F1 | Mercedes: si deliberano le power unit per i test in Bahrain

In una nota ufficiale il team di Brackley ha smentito le voci fantasiose sul rinnovo del contratto di Hamilton lanciate da un blog francese visto che Wolff e Hamilton ancora non hanno iniziato a parlarsi e si è fatto il punto a livello tecnico: la W14 è alla fase finale dell'omologazione del telaio, mentre si sono conclusi i long run dei motori che saranno utilizzati durante i test pre stagionali in Bahrain.

F1 | Mercedes: si deliberano le power unit per i test in Bahrain
Carica lettore audio

La Mercedes sta completando le prove di crash test per l’omologazione del telaio della W14, la monoposto che dovrà riportare la squadra di Woking a sfidare Red Bull e Ferrari per le prime posizioni del mondiale 2023.

In una nota diffusa dall’ufficio stampa nella quale si sottolineava che le trattative fra Toto Wolff e Lewis Hamilton per il rinnovo del contratto non sono ancora iniziate, si spengono tutte le illazioni “…che sembrano partite da un blog francese, Sportune, con il quale non abbiamo alcuna relazione, con considerazioni piuttosto selvagge su ciò che suggeriscono!”.

Lewis Hamilton e Toto Wolff parlano nel box Mercedes

Lewis Hamilton e Toto Wolff parlano nel box Mercedes

Photo by: Steve Etherington / Motorsport Images

Da Brackley sottolineano inoltre che “…sono impegnati negli ultimi test di omologazione FIA della scocca, mentre è in corso la costruzione dei primi telai, in parallelo ai test di sviluppo sui sottosistemi della vettura”.

Riccardo Musconi, l’ingegnere di pista di George Russell, nell’intervista esclusiva che ha rilasciato a Motorsport.com ha spiegato che sulle pance gli aerodinamici hanno studiato diverse soluzioni che erano al vaglio di Mike Elliott, direttore tecnico della Stella.

La sensazione è che non venga del tutto abbandonata l’idea delle “zero-pods” e che la W14 sia stata ridisegnata in particolare nel retrotreno per risolvere i gravi problemi dello scorso anno, quando la monoposto argento era troppo sensibile all’altezza da terra, scatenando più di altre il porpoising.

È stata rifatta la scatola del cambio ed è stata ridisegnata la sospensione posteriore che dovrà smorzare i saltellamenti del retrotreno, limitando le flessioni del fondo. Anche la Mercedes ha come obiettivo di non sforare il peso minimo di 796 kg e stando alle indiscrezioni ci sarà la concreta possibilità di introdurre un po’ di zavorra per bilanciare la macchina.

A Brixworth, invece, procede la messa a punto della power unit 2023: sono stati completati i long run con successo per cui c’è stata la delibera dei motori che dovranno essere consegnati per i test pre stagionali in programma in Bahrain.

Leggi anche:
condivisioni
commenti

F1 | Jenson Button, nel nome del padre

F1 | De Vries citato in giudizio per un prestito di 250 mila euro