Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Analisi
Formula 1 GP d'Olanda

F1 | McLaren: un reticolo di tiranti per irrigidire il fondo

Sulla MCL60 è comparsa una curiosa modifica in stile Mercedes: c'è un vistoso tirante che dalla scatola del cambio passa attraverso la coda della fiancata per poi diramarsi in quattro elementi che vanno a irrigidire il fondo evitando l'insorgenza del porpoising.

McLaren MCL60, dettaglio del fondo

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Giorgio Piola è l’esperto di tecnica di Formula 1 che segue i Gran Premi dal 1964. Il giornalista italiano è considerato il più autorevole divulgatore dei segreti delle monoposto: i suoi disegni e le animazioni permettono di scoprire le novità introdotte dai team ai Gp.

La McLaren non è una meteora, ma è una realtà interessante di questa Formula 1. La squadra di Woking con il trascorrere delle gare dimostra di essere tecnicamente la vera seconda forza del campionato dietro all’imprendibile Red Bull. Lando Norris ha messo la sua MCL60 in prima fila accanto alla RB19 di Max Verstappen, confermando in qualifica le eccellenti cose mostrate già nelle prove libere.

Non è più una sorpresa registrare che la monoposto papaya è particolarmente competitiva quando la pista è bagnata, con l’acqua forse avrebbe potuto sfidare l’olandese per la partenza al palo, limitando quanto meno il distacco di mezzo secondo che il campione del mondo ha rifilato all’inglese, primo inseguitore quando l’asfalto è andato asciugandosi, consentendo l’adozione delle gomme slick a mescola soft.

Lo staff di Peter Prodromou ha completato il pacchetto di aggiornamento che è stato spezzettato su diversi appuntamenti: a Zandvoort è stata portata l’ala posteriore più efficiente, anche se i tecnici hanno deciso di non usarla nel weekend di gara a causa delle condizioni meteo molto variabili: in qualifica sulle due vetture si è vista la soluzione più carica.

McLaren MCL60, dettaglio tecnico dei tiranti che irrigidiscono il fondo

McLaren MCL60, dettaglio tecnico dei tiranti che irrigidiscono il fondo

Photo by: Uncredited

La McLaren, però, ha destato curiosità anche per un intervento di irrigidimento nel marciapiede davanti alla ruota posteriore. Sulla MCL60, infatti, si osserva la comparsa di una soluzione di matrice Mercedes che sulla W14 mostra un tirante metallico che collega una parte strutturale al fondo, passando per la fiancata.

Si tratta di un intervento efficace che irrigidisce un’area del marciapiede dove si possono generare delle flessioni nocive che potrebbero innescare il porpoising. La McLaren ha estremizzato il concetto visto sulle frecce nere, perché il tirante unico che parte dalla scatola del cambio si dirama in quattro diversi elementi in prossimità del fondo. Curioso anche il reticolo metallico che lega tre dei quattro cavetti rendendo ancor più rigida la struttura.

Le squadre proseguono la scoperta e la conoscenza del regolamento che caratterizza le monoposto a effetto suolo, conseguendo salti di qualità importanti nella comprensione di queste vetture che cercano il carico con la forma delle pance non potendo utilizzare le minigonne per sigillare i tunnel Venturi.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Video F1 | La griglia di partenza del GP d'Olanda
Prossimo Articolo F1 | OK dei piloti sulle modifiche alle partenze bagnate sotto SC

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia