F1, la FIA lancia una hotline per segnalare le irregolarità

La FIA ha istituito una linea per denunciare in maniera anonima team o costruttori che infrangono le regole.

F1, la FIA lancia una hotline per segnalare le irregolarità

Nel tentativo di migliorare l'integrità del motorsport e del mondo automobilistico, l'organo di governo ha creato una Hotline Etica e di Conformità per portare alla luce le violazioni delle regole.

Utilizzando questa hotline, gli informatori possono segnalare in forma anonima comportamenti sospetti o scorretti.

Le aree coperte dalla hotline comprendono le presunte violazioni dei principi etici della FIA, tra cui la cattiva condotta finanziaria, la corruzione e la frode. Ma anche le questioni relative all'integrità sportiva e alla manipolazione delle competizioni, o le presunte violazioni delle norme antidoping della FIA.

La FIA ha spiegato che la hotline di segnalazione online è disponibile 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana: "chiunque può usarla per sollevare preoccupazioni legittime, affidabili e documentate di cattiva condotta".

Leggi anche:

Eventuali segnalazioni di violazioni saranno valutate e la "piena riservatezza" per gli informatori sarà garantita durante l'intero processo.

La FIA è chiara sul fatto che la hotline deve essere utilizzata solo per preoccupazioni "legittime e documentate" relative alle specifiche categorie di principi etici, dell'integrità sportiva e del doping.

"Tutte le preoccupazioni di cattiva condotta devono essere segnalate in buona fede. La persona che effettua la segnalazione deve avere ragionevoli motivi per credere che le informazioni riportate siano vere, accurate e supportate da prove".

Se la hotline dovesse essere utilizzata in malafede, la FIA avverte che potrebbero essere intraprese azioni penali e civili contro il segnalante.

"L'utilizzo della piattaforma fatto intenzionalmente, incautamente o per negligenza, al fine di fare una dichiarazione falsa o fuorviante, comporterà una segnalazione e possibili misure disciplinari (comprese le richieste di risarcimento civile o accuse penali)".

La hotline della FIA è disponibile all'indirizzo https://fia-ethicsline.com/index.php

L'indagine dell'anno scorso sulla legalità del propulsore della Ferrari ha fatto un passo avanti quando un informatore ha rivelato dettagli sul funzionamento del motore, anche se l'analisi della FIA era già iniziata.

Il presidente della FIA Jean Todt lo ha confermato a Motorsport.com all'inizio di quest'anno: "Detto questo, non avevamo bisogno solo che un informatore ci dicesse qualcosa per avviare l'indagine. Ma dobbiamo assicurarci che ogni singolo team gestisca le proprie cose in modo legale".

Alla fine, la Ferrari e la FIA hanno raggiunto un accordo segreto sulla questione perché non si poteva dimostrare che la squadra italiana avesse infranto il regolamento.

condivisioni
commenti
Brown: "Mi piacerebbe far correre Ricciardo e Norris a Bathurst"
Articolo precedente

Brown: "Mi piacerebbe far correre Ricciardo e Norris a Bathurst"

Prossimo Articolo

F1, il McLaren Group licenzierà 1200 dipendenti!

F1, il McLaren Group licenzierà 1200 dipendenti!
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021