Marko: "Probabile una doppia penalità per Ricciardo"

Il consigliere Red Bull prevede nuove penalità per l'australiano a causa della nuova power unit

Daniel Ricciardo deve prepararsi per due ulteriori penalità in griglia di partenza dovute al probabile cambio di propulsore ed al tanto atteso arrivo della versione evoluta della power unit Renault. Questo il pensiero di Helmut Marko in vista delle restanti nove gare della stagione.

Il pilota australiano ha già sofferto numerose problematiche al propulsore francese della propria monoposto, ed ha già scontato una penalità per aver adottato la quinta power unit nel corso del Gran Premio d’Austria. 

Tuttavia, con nove gare restanti ed una sola power unit utilizzabile sino al termine della stagione, la Red Bull ritiene che sia molto probabile che Daniel dovrà sostituire un nuovo propulsore prima di adottare la nuova versione modificata.

Intervistato in merito al ritardo nel portare l’evoluzione della power unit da parte della Renault, Helmut Marko ha dichiarato a Motorsport.comE’ certamente deludente, ma, sfortunatamente, non possiamo fare nulla. Sono certo che Daniel dovrà sostituire due power unit, ovvero scontare un totale di 10 posizioni di penalità in griglia, la prima delle quali, molto probabilmente, a Monza. E’ qualcosa che non ci è mai capitato prima”.

Il secondo e terzo posto conquistato in Ungheria da Kvyat, al primo podio in carriera in F1, e Ricciardo, nonostante sia il miglior risultato stagionale per la Red Bull, non è tuttavia da considerare un passo avanti del team anglo – austriaco per avvicinare la concorrenza.

Marko è consapevole anche delle circostanze che hanno consentito ai suoi di conquistare questo risultato “Certamente l’ingresso della safety car ci ha dato un grande aiuto, ma dobbiamo anche considerare la partenza sfortunata all’Hungaroring e le collisioni in cui è stato coinvolto Ricciardo durante la gara che gli sono costate la vittoria. Entrambi i nostri piloti hanno disputato un’ottima gara e la strategia di adottare le soft nello stint finale si è rivelata esatta”.

Nonostante i progressi a livello telaistico ed aerodinamico, Marko è consapevole che nei prossimi appuntamenti di Spa e Monza, il deficit di potenza della power unit Renault influirà negativamente sulle prestazioni delle monoposto “In Ungheria gli aggiornamenti che abbiamo adottato sulla vettura hanno funzionato ed i piloti si sono dimostrati soddisfatti del feeling con la monoposto. Siamo stati nelle retrovie per gran parte della stagione, ma abbiamo recuperato prima della pausa estiva, ed è stato molto importante. A Spa ed a Monza la situazione sarà diversa. In Belgio avremo bisogno della pioggia per stare vicino ai primi; con l’attuale deficit di potenza, senza condizioni climatiche particolari, questo obiettivo sarà difficile da raggiungere”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo
Team Red Bull Racing
Articolo di tipo Ultime notizie