La Ferrari oggi fa scadere l'opzione su Raikkonen

condivisioni
commenti
La Ferrari oggi fa scadere l'opzione su Raikkonen
Di: Franco Nugnes
31 lug 2015, 11:01

La squadra del Cavallino si tiene le mani libere non essendo il tema dei piloti una priorità del momento

Kimi Raikkonen, Ferrari SF15-T
Kimi Raikkonen, Scuderia Ferrari
Kimi Raikkonen, Ferrari SF15-T
Kimi Raikkonen, Scuderia Ferrari
Valtteri Bottas, Williams F1 Team
Nico Hulkenberg, Sahara Force India

La Ferrari non fa valere l'opzione su Kimi Raikkonen che scade oggi. La squadra del Cavallino, quindi, non allunga automaticamente il contratto del pilota finlandese. Questo non vuole dire assolutamente che Iceman sia fuori dal team diretto da Maurizio Arrivabene, ma che tutte le clausole dell'accordo in scadenza alla fine dell'anno non saranno più valide, ma dovranno essere ridiscusse da zero.

Nel Reparto Corse vogliono tenersi le mani libere, visto che lo stesso team principal in Ungheria ci ha tenuto a sottolineare che la priorità della Ferrari è lo sviluppo della SF15-T e non i piloti. Le quotazioni di Kimi, quindi, restano stabili, ma l'eventuale anno di contratto andrebbe siglato con un accordo economico nettamente inferiore a quello dei 18 milioni di euro percepiti nel 2015.

C'è chi parla di un taglio del 50% considerato il rendimento attuale e nella convinzione che Raikkonen non abbia una grande alternativa di mercato, per cui o si accorda con la Ferrari, oppure potrebbe uscire dal Circus, non essendo il finlandese il tipo da salire su una monoposto di secondo ordine.

L'alternativa resta Valtteri Bottas a patto che le folli richieste della Williams per liberarlo dal contratto siano molto meno pretenziose di quelle che sarebbero state avanzate da Grove. Un pilota che non ha ancora vinto un Gp non può valere 12 milioni di dollari, tanto più che con una certa regolarità le sta prendendo da Felipe Massa, un pilota che per il Cavallino era bollito già da qualche anno. Il manager del pilota, Didier Coton, ha cominciato a parlare di una possibile permanenza di Valtteri alla Williams per un anno.

Non è mai morta la condidatura di Nico Hulkenberg che sembra rilanciato dopo il successo alla 24 Ore di Le Mans con la Porsche 919 Hybrid, anche se non gioca a favore del tedesco avere lo stesso passaporto di Sebastian Vettel, mentre non sembrano credibili le candidature di Jenson Button e Romain Grosjean.

A Maranello cresce il partito di chi spinge per la continuità del team, ma non c'è fretta nel prendere certe decisioni...

Prossimo articolo Formula 1
Honda: tre gettoni sul motore di Spa che vale 15 cv

Articolo precedente

Honda: tre gettoni sul motore di Spa che vale 15 cv

Prossimo Articolo

Ghiotto soddisfatto del test al simulatore della Red Bull Racing

Ghiotto soddisfatto del test al simulatore della Red Bull Racing
Carica commenti