Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
Formula 1 GP d'Austria

F1 | Norris: “Nella battaglia con Max sono stato un dilettante”

Lando Norris chiude 3° nella Sprint Race del GP d’Austria, alle spalle di Piastri e Verstappen. Il britannico, però, è autocritico: non ha saputo gestire la lotta con il pilota Red Bull che avrebbe potuto fargli agguantare la prima posizione...

Lando Norris, McLaren MCL38

Per Lando Norris c’è ancora un boccone amaro da ingoiare. La fila delle “occasioni non colte” continua ad allungarsi e, stavolta, è accaduto durante la Sprint Race del Gran Premio d’Austria, in cui si deve accontentare della terza posizione ottenuta alle spalle di Oscar Piastri e del campione del mondo in carica Max Verstappen.  

Sia con l’olandese, sia con il compagno di squadra Oscar Piastri, Norris è stato in lotta nei primi passaggi: “C'è stata una bella gara tra di noi – commenta Lando - specialmente con Max all’inizio mi sono divertito. Probabilmente ci sono state alcune cose che avrei potuto fare meglio durante la battaglia, ma ho capito e migliorerò”.  

Sopravanzato da Piastri, il britannico si è giustificato mettendo in evidenza la poca velocità della sua MCL38 nel settore centrale del tracciato del Red Bull Ring, seppur ritenendosi soddisfatto per i punti raccolti: “Il passo della macchina era molto forte specialmente verso la fine della gara, è stata una bella battaglia. Ho provato a sorpassare Oscar ma non avevo abbastanza velocità, soprattutto nel settore centrale. È però un bel bottino per la McLaren, un buon lavoro per il team e quindi complimenti anche ad Oscar per il podio”. 

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20, Lando Norris, McLaren MCL38

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20, Lando Norris, McLaren MCL38

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Probabilmente, nemmeno un gioco di squadra avrebbe potuto permettere alla vettura papaya di battere Verstappen: “Non penso che il gioco di squadra ci avrebbe aiutato – afferma Norris - abbiamo lottato correttamente, era troppo difficile passare Max, il passo era buono ma sicuramente non è stato sufficiente, la sua Red Bull aveva qualcosina in più oggi. Domani è un altro giorno e ci riproverò”. 

Proprio con il campione del mondo in carica, Norris ha ingaggiato una lotta iniziale che avrebbe potuto fargli conquistare la leadership della gara, ma qualcosa è andato storto. Un sorpasso alla curva 3 a cui Verstappen ha risposto, approfittando della “porta aperta” lasciata dall’amico-rivale in McLaren. 

“Come ho costruito il sorpasso? Una volta che ti avvicini all’avversario, le gomme si riscaldano tanto ed è difficile sfruttarle al meglio – spiega Norris - Ho dovuto sfruttare l’opportunità che mi si è presentata, però poi ho fatto un pasticcio, ho lasciato la porta aperta come un dilettante però sono cose in cui posso migliorare”.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Red Bull Ring: Verstappen vince la 10° Sprint Race sulle McLaren
Prossimo Articolo F1 | Leclerc: “Non siamo veloci, ora prenderò rischi sul setup”

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia