Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Intervista
Formula 1 GP di Spagna

F1 | Norris: "Pole nata da un giro perfetto. Ora voglio vincere"

Seconda pole in carriera ma, soprattutto, un grande sorriso. È un Lando Norris estremamente felice quello che parla ai microfoni dopo aver centrato la prima casella per il GP di Spagna con quello che ha definito un giro perfetto. Dopo tante occasioni mancate, finalmente è arrivata la pole: ora si tratta di convertirla in una vittoria.

Lando Norris, McLaren MCL38

Sono passati oltre due anni e mezzo da quella pole con cui Lando Norris sorprese nel 2021 nel weekend del Gran Premio di Russia. Nel frattempo sono arrivati altre prime file, altri bei risultati nelle shootout degli appuntamenti con la sprint, ma era sempre sfuggita la prima casella nel momento decisivo, ovvero nelle qualifiche per la gara più lunga della domenica.

Il britannico l’aveva sfiorata in più occasioni, ma ogni volta era sempre mancato qualcosa, tra errori e situazioni sfortunate che lo avevano costretto magari ad accontentarsi di un secondo posto. In Spagna, invece, tutti gli elementi del puzzle si sono allineati come sperato ed è così che è giunta la seconda pole position in carriera per Norris davanti a Max Verstappen per soli venti millesimi.

Due centesimi, all’apparenza un distacco quasi nullo, ma che in una Formula 1 dove si sta iniziando a lottare sempre di più sul filo del rasoio, anche venti millesimi iniziano a essere un gap che cambia gli equilibri in campo. Red Bull ci ha provato con tutti i mezzi a mettere la RB20 di Max Verstappen davanti a tutti, anche provando a tirare la scia con Sergio Perez nell’ultimo tentativo, ma ciò non è bastato.

A mechanic directs Lando Norris, McLaren MCL38

A mechanic directs Lando Norris, McLaren MCL38

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Alla fine delle qualifiche, Lando Norris ha descritto il suo tentativo come il giro perfetto e, soprattutto, come il giro che è arrivato nel posto giusto e al momento giusto. Non era la prima volta che il britannico lottava per la pole, ma per vari motivi quell’obiettivo era quasi sempre sfuggito: al contrario, a Barcellona finalmente la McLaren è stata in grado di concretizzare il suo potenziale, seppur solo con una delle due auto, centrano la prima casella sulla griglia di partenza.

“È stato un giro praticamente perfetto. Penso che sia stato, sai, quando vuoi farti una bella risata quando sei eccitato, ma alla fine è andato tutto alla perfezione, così vicino. Ma sì, sono molto contento. Direi che è la mia migliore pole position, non ne ho molte, ma tra quelle che ho avuto, questa è la migliore”, ha raccontato Norris al termine delle qualifiche.

“Siamo stati vicini per tutto il weekend. Ma in realtà si trattava solo di un giro perfetto ed è quello che ho fatto oggi. È stato bello, i miei fan e i miei sostenitori sono fantastici. Quindi, un grande ringraziamento a tutti coloro che mi hanno incoraggiato”.

La pole della squadra di Woking non arriva come un episodio isolato, bensì come un risultato giunto in un percorso in cui ha saputo crescere aggiornamento dopo aggiornamento. Il pacchetto di Miami ha dato nuova linfa vitale alla MCL38, per quanto ci si aspettasse comunque che la vettura potesse essere tra i protagonisti a Barcellona, tracciato che ben digeriva lo scorso anno.

Lando Norris, McLaren MCL38

Lando Norris, McLaren MCL38

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

“Non si tratta solo di questo fine settimana, ma negli ultimi due mesi, da Miami in poi, siamo stati veloci e molto forti. Abbiamo mancato la pole solo per non aver fatto un giro perfetto e oggi è stato il giro perfetto. Direi che Max e la Red Bull sono sembrati un po' più forti durante tutto il fine settimana rispetto a noi”.

“Ma abbiamo apportato alcune modifiche per il run finale, alcuni piccoli punti da migliorare e ho fatto esattamente questo. Quindi sì, sono molto felice di essere in pole”, ha aggiunto Norris.

In gara sarà realisticamente una sfida a due con Verstappen. La Red Bull aveva un buon passo al venerdì, ma nel frattempo ha anche cambiato in modo importante l’assetto optato per una configurazione più carica, testata con più carburante solo brevemente in mattinata. In tutto ciò rientra anche l’incognita meteo, perché il rischio pioggia non è debellato: “So che sarà dura contro Max, contro Lewis, contro chiunque sia dietro, ma ora dobbiamo vincere. Questo è il mio piano”.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Norris in pole a Barcellona davanti a Verstappen e alle Mercedes
Prossimo Articolo F1 | Verstappen: "Ho avuto anche una buona scia, ma non è bastata"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia