Leclerc: "Gli aggiornamenti ci faranno crescere"

Il monegasco ritiene che ripetere il secondo posto del GP d'Austria sarà difficile, ma il pacchetto di novità tecniche dovrebbe migliorare la competitività della Ferrari indicando che a Maranello hanno preso la strada giusta.

Leclerc: "Gli aggiornamenti ci faranno crescere"

A distanza di quattro giorni dalla seconda posizione conquistata nel Gran Premio d’Austria, Charles Leclerc ha fatto il punto della situazione della Ferrari.

Il ‘succo’ è che il Cavallino oggi non è in condizioni di puntare al podio con le sue forze, ma il lavoro di squadra può metterci una bella toppa, come domenica scorsa, insieme ovviamente a qualche circostanza fortunata che Leclerc è il primo ad ammettere.

“Un altro podio? Non sappiamo ancora se sarà possibile – ha chiarito Charles - questo weekend avremo a disposizione degli sviluppi sulla monoposto, ma non sappiamo ancora quanto guadagneremo e se avremo la possibilità di avvicinarci al podio".

"Realisticamente non credo che sarà facile, perché Red Bull e Mercedes sono molto, molto veloci. Domenica scorsa la safety car ci ha aiutato, ma abbiamo anche sfruttato al meglio le opportunità che abbiamo avuto, e lavorando bene non possiamo precluderci un buon risultato anche nel weekend che ci aspetta".

"È quello che cercheremo di fare, anche se sono consapevole che oggi non possiamo salire sul podio contando solo sulle nostre performance. Ma stiamo lavorando per cambiare questa situazione il prima possibile”.

Domani per la Ferrari sarà una giornata importante, un venerdì che potrà dare molte risposte.
“Si, sarà importante per verificare che gli sviluppi funzionano nel modo giusto e se ci possono consentire un passo avanti, perché sarebbe la conferma che il lavoro sta andando nella giusta direzione. Viceversa sarebbe un brutto segnale. Comunque aspettiamo la pista, ma sono fiducioso che questi aggiornamenti porteranno un miglioramento della performance”.

Al momento Leclerc è tra coloro che in Ferrari ha poco da rimproverarsi. La sua performance della scorsa domenica è stata cruciale per il raggiungimento di un risultato che è stato ossigeno puro per la Scuderia.
“Abbiamo avuto la conferma che quando si lavora in modo perfetto si possono ottenere grandi risultati – ha concluso Leclerc - ovviamente c'è stata un po' di fortuna, ma è importante avere anche fiducia in sé stessi, non solo nei momenti difficili, ma anche in quelli positivi. In Formula 1 è sempre importante avere fiducia nella monoposto, sentirsi a proprio agio in modo da poter dare il massimo possibile”.

condivisioni
commenti
Sainz: "Ferrari in difficoltà? Non sono preoccupato"

Articolo precedente

Sainz: "Ferrari in difficoltà? Non sono preoccupato"

Prossimo Articolo

Ricciardo: "Alonso sulla Renault al venerdì? Non sulla mia!"

Ricciardo: "Alonso sulla Renault al venerdì? Non sulla mia!"
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

Formula 1
20 ott 2021
F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021