Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
114 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
142 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
149 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
163 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
198 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
205 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
219 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
233 giorni

Marko: "Il nostro avversario sarà Mercedes, non Ferrari"

condivisioni
commenti
Marko: "Il nostro avversario sarà Mercedes, non Ferrari"
Di:
7 gen 2020, 09:47

Il manager austriaco candida la Red Bull al mondiale 2020: per il consulente di Milton Kaynes Verstappen sarà in grado di vincere almeno cinque GP, per sfidare Hamilton nella lotta al titolo, mentre non crede a una Rossa competitiva. Il motore Honda secondo Helmut ormai vale quello della Stella.

Helmut Marko non ci gira intorno: che siano critiche o manifestazioni di fiducia, il manager austriaco va sempre dritto al punto. La fase finale della stagione 2019 ha portato ottimismo in casa Red Bull, e la pausa invernale sembra rafforzare giorno dopo giorno le convinzioni di poter tornare a giocare ai piani alti, ovvero lottare per il Mondiale.

Una fiducia che non sorprende, se non quando Marko arriva ad escludere la Ferrari dagli avversari diretti, lasciando alla sola Mercedes questo ruolo.

“Il nostro avversario sarà la Mercedes, ed in particolare Lewis Hamilton – ha dichiarato Marko ad Auto Bild – dobbiamo ammettere che la sua guida è praticamente perfetta ed è attualmente il miglior pilota sulla griglia di partenza. Ma Max Verstappen arriverà in tempi brevissimi”.

A convincere Marko che la Ferrari avrà un ruolo diverso è stato l’andamento dello scorso finale di stagione:
“Siamo stati davanti a loro nell'ultimo terzo di campionato, non sembrano più avere il vantaggio, dovuto soprattutto al loro motore, come in precedenza”.

Il manager austriaco ribadisce la linea Red Bull, ovvero che la perdita di competitività confermata dalla Ferrari nelle ultime gare del 2019 sia stata dovuta alla power unit e da qui la mancanza di fiducia sul potenziale della Scuderia anche nel 2020.

Secondo Marko il target della Red Bull è vincere almeno cinque gare con Verstappen, un obiettivo che metterebbe l’olandese in lotta per il Mondiale.

La fiducia è dovuta anche al lavoro che sta portando avanti la Honda, un impegno che ha pienamente soddisfatto la Red Bull.
“Sono quasi alla pari con la power unit Mercedes – ha ribadito Marko - manca ancora qualcosa in qualifica, ma sono convinto che anche la Honda possa completare con successo questo piccolo passo. Quindi spetta a noi costruire una monoposto in grado fin dalla prima gara di competere per il titolo, tutto sembra al momento andare nel verso giusto, termineremo la vettura con un anticipo mai visto prima nel nostro team”.

Scorrimento
Lista

Max Verstappen, Red Bull Racing, 1° classificato, Helmut Marko, Consulente, Red Bull Racing, Masashi Yamamoto, General Manager, Honda Motorsport, e il team Red Bull, festeggiano la vittoria

Max Verstappen, Red Bull Racing, 1° classificato, Helmut Marko, Consulente, Red Bull Racing, Masashi Yamamoto, General Manager, Honda Motorsport, e il team Red Bull, festeggiano la vittoria
1/16

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
2/16

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB15

Alex Albon, Red Bull Racing RB15
3/16

Foto di: Erik Junius

Alex Albon, Red Bull Racing RB15

Alex Albon, Red Bull Racing RB15
4/16

Foto di: Erik Junius

Alex Albon, Red Bull Racing RB15

Alex Albon, Red Bull Racing RB15
5/16

Foto di: Erik Junius

Il motore Honda di una Red Bull Racing RB15

Il motore Honda di una Red Bull Racing RB15
6/16

Foto di: Giorgio Piola

Red Bull Racing RB15, dettaglio delle telecamere inserite nell'ala centrale

Red Bull Racing RB15, dettaglio delle telecamere inserite nell'ala centrale
7/16

Foto di: Giorgio Piola

Logo Honda sul cofano motore della monoposto di Max Verstappen Red Bull Racing RB15

Logo Honda sul cofano motore della monoposto di Max Verstappen Red Bull Racing RB15
8/16

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Red Bull Racing RB15

Red Bull Racing RB15
9/16

Foto di: Erik Junius

Red Bull Racing RB15

Red Bull Racing RB15
10/16

Foto di: Erik Junius

Podio: Il vincitore della gara Max Verstappen, Red Bull Racing, secondo classificato Pierre Gasly, Toro Rosso, Hannah Schmitz, Red Bull Racing Strategy Engineer

Podio: Il vincitore della gara Max Verstappen, Red Bull Racing, secondo classificato Pierre Gasly, Toro Rosso, Hannah Schmitz, Red Bull Racing Strategy Engineer
11/16

Foto di: Red Bull Content Pool

Red Bull Racing RB15, Dettaglio ala anteriore

Red Bull Racing RB15, Dettaglio ala anteriore
12/16

Foto di: Giorgio Piola

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
13/16

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, recupera da un testacoda

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15, recupera da un testacoda
14/16

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Pubblico a supporto della Red Bull Racing

Pubblico a supporto della Red Bull Racing
15/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Ala anteriore della Red Bull Racing RB15

Ala anteriore della Red Bull Racing RB15
16/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Williams conferma Jamie Chadwick come development driver 2020

Articolo precedente

Williams conferma Jamie Chadwick come development driver 2020

Prossimo Articolo

Max Verstappen rinnova con Red Bull fino alla fine del 2023

Max Verstappen rinnova con Red Bull fino alla fine del 2023
Carica commenti