F1 | Liberty ha rescisso il contratto del GP di Russia

Il promotore della F1 ha risolto il contratto con il promotore del Gran Premio di Russia. Non si correrà più a Sochi ma nemmeno a Igora Drive dove la gara sarebbe dovuta approdare dal 2023, nel nuovo impianto vicino a San Pietroburgo. Liberty ha preso una posizione molto dura rispetto al conflitto in Ucraina. Anche la posizione di Mazepin si fa sempre più difficile, nonostante la FIA accetti i piloti russi sotto la sua bandiera.

F1 | Liberty ha rescisso il contratto del GP di Russia
Carica lettore audio

Liberty Media ha annunciato di aver risolto il contratto con il promotore del Gran Premio di Russia. La prima reazione del mondo della Formula 1 all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia è stata la rimozione del Gran Premio di Sochi dal calendario 2022, ma ora Liberty Media ha fatto un ulteriore passo avanti, decidendo di rescindere il contratto con Rosgonki, promotore dell’evento.

Di fatto la Russia esce dal contesto Formula 1 anche nelle stagioni future, e in questo scenario a rimetterci maggiormente è il progetto Igora Drive, circuito permanente in via di completamento che avrebbe dovuto accogliere il Gran Premio di Russia a partire dal 2023.

“Formula 1 conferma di aver risolto il suo contratto con il promotore del Gran Premio di Russia – riporta un comunicato di Liberty Media - ciò significa che la Russia non avrà gare in futuro”.

Leggi anche:

Un messaggio chiaro, che conferma la linea della Formula 1 dopo le prime prese di posizione emerse nel corso di questa settimana. Se la FIA è stata più soft, accettando di fatto al via delle proprie manifestazioni sportive i piloti russi che decidono si correre sotto la bandiera della Federazione Internazionale, dalla Gran Bretagna è arrivato un messaggio diverso, visto che negli autodromi del Regno Unito non saranno accettati al via piloti con licenza russa.

Una posizione che sembra vicina a prendere anche la Federazione australiana, che ospiterà il GP nel mese di aprile sul tradizionale tracciato di Melbourne.

Per quanto riguarda la Formula 1 lo scenario impatta principalmente sul futuro di Nikita Mazepin. La Haas non ha ancora comunicato le sue decisioni in merito alla situazione contrattuale che la lega al pilota russo, ma tutto sembra andare nella direzione di una separazione che giorno dopo giorno appare sempre più inevitabile.

Nikita Mazepin, Haas VF-22

Nikita Mazepin, Haas VF-22

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
F1 | Verstappen con Red Bull fino al 2028 a 40 milioni l'anno!
Articolo precedente

F1 | Verstappen con Red Bull fino al 2028 a 40 milioni l'anno!

Prossimo Articolo

F1 | Rivoluzione verifiche FIA: i controlli con scanner laser!

F1 | Rivoluzione verifiche FIA: i controlli con scanner laser!