Mateschitz minaccia di lasciare il mondo dei Gp

Mateschitz minaccia di lasciare il mondo dei Gp

Il patron della Red Bull non accetta la regola dei consumi e chiede cambiamenti. Vorrebbe un motore proprio

Dietrich Mateschitz a perdere non ci sta: minaccia di lasciare la Formula 1 se si continuerà a privilegiare aspetti quali i bassi consumi che, a suo dire, poco hanno a che fare con l'intimo spirito dello sport. In un'intervista al quotidiano austriaco Kurier, l'austriaco non nasconde nemmeno la sua profonda arrabbiatura per la squalifica di Daniel Ricciardo nel Gp d'Australia. Il titolare della Red Bulll dopo aver dominato il Circus per quattro anni di seguito sarebbe pronto a chiudere baracca e burattini se non cambierà l'andazzo nella conduzione del Circus. A Mateschitz non piacciono le nuove regole che inibiscono lo spettacolo con la regola dei consumi, nè il provvedimento di esclusione di Daniel Ricciardo deciso dal collegio dei commisari sportivi della FIA a Melbourne per l'eccessivo consumo istantaneo rilevato sulla RB10 di Daniel Ricciardo. E all'agenzia di stampa austriaca APA, Dietrich Mateschitz non ha nascosto che tutti i guai tecnici dipendono dalla power unit Renault: "Penso che la nostra monoposto rappresenti ancora una volta lo stato dell'arte in Formula 1, ma alfine di dimostrare che abbiamo una vettura competitiva dovremmo avere un propulsore perfetto in termini di hardware e software. Potremmo anche pensare di farci un propuslore in proprio!". In realtà il manager di 69 anni si aspetta una pronta reazione da parte della Red Bull Racing: "Sono certo che possiamo riprendere la Mercedes entro la terza gara: non c'è ragione di pensare che quest'anno non si possa lottare per il titolo, ma questa F.1 così com'è non mi piace: bisogna cambiarla...".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel , Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie