Marchionne: "2° e 3° non è fortuna. Grande Ferrari"

condivisioni
commenti
Marchionne:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
05 set 2015, 15:30

Il presidente della Ferrari sottolinea la prestazione di Raikkonen e lancia la sfida a Mercedes per il 2016

Poleman Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 Team, secondo Kimi Raikkonen, Ferrari, terzo Sebastian Vette
Poleman Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 Team, secondo Kimi Raikkonen, Ferrari, terzo Sebastian Vette
Sebastian Vettel, Ferrari SF15-T
Sebastian Vettel, Ferrari SF15-T

La Ferrari ha centrato il secondo e il terzo tempo assoluto nelle Qualifiche del Gran Premio d'Italia, ovvero l'appuntamento casalingo del Mondiale 2015 di Formula 1 grazie alle grandi prestazioni di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel.

Al termine delle prove ufficiali, il preseidente della Ferrari, Sergio Marchionne, ha rilasciato dichiarazioni al miele per tutto il team, capace di mettersi alle spalle una delle due Mercedes W06 Hybrid, quella di Nico Rosberg, e di ridurre il gap dal poleman Lewis Hamilton.

"Il secondo e terzo posto di oggi non è fortuna. Abbiamo ridotto il gap dalle Mercedes e devo dire che me lo aspettavo. La sfida del 2016 sarà fantastica, vedremo cosa riusciremo a fare. Voglio fare i più sinceri complimenti a tutto il team, perché qui ha fatto un lavoro straordinario e i risultati parlano per noi".

Marchionne ha voluto sottolineare la prestazione di Kimi Raikkonen, il quale è riuscito a cogliere un secondo psoto inaspettato che gli consentirà di scattare dalla prima fila, accanto alla Mercedes del campione del mondo in carica, Lewis Hamilton. "Mi aspettavo che Kimi si sarebbe rilassato dopo il rinnovo del contratto e che sarebbe riuscito a guidare come sa. Lui è un gran pilota".

Il vertice del Cavallino Rampante ha chiuso il suo intervento parlando della gara di domani e della presenza dell'attuale Preidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi: "Domani sarà una grande gara secondo me. Inoltre arriverà anche Renzi qui all'Autodromo di Monza. Vediamo se riusciamo a festeggiare come si deve...".

Prossimo articolo Formula 1
Monza, Q2: le Ferrari si infilano tra le due Mercedes

Articolo precedente

Monza, Q2: le Ferrari si infilano tra le due Mercedes

Prossimo Articolo

Hamilton: "Oggi non sono stato perfetto. Il team sì"

Hamilton: "Oggi non sono stato perfetto. Il team sì"
Carica commenti