Mercedes: perdita d'olio sul motore di Lewis, ma era l'unità 1

Hamilton ha percorso solo tre giri nella seconda sessione di prove libere del GP d'Olanda e diciassette nell'intera giornata: il campione del mondo si è dovuto fermare dopo che la telemetria aveva segnalato una perdita di lubrificante del motore 1, vale a dire quello che veine ormai usato solo nelle prove libere, essendo ormai giunto al limite del chilometraggio.

Mercedes: perdita d'olio sul motore di Lewis, ma era l'unità 1

La Mercedes non è preoccupata: lo stop di Lewis Hamilton dopo tre giri della seconda sessione di prove libere del GP d’Olanda ha trovato una spiegazione. Il sette volte campione del mondo ha dovuto parcheggiare la sua W12 a bordo pista dopo appena tre giri percorsi.

I tecnici della Stella hanno ravvisato dei valori anomali in telemetria che hanno consigliato il muretto di Brackley a ordinare al pilota inglese lo stop immediato: Lewis ha seguito il consiglio degli ingegneri, prima che dalle tribune partisse un’ovazione da parte dei tifosi di Max Verstappen.

Hamilton, in realtà, non è sembrato troppo preoccupato per il cedimento ed il fatto che Valtteri Bottas sia riuscito a completare il long run raccogliendo preziose informazioni per la corsa con le due mescole, ha tolto un po’ di apprensione.

Analizzando la power unit gli ingegneri hanno registrato una perdita d’olio dal motore termico, ma si trattava dell’unità 1, che fra le tre omologate da Mercedes è quella che vanta il maggiore chilometraggio per cui il trafilaggio non avrà alcun conseguenza nel resto del weekend.

I motoristi di Brixworth dovranno capire se la perdita del lubrificante è stata dovuta al motore non più fresco o se, invece, ci possono essere state delle implicazioni per l’olio che può andare in cavitazione nelle numerose curve sopraelevate dell’interessante circuito olandese che, in realtà, non impegna troppo la power unit se non per queste curve con picchi di 6G laterali.

Domani Lewis sarà quindi in lizza per la pole position: il britannico ha percorso solo 17 giri fra il mattino e il pomeriggio, ma è sembrato subito a suo agio a Zandvoort, per cui non dovrebbe avere ripercussioni per il prezioso tempo perso.

condivisioni
commenti
Fotogallery F1: le libere del GP d'Olanda

Articolo precedente

Fotogallery F1: le libere del GP d'Olanda

Prossimo Articolo

Horner: "Mercedes blocca il passaggio di Albon in Williams!"

Horner: "Mercedes blocca il passaggio di Albon in Williams!"
Carica commenti
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021