Mercedes: per arginare la Red Bull si spremono le power unit

La squadra di Brackley non ha aggiornamenti tecnici da contrapporre alle evoluzioni continue della Red Bull sulla RB16B, ma non rinuncia a lottare per i due titoli mondiali: i motoristi della Stella hanno deciso di prendere dei rischi sulla power unit alzando l'overboost del turbo e estremizzando le stretegie dell'ibrido, visto che smarcheranno un quarto motore anche per Hamilton.

Mercedes: per arginare la Red Bull si spremono le power unit

La Mercedes sta varando una strategia per puntare all’ottavo titolo mondiale piloti con Lewis Hamilton e anche all’ottavo titolo Costruttori, nella consapevolezza che la W12 non avrà più aggiornamenti tecnici dopo che lo sviluppo è stato bloccato da tempo per dedicare tutte le risorse alla monoposto 2022.

La freccia nera, come tutte le monoposto, godrà solo degli adattamenti della macchina alla pista, mentre sulla sponda Red Bull è auspicabile l’arrivo di altre novità per incrementare ulteriormente la competitività della RB16B.

Max Verstappen andrà in Russia con un vantaggio di cinque punti sull’epta campione: l’olandese ha guadagnato due lunghezze nella Sprint Qualifying di Monza. La Stella non ha saputo sfruttare una pista favorevole come quella del “tempio della velocità” che, almeno sulla carta, doveva essere più adatta alla monoposto di James Allison.

Il crash alla Prima Variante che ha determinato il ritiro dei due sfidanti per il mondiale ha congelato le posizioni. È stato uno stop che ha giocato a favore dell’olandese perché in calendario rimangono solo sette appuntamenti, anche se Max dovrà comunque pagare tre posizioni in griglia a Sochi, lasciando un teorico vantaggio ad Hamilton.

A Brackley sono perfettamente consapevoli che la partita iridata sarà la più complicata da quando in F1 esiste l’era ibrida: l’esperienza di Lewis può avere un peso, ma la sensazione è che la Red Bull disponga di un pacchetto globalmente migliore di quello campione del mondo in carica.

E allora? La Mercedes deve puntare tutto sul suo punto di forza: la power unit. Non è ancora stato deciso quando smarcare il motore 4 per Hamilton, visto che Valtteri Bottas la penalità l’ha già pagata a Monza. L’intenzione è di forzare l’uso del propulsore nella speranza di cogliere due obiettivi potendo contare su un’unità fresca.

Al banco prova di Brixworth stanno valutando fin dove spingere il boost del turbo per costringere la Honda a inseguire, magari andando a intaccare quella soglia di affidabilità che i giapponesi sembrano aver raggiunta.

In Mercedes sono pronti a prendere dei rischi giocando sulle qualità della power unit che ha permesso anche alla McLaren di tornare a vincere un GP.

Hywel Thomas, Managing Director di Mercedes-AMG HPP, è convinto che dal motore si possano trarre ancora delle prestazioni estremizzando alcuni parametri del sistema di sovralimentazione e dell’ibrido senza correre il rischio di intaccare l’affidabilità.

Se le prestazioni non bastano, si va a raschiare il barile della durata con tutti i mezzi a disposizione: Sochi, quindi, sarà una verifica importante sull’andamento di un mondiale tutt’altro che definito e che, anzi, assicura un’imprevedibilità che va ben oltre le piste che dovrebbero favorire le caratteristiche di una macchina piuttosto che dell’altra…

condivisioni
commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

Articolo precedente

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

Prossimo Articolo

Formula 1 2021: gli orari TV di Sky e TV8 del GP di Russia

Formula 1 2021: gli orari TV di Sky e TV8 del GP di Russia
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021