Mercedes in vendita: ma chi cede delle quote a Ineos?

L'anticipazione di Motorsport.com a inizio estate comincia a trovare dei tasselli di conferma: lo sponsor Ineos, già attivo anche su altri progetti e non solo in F1, potrebbe rilevare delle quote del team di Brackley. Quello che non è ancora chiaro è se a vendere una partecipazione minoritaria sarà Mercedes, oppure Wolff. Si spiegano certi ritardi nella definizione dei contratti di Toto e Hamilton.

Mercedes in vendita: ma chi cede delle quote a Ineos?

L’indiscrezione riportata da Motorsport ad inizio estate sta trovando conferme. L’assetto societario del team Mercedes Formula 1 vedrà dei cambiamenti importanti che potrebbero portare ad un disimpegno (probabilmente non totale) della Casa di Stoccarda. Una situazione che motiva anche i ritardi nella conferma nei programmi 2021 di Toto Wolff e Lewis Hamilton, ancora ufficialmente non annunciati al via del prossimo Mondiale nei ruoli attuali.

Le anticipazioni erano arrivate con un’indicazione ben precisa: “osservate lo spazio che sarà occupato da uno sponsor petrolchimico”, ed in effetti all’apparizione della nuova W11 il logo della multinazionale Ineos sono spuntati in modo evidente.

Ora l’azienda petrolchimica ha intenzione di passare dal ruolo di sponsor a quello di azionista del team, ma non è chiaro la quota azionaria che Ineos è interessata ad acquistare.

C’è chi sostiene che potrebbe rilevare l’intero pacchetto Mercedes e chi invece è convinto che almeno inizialmente la quota sarà di minoranza, con il gruppo Daimler che manterrà il controllo della squadra.

Il 30% del pacchetto azionario è detenuto da Toto Wolff, mentre Daimler è proprietaria del 60% ed ha un’opzione per rilevare il 10% che è stato di Niki Lauda, quota che di fatto controlla già.

Di sicuro la Mercedes sta vivendo un momento di transizione importante, che potrebbe variare molto i suoi equilibri futuri. In questo contesto di inserisce la figura di Wolff, che nel doppio ruolo di azionista e team principal deve fare chiarezza sui suoi piani futuri in un contesto che è in fase di trasformazione.

Potrebbe cambiare molto poco se Ineos rileverà una piccola quota azionaria, ma potrebbe anche cambiare molto se Daimler cederà il controllo della squadra.

In quest’ultimo caso Wolff potrebbe tornare ad avere poteri assoluti (come nel periodo Zetsche) con l’uscita di scena di Ola Kallenius, ma fino a quando non arriveranno conferme va considerata anche la possibilità che lo stesso Wolff possa decidere di cedere la sua quota e fare un passo indietro. In questo contesto tra chi aspetti di vederci chiaro è anche Hamilton, che a metà settembre, e con la stagione 2020 che ha superato il giro di boa, deve ancora annunciare il suo futuro.

condivisioni
commenti
Red Bull: il nuovo fondo fa funzionare la RB16
Articolo precedente

Red Bull: il nuovo fondo fa funzionare la RB16

Prossimo Articolo

Ferrari: da Firenze parte il Rinascimento della Scuderia?

Ferrari: da Firenze parte il Rinascimento della Scuderia?
Carica commenti
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021