Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie

F1 | L'asta per il casco di Albon raccoglie 84mila sterline

L'asta per il casco che Alexander Albon ha indossato al Gran Premio di Singapore ha raccolto 84mila sterline per sostenere un orfanotrofio in Thailandia.

Il casco di Alex Albon, Williams

Alexander Albon non è solo un ottimo pilota, come i suoi risultati con Toro Rosso, Red Bull e Williams hanno dimostrato, ma è anche una persona molto attenta al sociale.

A inizio anno il pilota thailandese ha visitato l'orfanotrofio Wat Sakaeo, vicino a Bangkok, sostenuto dalla Iceman Charity gestita da Volker Capito, fratello del team principal della Williams, Jost.

Dopo la visita, Albon si è tinto i capelli di rosso e, poco dopo, ha incoraggiato il paddock della F1 a fare lo stesso nell'ambito di una raccolta fondi ideata per mettere all'asta il suo casco usato a Singapore e raccogliere fondi da destinare all'orfanotrofio. Il casco usato a Singapore da Albon è stato disegnato dai bambini dell'orfanotrofio in questione.

Il casco è stato venduto per 84.075 sterline, portando la raccolta fondi complessiva per l'orfanotrofio a quasi 100.000 sterline per il prossimo anno.

Finita la stagione di F1 ad Abu Dhabi lo scorso fine settimana, Albon è tornato in Thailandia per visitare l'orfanotrofio e vedere l'impatto della raccolta fondi. Questa ha permesso di costruire un palazzetto dello sport che è stato dedicato a lui.

"Quando ho visitato l'orfanotrofio in Thailandia a inizio anno ero determinato ad aiutarli in qualunque modo possibile", ha dichiarato Albon. "Nel 2022 sono tornato a correre in Formula 1 e volevo usare questa cosa per poter fare del bene e restituire qualcosa alla comunità thailandese".

 

"Sono rimasto stupito nel vedere la qualità e la creatività dei bambini quando hanno iniziato a progettare il mio casco per Singapore, e tutti i risultati sono stati davvero impressionanti".

"Non avrei permesso che lo spavento per la mia salute a Monza mi potesse impedire di correre con quel casco a Singapore e sono davvero meravigliato dalla quantità di denaro che abbiamo raccolto per contribuire a migliorare le strutture dell'orfanotrofio".

"Voglio ringraziare di cuore i miei fan che hanno fatto una donazione e soprattutto il generoso offerente che si è aggiudicato il mio casco"; ha affermato Albon.

Volker Capito, fondatore di Iceman Charity, ha aggiunto: "Quando abbiamo invitato Alex a visitare l'orfanotrofio per la prima volta, siamo stati felici che sia venuto e abbia incontrato i bambini, per dare loro speranza e ispirazione".

"Non ci aspettavamo quello che è seguito, quando ad aprile se ne è andato con i capelli rossi e con l'idea di far disegnare ai bambini il suo casco di Singapore per beneficenza".

"È stato un aiuto e un amico straordinario per il Wat Sakraeo e vogliamo ringraziare e apprezzare i fan di Alex che ci hanno sostenuto e che continuano a farlo. Non avete idea di quanto questo significhi per i bambini e di come questi fondi miglioreranno le loro vite".

 

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Sargeant ha deciso: correrà con il numero 2
Prossimo Articolo F1 | Motori 2026: FIA tranquilla per la firma, la Ferrari si smarca

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia