Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Intervista
Formula 1 GP di Miami

F1 | Leclerc: "Oggi zero rischi. Vicini a Red Bull col degrado"

Charles Leclerc ha firmato un'ottima seconda posizione nella Sprint di Miami, battuto dal solo Max Verstappen. Ritmo e degrado gomme sono incoraggianti e abbastanza simili a quelli dell'olandese: ecco perché il ferrarista è fiducioso.

Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Charles Leclerc ha regalato un incoraggiante secondo posto alla Ferrari al termine della Sprint Race del Gran Premio di Miami.

Il pilota monegasco, partito in prima fila accanto a Max Verstappen, ha provato a impensierire l'olandese alla partenza. Il leader del Mondiale lo ha però portato molto vicino al muretto dei box, così Leclerc ha preferito non prendere rischi e portare a casa un risultato importante per il team.

Leclerc ha fatto bene a non perseverare a causa dell'errore commesso nell'unico turno di prove libere di ieri, che lo ha portato a perderlo completamente. I 19 giri di oggi sono stati fondamentali per preparare la gara di domani, così come aveva già detto ieri Frédéric Vasseur: la gara domenicale è la cosa più importante.

"Sì, ho fatto una buona partenza- ha detto Leclerc al termine della Sprint Race - e poi mi sono trovato all'interno della curva 1. Ovviamente non volevo correre troppi rischi, perché poi ci sono le qualifiche. E se si ha un incidente in qualifica, probabilmente non si partecipa alle qualifiche successive. Quindi ho cercato di finire lì. Entrambi abbiamo frenato molto, molto tardi con Max. Ma alla fine è riuscito a mantenere la posizione".

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20, Charles Leclerc, Ferrari SF-24, Carlos Sainz, Ferrari SF-24, Oscar Piastri, McLaren MCL38

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20, Charles Leclerc, Ferrari SF-24, Carlos Sainz, Ferrari SF-24, Oscar Piastri, McLaren MCL38

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

A rendere fiducioso Leclerc non è stato tanto il risultato in sé, quanto al buon passo e al degrado gomme che si è rivelato simile a quello delle Red Bull, soprattutto a quella del solito Max Verstappen, vincitore della gara corta di oggi.

"Dopo la partenza ho spinto molto forte. Ma nei primi giri loro avevano un po' più di ritmo. Poi abbiamo avuto un degrado simile a quello delle Red Bull. Domani la gara sarà lunga. Quindi le qualifiche saranno importanti per partire il più possibile davanti. E poi speriamo di poterli mettere sotto pressione con la strategia".

Prima della gara, però, bisogna fare bene le qualifiche. Ieri Leclerc è stato l'unico a impensierire Verstappen sul giro secco e lo ha fatto pur senza fare giri nelle libere. Oggi avrà la seconda opportunità.

"Ieri, nelle qualifiche per la Sprint, sono stato molto vicino alla Red Bull. Non sono però riuscito a fare tanti giri nelle libere. Quindi spero che ora, con la Sprint Race fatta, abbia più esperienza su questa pista. E spero di poter puntare alla pole position. Questo è l'obiettivo, poi vedremo se riusciremo a raggiungerlo", ha concluso il ferrarista.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Miami Sprint Race: Verstappen alla prova del nove, Leclerc vicino
Prossimo Articolo F1 | Max: "Bella vittoria, ma c'è margine per migliorare il setup"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia