain Fernando Alonso
16 Monaco Charles Leclerc
18 Canada Lance Stroll
20 Denmark Kevin Magnussen
22 Japan Yuki Tsunoda
23 Thailand Alexander Albon
24 China Guanyu Zhou
27 Germany Nico Hülkenberg
31 France Esteban Ocon
44 United Kingdom Lewis Hamilton
55 Spain Carlos Sainz
63 United Kingdom George Russell
77 Finland Valtteri Bottas
81 Australia Oscar Piastri
TBC Netherlands Nyck de Vries
TBC United States Logan Sargeant

 Max Verstappen guiderà con il numero 1 nel 2023?

Come campione del mondo in carica, Max Verstappen ha scelto di continuare ad usare il numero 1 per la stagione di Formula 1 2023. Subito dopo aver vinto il campionato nel 2021 al termine della gara finale di Abu Dhabi il pilota della Red Bull aveva già annunciato che avrebbe cambiato il suo numero #33  e ha compiuto la stessa scelta dopo aver vinto il suo secondo titolo.

"Quante volte si ha la possibilità di guidare con il numero 1 nella propria carriera in Formula 1? Non si sa mai", ha detto Verstappen.

"Posso sempre tornare al numero 33 se non sarò più campione del mondo. Ma finché sarò campione del mondo userò il numero 1 ogni singolo anno".

Nel 2014 Sebastian Vettel è stato l'ultimo pilota a utilizzare il numero 1. Negli anni successivi il titolo è andato a Lewis Hamilton, che è rimasto fedele al suo numero 44, o a Nico Rosberg. Il tedesco ha appeso il casco al chiodo subito dopo la conquista del titolo mondiale e quindi nessun pilota ha potuto utilizzare il numero 1 nel 2017.

Perché Max Verstappen ha scelto il numero 33?

Negli anni precedenti al suo primo titolo mondiale Max Verstappen ha guidato in Formula 1 con il numero #33. La storia dietro questa scelta è piuttosto semplice: in gioventù l'olandese aveva il #3 come numero fortunato. Voleva usarlo in F1, ma il numero era già stato preso da Daniel Ricciardo, quindi Verstappen ha scelto di usare il #33, "per una doppia felicità".

 

"Da bambino correvo con questo numero, quindi ho pensato che sarebbe stato divertente usare il #33 anche in Formula 1", ha spiegato sui social media postando la foto di una macchinina elettrica che guidava nel giardino di famiglia.

In altre occasioni della sua carriera ha guidato anche con il #3, mentre nel Campionato europeo di Formula 3 l'olandese ha corso con il #30 e al suo debutto con la Toro Rosso ha utilizzato il #38.

I numeri dei piloti di F1 per il 2023 e la storia della loro scelta

Lando Norris ha usato sulla sua McLaren il #4 spiegando che: "La storia è che non c'è una storia. Si adatta bene all'hashtag #L4ndo, ma non è un numero che ho usato in tutte le categoria". Norris è un grande fan della leggenda della MotoGP Valentino Rossi e aveva pensato di usare il suo #46, ma ha detto che non voleva essere un "imitatore" e ha optato per il #4.

Pierre Gasly ha il #10. Il francese ha vinto la Formula Renault 2.0 Eurocup 2013 con questo numero ed è anche un grande fan del calciatore Zinedine Zidane, che ha giocato con il numero 10 nella nazionale francese.

Sergio Perez usa il numero #11 sulla sua vettura. L'origine non è nel motorsport, ma nel calcio. Il messicano è un grande fan del Club America, soprattutto dell'ex giocatore Ivan Zamorano. "Mi piaceva come giocava Bam-Bam, come segnava. Sono diventato un suo fan e ho deciso di correre con quel numero. Ad oggi ho sempre usato il #11 ovunque, fino al mio indirizzo e-mail!". Ha detto Perez.

Il pilota di F1 Fernando Alonso usa il #14. Il 14 luglio 1999, all'età di 14 anni, è diventato campione del mondo di karting con il #14. "Da quel momento ho capito che il #14 era il mio numero", ha detto.

Charles Leclerc gareggia in Formula 1 con il #16. Il pilota della Ferrari è nato il 16 ottobre 1997. Inizialmente preferiva il numero fortunato sette, che però era già stato preso da Kimi Raikkonen. Poi Leclerc voleva il numero 10, ma questo era già guidato dal suo buon amico Pierre Gasly. Dopo alcuni semplici calcoli, ha deciso per il numero 16: "Perché uno più sei fa sette", ha spiegato.

Lance Stroll ha adottato sulla sua Aston Martin il #18. All'inizio della sua carriera ha vinto il Campionato Italiano di Formula 4 con questo numero di gara. Inoltre, poco dopo il suo 18° compleanno, ha fatto il suo debutto in Formula 1 con la Williams. "Sono un po' superstizioso, ma mi piace tenermi strette le piccole cose che sono importanti per me. Non voglio cambiarle", ha detto il canadese.

Kevin Magnussen corre con il numero 20 in F1 perché è il numero con cui ha vinto il titolo della Formula Renault 3.5 Series nel 2013, l'anno prima del suo debutto nel circus con la McLaren.

Alexander Albon utilizza il numero 23, che ha usato anche nella prima fase della sua carriera in F1. Nel mondo dello sport questo è un numero iconico. I giocatori di basket LeBron James e Michael Jordan hanno giocato con questo numero, così come il calciatore David Beckham per una parte della sua carriera. Come il collega Lando Norris, Albon è un grande fan di Valentino Rossi. Ai tempi del karting, il britannico thailandese ha corso con il suo numero 46, ma ha deciso di optare per la metà di quel numero in F1.

 

Zhou Guanyu ha optato per il numero 24. Questo numero è stato utilizzato l'ultima volta nel 2012 da Timo Glock. Il pilota cinese ha scelto questo numero come omaggio alla leggenda del basket Kobe Bryant, di cui è un grande fan. Bryant ha giocato gli ultimi anni con i Lakers con il numero 24.

Nico Hulkenberg utilizza il numero 27 che ha utilizzato nella prima parte della sua carriera in F1. Il numero è già abbastanza famoso in F1, essendo stato utilizzato con grande successo da Gilles Villeneuve, oltre che occasionalmente da una manciata di altre star, tra cui Ayrton Senna e Jean Alesi. Ma, secondo quanto riferito, il motivo per cui il tedesco ha scelto il numero 27 non è affatto legato a questo, in quanto si tratta della data e del mese del suo compleanno sommati insieme.

Esteban Ocon usa il numero 31. Il pilota della Alpine F1 ha conquistato il suo primo titolo nel karting con questo numero nel 2007. Lo considera ancora uno dei migliori anni della sua carriera. Ha anche fatto il suo debutto nei test di Formula 1 nell'ottobre 2014 al volante della Lotus con il #31.

Yuki Tsunoda ha optato per il #22 per il suo debutto in F1 all'AlphaTauri. Il pilota giapponese ha utilizzato il #11 nei suoi primi giorni di karting e voleva usare quel numero anche in Formula 1, ma era già preso da Sergio Perez. Tsunoda ha semplicemente raddoppiato il numero e si è ritrovato con il #22.

Il sette volte campione di F1 Lewis Hamilton corre con il #44. Il britannico ha corso la sua prima gara di kart con questo numero, ma all'epoca non sapeva quale numero di gara scegliere, quindi ha utilizzato il numero dalla targa dell'auto di suo padre: F44. Con quel numero gettò le basi per una carriera di successo e quindi volle utilizzarlo anche in Formula 1. Anche negli anni in cui aveva diritto a correre con il numero 1 in quanto campione del mondo, il britannico è rimasto fedele al suo 44.

Carlos Sainz ha dato alla sua Ferrari il numero 55. "La S del mio nome è come un 5 e anche la S del mio cognome, quindi il numero è il 55". Inoltre, il #5 è il suo numero preferito, ma era già stato preso da Sebastian Vettel.

George Russell usa il numero 63. "Mio fratello faceva kart con il numero 63, quindi da allora questo è diventato il nostro numero di famiglia", ha detto. Con un po' di creatività, il 63 può essere letto anche come GR, le iniziali del pilota della Mercedes. Altri lo vedono come GB, che sta per Gran Bretagna.

Valtteri Bottas corre con il numero 77. Il finlandese, come molti altri piloti, voleva il numero fortunato sette. Tuttavia, questo numero era già stato preso dal suo connazionale Kimi Raikkonen. Bottas ha quindi scelto il numero 77 che ha abilmente applicato al suo merchandising personale con il logo Bo77as.

Oscar Piastri ha annunciato che correrà con il #81 in F1 dopo aver usato questo numero sporadicamente nella sua carriera giovanile. Partito con il #11 durante il karting in Australia, Piastri è passato al #81 perché un rivale utilizzava l’11  mentre scalava le vette del karting. Quando ha iniziato a gareggiare in Europa ha utilizzato una serie di numeri diversi, ma è tornato all’81 quando ha gareggiato sia nella F4 britannica sia nella Formula Renault Northern European Cup.

Al momento sia Nyck de Vries che Logan Sargeant non hanno confermato quali numeri di gara utilizzeranno nelle loro stagioni da esordienti.

Quali numeri di gara non possono essere utilizzati in Formula 1?

I piloti di Formula 1 non possono scegliere di usare il numero 17. Jules Bianchi utilizzava questo numero al momento del suo grave incidente a Suzuka nel 2014. In seguito è deceduto a causa delle ferite riportate in quell'incidente. Come tributo, l'organizzazione della F1 ha deciso di ritirare questo numero di gara.

Per quanto tempo un pilota ha diritto a un numero in F1?

Un pilota che lascia la F1 può continuare a utilizzare il suo vecchio numero per un massimo di due anni in caso di un eventuale ritorno. Durante questo periodo il numero non può essere utilizzato da un altro pilota. Ad esempio, Fernando Alonso potrebbe tornare dopo due stagioni di assenza e scegliere di nuovo il numero 14, così come Alexander Albon potrebbe riprendere il numero 23 e Nico Hulkenberg il numero 27. Quando un pilota torna dopo un'assenza più lunga, deve scegliere un nuovo numero di partenza.

Questi numeri non possono essere utilizzati nel 2023:

Numero

Pilota

Scadenza

3

Daniel Ricciardo

2024

5

Sebastian Vettel

2024

6

Nicholas Latifi

2024

7

Kimi Raikkonen

2023

9

Nikita Mazepin

2023

17

Jules Bianchi

Permanente

26

Daniil Kvyat

2022

47

Mick Schumacher

2024

99

Antonio Giovinazzi

2023

condivisioni
commenti
F1 | Ferrari: pronta al diritto di veto su RBR nuovo motorista?
Articolo precedente

F1 | Ferrari: pronta al diritto di veto su RBR nuovo motorista?

Prossimo Articolo

Video F1 | TOP & FLOP Abu Dhabi: Leclerc, il sole sorge...al tramonto

Video F1 | TOP & FLOP Abu Dhabi: Leclerc, il sole sorge...al tramonto