F1, Mugello, Libere 2: Mercedes su, Ferrari giù

Bottas si conferma il più veloce anche nella seconda sessione di prove libere del GP di Toscana. Il finlandese ha preceduto di due decimi Hamilton che è braccato dalla Red Bull di Verstappen. Quarto è Albon molto staccato. Male le Ferrari: Leclerc è decimo e Vettel 12esimo. Entrambi i piloti in testacoda con una Rossa più ostica rispetto al mattino. Due bandiere rosse per Perez che tocca Raikkonen e per Norris che sbatte alla Poggio Secco.

F1, Mugello, Libere 2: Mercedes su, Ferrari giù

Valtteri Bottas ci ha preso gusto: il finlandese è stato il più veloce anche nella seconda sessione di prove libere del GP di Toscana, portando il record della pista a 1'16"989 con le gomme Soft nella simulazione della qualifica. Il "boscaiolo" è stato l'unico a sfondare il muro dell'1'17", mentre il compagno di squadra Lewis Hamilton non è andato oltre 1'17"196 a 207 millesimi.

L'esa-campione non ha voluto effettuare ieri la tradizionale ricognizione del circuito del Mugello e oggi non ha mai trovato il passo per stare davanti al finlandese. Lewis, infatti, si deve guardare alle spalle da Max Verstappen perchè l'olandese è arrivato ad alitare sulla freccia nera ad appena 39 millesimi di secondo con la Red Bull.

La RB16, a dispetto della delusione di Monza, sembra aver trovato sui saliscendi toscani il terreno ideale per sfidare le Mercedes: conforta questa considerazione il fatto che il "valletto" Alexander Albon sia quarto, anche se con un distacco importante di oltre sette decimi dall'olandese.

Il Mugello delinea i limiti delle vetture perché la tabella dei tempi è sancita da coppie di piloti della stessa squadra: la terza forza è la Renault con Daniel Ricciardo quinto in 1'18"039 a un secondo dalla vetta, mentre Esteban Ocon si è piazzato a 76 millesimi dall'australiano. La R.S.20 ha introdotto degli aggiornamenti nei deviatori di flusso e nei barge board a dimostrazione del massimo impegno nello sviluppo.

Il "licenziato" Sergio Perez è settimo con la Racing Point dotata della configurazione tradizionale delle pance: il messicano non sembra aver perso alcuna motivazione, anche se uscendo dai box Sergio ha toccato l'Alfa Romeo di Kimi Raikkonen che era in staccata, facendo girare in testacoda la C38. Sulla RP20 si è rotta l'ala anteriore per cui c'è voluta la bandiera rossa per ripulire la pista dai detriti.

Lance Stroll è stato solo 11esimo nel giro secco, ma il canadese ha collaudato la nuova pancia in stile Williams. Entrambi i piloti della squadra di Silverstone hanno impressionato nella simulazione di gara con le Medie. Il vincitore di Monza, Pierre Gasly, è ottavo davanti al sorprendente Kimi Raikkonen con l'Alfa Romeo e alla Ferrari di Charles Leclerc.

Il monegasco non ha confermato le belle cose viste nella mattinata: Leclerc ha interrotto il suo giro buono con un mezzo testacoda all'ingresso del Correntaio (era infastidito da un'Alfa Romeo lenta all'esterno), mentre poco più avanti si è girato anche Sebastian Vettel con la SF1000 già in piena fase di accelerazione all'uscita delle Biondetti, per cui il monegasco ha concluso decimo a 1"4 e il tedesco è solo 12esimo.

I problemi del pomeriggio non hanno permesso alle Rosse amaranto di cercare la prestazione nella simulazione della qualifica, ma le cose non sono state più incoraggianti anche nei long run. Le aspettative del primo turno si sono un po' sgonfiate davanti al pubblico del Mugello accorso per festeggiare il 1000esimo GP della Scuderia. Vettel non è riuscito nemmeno a rientrare ai box visto che la SF1000 è ammutolita all'improvviso all'ingresso della prima delle Biondetti.

Carlos Sainz è 13esimo con la McLaren distaccata di 1"6 dalla Mercedes: lo spagnolo non pare troppo soddisfatto della MCL35. Poca soddisfazione anche per Lando Norris, 14esimo, che poi ha sbattuto all'uscita della Poggio Secco dopo quaranta minuti: l'inglese è andato con la ruota posteriore sinistra sulla ghiaia e ha perso la sua McLaren che a 227 km/h è partita in sovrasterzo e Lando non è riuscito a evitare di rompere il muso contro le barriere all'esterno e toccare le protezioni con la posteriore destra.

Il pilota è uscito incolume dalla carambola che ha richiesto l'interruzione della sessione con la bandiera rossa per liberare la pista.

Daniil Kvyat è15esimo con la seconda AlphaTauri davanti ad Antonio Giovinazzi  con l'Alfa Romeo: l'italiano ha abortito il suo giro per la bandiera rossa di Norris. Si spiega in parte il grande distacco dall'eccellente Iceman che si è galvanizzato per essere tornato sulla pista dove ha fatto il suo debutto in F1 in un test con la Sauber nel 2000.

Si difende Nicolas Latifi 18esimo: il canadese si è lasciato dietro le due Haas di Kevin Magnussen e Romain Grosjean, i due compagni di squadra che si dividono l'ultima fila.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Finland Valtteri Bottas Mercedes 28 1'16.989     245.255
2 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 29 1'17.196 0.207 0.207 244.598
3 Netherlands Max Verstappen Red Bull 25 1'17.235 0.246 0.039 244.474
4 Thailand Alexander Albon Red Bull 28 1'17.971 0.982 0.736 242.166
5 Australia Daniel Ricciardo Renault 32 1'18.039 1.050 0.068 241.955
6 France Esteban Ocon Renault 29 1'18.115 1.126 0.076 241.720
7 Mexico Sergio Perez Racing Point 34 1'18.198 1.209 0.083 241.463
8 France Pierre Gasly AlphaTauri 30 1'18.244 1.255 0.046 241.322
9 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 38 1'18.385 1.396 0.141 240.887
10 Monaco Charles Leclerc Ferrari 27 1'18.400 1.411 0.015 240.841
11 Canada Lance Stroll Racing Point 37 1'18.462 1.473 0.062 240.651
12 Germany Sebastian Vettel Ferrari 39 1'18.498 1.509 0.036 240.541
13 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren 32 1'18.651 1.662 0.153 240.073
14 United Kingdom Lando Norris McLaren 9 1'18.658 1.669 0.007 240.051
15 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri 33 1'18.736 1.747 0.078 239.814
16 United Kingdom George Russell Williams 33 1'18.843 1.854 0.107 239.488
17 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 35 1'18.944 1.955 0.101 239.182
18 Canada Nicholas Latifi Williams 31 1'18.983 1.994 0.039 239.064
19 Denmark Kevin Magnussen Haas 32 1'19.113 2.124 0.130 238.671
20 France Romain Grosjean Haas 5 1'19.257 2.268 0.144 238.237
condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio di Toscana Ferrari 1000: Libere 2
Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio di Toscana Ferrari 1000: Libere 2

Prossimo Articolo

Racing Point: le nuove fiancate sono copiate dalla Williams!

Racing Point: le nuove fiancate sono copiate dalla Williams!
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021