Hamilton: "Ho scelto un assetto per la gara"

Il neo campione del mondo continua a non raggiungere la pole numero 50 ma guarda alla gara

Per l'ennesima volta, Lewis Hamilton deve rinunciare alla conquista della pole position numero 50 in carriera.

Ancora una volta, Nico Rosberg è stato più rapido dell'inglese nel corso della sessione di Qualifiche, riuscendo a prevalere sull'inglese anche le corso delle Libere, ed Hamilton ha riconosciuto il merito al compagno di team: "Nico è stato veloce in questo weekend e devo fargli i complimenti. In alcuni momenti la macchina è stata spettacolare, ma ci sono dei settori dove posso migliorare sia la mia guida che l'assetto. Proprio l'assetto tra me e Nico è differente, forse il mio era più indicato per la gara e non per la qualifica. Abbiamo iniziato il weekend con lo stesso assetto, poi lui ieri sera ha deciso di cambiare. Ho deciso con i miei ingegneri di mantenere la strada che avevamo intrapreso, vediamo chi avrà fatto la scelta migliore".

Hamilton ha anche nascosto l'amarezza per la mancata conquista della cinquantesima pole position in carriera: "Quando arriverà la pole numero 50 sarà bello, ma io penso alle vittorie e non alle pole". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio del Messico
Circuito Autódromo Hermanos Rodríguez
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Commento