Liberty: "Una grande incertezza il futuro degli eventi dal vivo"

Greg Maffei, CEO di Liberty Media, ha espresso i propri dubbi sul futuro degli eventi dal vivo e si è detto pronto a modificare il modello di business in base agli sviluppi della pandemia.

Liberty: "Una grande incertezza il futuro degli eventi dal vivo"

Oltre alla Formula 1, che al momento soffre finanziariamente per la mancanza di gare, anche la consorella Live Nation, che promuove concerti in tutto il mondo, non naviga in acque tranquille.

Liberty Media, recentemente, ha messo a disposizione per la Formula 1 una rete di sicurezza di 1,4 miliardi di dollari con la quale affrontare il periodo di crisi.

Nel corso di una Q&A con gli azionisti, tenutasi virtualmente, il CEO di Liberty Media, Greg Maffei, ha affermato che era impossibile prevedere cosa sarebbe potuto accadere.

Quando gli è stato chiesto quale sarà il futuro degli eventi dal vivo la risposta è stata: “E’ una grande incognita. Penso che stiamo assumendo un atteggiamento cauto nella convinzione che le cose cambieranno e che potremo realizzare business che potranno operare in un mondo post COVID”.

“Si troverà un modo per avere eventi dal vivo, a prescindere che questi si possano tenere per la presenza di un vaccino o semplicemente cambiando le procedure”.

“Questi saranno ancora così grandi e redditizi come lo sono stati in passato? E’ da vedere, ma stiamo adottando un atteggiamento prudente”.

“Uno dei motivi per cui abbiamo deciso di rafforzare i fondi della Formula 1 è dato dal fatto che le cose non potrebbero essere così positive in futuro e potremmo aver bisogno di dare supporto ad alcune squadre”.

Il fondatore e presidente di Liberty, John Malone, ha sottolineato che le entrate della F1 non dipendono solo dalle persone che partecipano fisicamente agli eventi, nel caso ci fosse un cambiamento di comportamento negli anni a venire.

“La tesi originale secondo cui gli eventi dal vivo sono forse il posto migliore per i contenuti per la televisione o per la distribuzione digitale, credo rimanga intatta. Purtroppo al momento dobbiamo confrontarci con questa pandemia anche se personalmente credo che prima o poi si riuscirà a trovare un vaccino o una terapia e si potrà tornare alla normalità”.

“Senza dubbio ci saranno variazioni in termini di valutazioni, ma le entrate hanno poco a che fare con la presenza del pubblico in circuito. Queste dipendono principalmente dalla televisione e dalla distribuzione del prodotto”.

“La domanda da porsi è come gestire la situazione in questo momento? Ovviamente la prima risposta è quella di migliorare i propri bilanci in modo da non avere problemi di liquidità qualora questa crisi dovesse colpire il business”.

“Ad ogni modo credo che si troverà una soluzione che consentirà di avere daccapo eventi dal vivo. Gli esseri umani si aggregano per natura e posso dire che qui in Florida numerosi bar sono già aperti e sono piuttosto affollati”.

condivisioni
commenti
Monaco 2015: quando la Mercedes ha "tradito" Hamilton
Articolo precedente

Monaco 2015: quando la Mercedes ha "tradito" Hamilton

Prossimo Articolo

Formula 1: per Renault futuro con più dubbi che certezze

Formula 1: per Renault futuro con più dubbi che certezze
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021