Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Gara
Formula 1 GP di Miami

F1 | Miami Sprint Race: Verstappen alla prova del nove, Leclerc vicino

Max si aggiudica la garetta nel GP di Miami davanti all'ottimo Leclerc e Perez. Quarto l'ottimo Ricciardo con la Racing Bulls che controlla Sainz e Piastri. Norris subito fuori per un contatto causato da Alonso che è andato addosso a Stroll e di rimbalzo ha colpito la McLaren. Magnussen esagera difendendosi da Hamilton e paga 20" di penalità.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Max Verstappen non si batte: scatta dalla pole della Sprint Race e vince la sua nona garetta del sabato (su 14 disputate). L'olandese si è imposto, ma questa volta non ha dominato con una Ferrari vicina, anche se non troppo vicina per tentare un attacco. Il tre volte campione del mondo ha usato le maniere forti per avere ragione di Charles Leclerc al via dopo uno scatto da fermo non perfetto: lo ha stretto verso le barriere, pur lasciando al monegasco lo spazio per voltare. Leclerc ha preferito ragionare e si è accodato, anche perché una ruotata se l'era presa uscendo dai box dall'Alpine di Esteban Ocon che lo ha toccato meritandosi una penalità di 10 secondi.

La Ferrari, senza aggiornamenti, ha dato la sensazione di saper reggere il passo della Red Bull: Leclerc ha chiuso a poco più di 3 secondi. Un distacco che alimenta le speranze del Cavallino potendo modificare il setup con la riapertura del parco chiuso prima della qualifica del GP. La SF-24 ha forse pagato una soluzione aerodinamica troppo carica che ha penalizzato la rossa in rettilineo. Ne sa qualcosa Crlos Sainz che non è riuscito ad attaccare Daniel Ricciardo per la quarta posizione. L'australiano, dopo una qualifica eccellente, ha confermato in gara la prestazione: la sua macchina era velocissima sul dritto, facendo vedere i sorci verdi allo spagnolo che ci ha provato in tutti i modi a portare un sorpasso a un Daniel ritrovato. La sfida è stata corretta e divertente.

Sergio Perez si prende il terzo gradino del podio facendo il suo compitino: era stato infilato da Ricciardo nelle prime battute, ma al giro 5 il messicano ha fatto vedere che la Red Bull RB20 vale più della vettura "cugina". Al via ci ha pensato l'inquieto Fernando Alonso a fare filotto: lungo alla prima curva si è incastrato con le ruote alla "verdona" del compagno Lance Stroll ed è rimbalzato contro Lando Norris. La McLaren si è fermata subito causando l'ingresso della safety car per togliere la MCL38, mentre Stroll si è ritirato appena arrivato ai box. A gettare un po' di scompiglio anche Lewis Hamilton che si è infilato nel buco lasciato da Alonso: al sette volte campione del mondo è andata bene perché la sua W15 non ha evitato un contatto con lo spagnolo e ne è uscito senza danni.

La McLaren porta a casa un sesto posto che è poca cosa rispetto alle aspettative: Oscar Piastri conquista punti preziosi, ma il team di Woking non ha concretizzato il suo potenziale. Bellissima la prestazione di Nico Hulkenberg settimo con la Haas. Alle spalle del tedesco era risalito con una bellissima partenza Kevin Magnussen che aveva recuperato sei posizioni. Il danese, poi ha perso la lucidità cominciando a creare un tappo esagerato: Kevin si è guadagnato 20 secondi di penalità chiudendo Lewis Hamilton a ogni curva e accompagnando la Mercedes spesso e volentieri nelle vie di fuga. Magnussen ha ripetuto la sceneggiata di Jeddah e alla fine ha concluso 18esimo, ultimo.

Non è andata meglio a Lewis Hamilton che in pista aveva concluso ottavo: il sette volte campione del mondo si è beccato un drive trough per non aver rispettato la velocità in pit lane e così ha concluso 16esimo. L'ultimo a conquistare un punticino è stato Yuki Tsunoda autore di una bella rimonta con la Racing Bulls. Il giapponese è finito nel trenino creato da Magnussen ed è stato seguito dall'Alpine di Pierre Gasly e dalla Williams di Logan Sargeant.

In difficoltà George Russell che era scivolato in 14esima posizione con la deludente W15: ha chiuso 12esimo dietro alla Sauber di Guanyu Zhou. Tutto il resto è stato solo cinema...

   
1
 - 
5
   
   
1
 - 
2
   
Cla Pilota # Giri Tempo Distacco km/h Pit stop Punti Ritirato Telaio Motore
1 Netherlands M. Verstappen Red Bull Racing 1 19

-

    2 8   Red Bull Red Bull
2 Monaco C. Leclerc Ferrari 16 19

+3.371

3.371

3.371   2 7   Ferrari Ferrari
3 Mexico S. Perez Red Bull Racing 11 19

+5.095

5.095

1.724   2 6   Red Bull Red Bull
4 Australia D. Ricciardo AlphaTauri 3 19

+14.971

14.971

9.876   2 5   RB Red Bull
5 Spain C. Sainz Jr. Ferrari 55 19

+15.222

15.222

0.251   2 4   Ferrari Ferrari
6 Australia O. Piastri McLaren 81 19

+15.750

15.750

0.528   2 3   McLaren Mercedes
7 Germany N. Hulkenberg Haas F1 Team 27 19

+22.054

22.054

6.304   2 2   Haas Ferrari
8 Japan Y. Tsunoda AlphaTauri 22 19

+29.816

29.816

7.762   2     RB Red Bull
9 France P. Gasly Alpine 10 19

+31.880

31.880

2.064   2     Alpine Renault
10 United States L. Sargeant Williams 2 19

+34.355

34.355

2.475   2     Williams Mercedes
11 China G. Zhou Sauber 24 19

+35.078

35.078

0.723   2     Sauber Ferrari
12 United Kingdom G. Russell Mercedes 63 19

+35.755

35.755

0.677   2     Mercedes Mercedes
13 Thailand A. Albon Williams 23 19

+36.086

36.086

0.331   2     Williams Mercedes
14 Finland V. Bottas Sauber 77 19

+36.892

36.892

0.806   2     Sauber Ferrari
15 France E. Ocon Alpine 31 19

+37.740

37.740

0.848   2     Alpine Renault
16 United Kingdom L. Hamilton Mercedes 44 19

+49.347

49.347

11.607   2 1   Mercedes Mercedes
17 Spain F. Alonso Aston Martin Racing 14 19

+59.409

59.409

10.062   3     Aston Martin Mercedes
18 Denmark K. Magnussen Haas F1 Team 20 19

+1'06.303

1'06.303

6.894   2     Haas Ferrari
dnf Canada L. Stroll Aston Martin Racing 18 1

18 laps

    1   Contatto Aston Martin Mercedes
dnf United Kingdom L. Norris McLaren 4 0

 

        Contatto McLaren Mercedes

 

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente LIVE Formula 1 | Gran Premio di Miami, Sprint Race
Prossimo Articolo F1 | Leclerc: "Oggi zero rischi. Vicini a Red Bull col degrado"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia