Mercedes: sulle W11 ci sono le... mappe del tesoro!

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas hanno fatto il vuoto intorno a loro nelle libere del GP d'Italia pur sapendo di non disporre più della mappa da qualifica. Le due frecce nere hanno dimostrato una superiorità agghiacciante che non verrà scalfita domani nella sessione cronometrata. Vi sveliamo quali sono state le mappature utilizzate sulle W11 oggi.

Mercedes: sulle W11 ci sono le... mappe del tesoro!

‘It’s only Friday’, copyright Kimi Raikkonen, è una delle frasi pronunciate (ma raramente con convinzione) da chi il venerdì sera si ostina a lasciare aperte delle possibilità che la logica vede azzerate.

È solo venerdì, è vero, ma i riscontri emersi dal ‘Friday’ monzese sembrano già dei verdetti.

Siamo alla vigilia della prima qualifica senza party-mode dopo quasi sette anni di super-mappe, quindi ci sta lasciare una piccola quota di speranza, ma i tempi visti oggi a Monza fanno a pugni con le aspettative degli avversari della Mercedes.

Si è arrivati in Brianza con la convinzione che l’abolizione delle mappe da qualifica avrebbe tagliato un po' le gambe al team campione del mondo, ma la realtà sembra essere un’altra.

I tempi ottenuti oggi da Hamilton e Bottas fotografano una superiorità impressionante: 0”897 il margine su Lando Norris, che ha ottenuto il suo crono con pista più veloce a cinque minuti dal termine e 0”929 sul sorprendente Pierre Gasly, e 1”036 su Max Verstappen.

Ovviamente la domanda è quale mappa abbia utilizzato la Mercedes per ottenere i suoi tempi (1’20”192 per Hamilton, 1’20”454 per Bottas), ed è la ‘strat-11’.

Una notizia poco rassicurante per la concorrenza, perché si tratta della mappa utilizzata dalla Mercedes in Q1 e soprattutto in gara, la successiva nella scala di potenza, la strat-5, è stata utilizzata in FP1 da Bottas per ottenere il crono di 1’20”703, ma con pista meno gommata.

Non ci sono quindi scenari che domani rischiano di essere ridimensionati, perché di fatto la Mercedes ha anticipato ciò che vedremo in pista in qualifica e nei 53 giri in programma domenica, ora la palla passa agli avversari.

Ottimo anche il ritmo di simulazione gara delle due W11, che ha visto Bottas coprire i long-run ad un ritmo più veloce e costante del compagno di squadra. Il finlandese ha impressionato soprattutto con gomme ‘hard’, con una lunga sequenza di tempi sul piede del 1’23”8, risultato poi lo stint più veloce del pomeriggio.

La gomma bianca si è candidata con forza a diventare gomma da gara, anche se restano ancora degli interrogativi sulla mescola che sarà utilizzata in Q2.

“La macchina sembra funzionare bene - ha confermato il responsabile delle operazioni in pista Andrew Showlin – abbiamo ottimizzato meglio la velocità in rettilineo rispetto a Spa, e la trazione si è confermata ottima. Restano da migliorare un po' le regolazioni dell’avantreno, e alcune cose sul posteriore”.

La Mercedes ha sacrificato un po' della cavalleria a favore di un carico aerodinamico che ha consentito a Hamilton e Bottas di faticare meno del previsto nelle due curve di Lesmo ed in Parabolica, ma rispetto allo scorso fine settimana il gap nel primo e terzo settore è rimasto in limiti accettabili, anche rispetto alle monoposto aerodinamicamente più scariche.

“Sono rimasto un po' sorpreso dai tempi sul giro e dalle prestazioni che abbiamo ottenuto oggi rispetto ai nostri avversari – ha ammesso Bottas - ma sono sicuro che ogni squadra domani farà dei passi avanti e saranno più vicini”. E il finlandese non è il solo a fare il pompiere.

“Domani sarà una giornata molto interessante per valutare i valori in campo in termini di potenza in qualifica dopo la nuova Direttiva Tecnica – ha concluso Showlin - I team con motore Mercedes saranno probabilmente i più colpiti sul giro singolo, ma il nostro pacchetto complessivo è sembrato abbastanza buono, quindi speriamo di non avere brutte sorprese”.

Brutte sorprese sulle quali sono in pochi, nella serata monzese, a voler scommettere...

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
1/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
2/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
3/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
4/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
5/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
6/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
7/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
8/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
9/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11, Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, e Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39
10/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
11/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
12/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1
13/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1
14/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1
15/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1
16/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 e Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 e Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1
17/20

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
18/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
Lewis Hamilton, Mercedes F1 W11
19/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
Valtteri Bottas, Mercedes F1 W11
20/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Fotogallery F1: le Prove Libere del GP d'Italia a Monza
Articolo precedente

Fotogallery F1: le Prove Libere del GP d'Italia a Monza

Prossimo Articolo

Leclerc: "Migliorati sul giro secco, ma entrare in Q3 è dura"

Leclerc: "Migliorati sul giro secco, ma entrare in Q3 è dura"
Carica commenti
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021