F.1: le banche bloccano l'ingresso di Malone

F.1: le banche bloccano l'ingresso di Malone

RBS e Goldman Sachs mettono un veto al miliardario americano interessato alle quote del Circus

La Royal Bank of Scotland e Goldman Sachs vogliono dettare un diritto di veto all'acquisizione di una parte del capitale che gestisce la Formula 1 da parte di Liberty Media. L'azione delle banche, secondo l'inglese Telegraph, sarebbe scattata dopo che la scorsa settimana era emerso l'interessamento del miliardario americano, John Malone, magnate della tv via cavo americana, a rilevare una quota della Delta Topco, la società che controlla la F.1. Liberty Media avrebbe aperto una trattativa con il fondo di investimento CVC Capital Partners, l'azionista di riferimento con il 35% per rastrellare una quota dagli altri investitori e fare un'alleanza. La CVC aveva sborsato due miliardi di dollari nel 2006 per entrare nel Circus e aveva finanziato l'operazione con due prestiti: il primo di 965,6 milioni di dollari dal suo fondo di investimento IV e 1,1 miliardi dalla RBS. Quel debito poi è stato rifinanziato diverse volte da allora e le banche che ne esercitano il credito sono pronte a far scattare una clausola che impedisce di avere alleanze fra soci che superino il 50,1% delle azioni, dotandosi della maggioranza assoluta.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie