Alesi: "Grande lavoro di Marchionne e Arrivabene"

condivisioni
commenti
Alesi:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
28 dic 2015, 15:55

L'ex pilota della Ferrari elogia i due vertici di Maranello e pensa che Kimi possa aiutare Vettel a vincere il titolo

Jean Alesi, alla Parata delle Leggende
Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF15-T
Jean Alesi e Kimi Raikkonen, Ferrari, sulla griglia di partenza
Jean Alesi
Jean Alesi

E' passato pocomeno di un anno dal 2014, eppure sembra che a Maranello siano passati anni luce dall'anno più nero degli ultimi 20 per la Scuderia del Cavallino Rampante. Zero vittorie un anno fa e risultati sconfortanti, seguiti da una rinascita convincente appena 12 mesi più tardi. 3 vittorie - tutte firmate da Sebastian Vettel - e una sensazione sempre più forte che il seme del nuovo corso Ferrari abbia iniziato a spuntare dal terreno, pronto per far sbocciare i primi fiori tra qualche mese.

Jean Alesi, uno dei piloti della Ferrari più amati seppur abbia dovuto far fronte a uno dei periodi più difficili sotto il punto di vista tecnico e dei risultati per il team italiano, ha voluto parlare di questa rinascita, che ha dato i primi segnali positivi dopo poche gare del 2015, culminata con il secondo posto nel Mondiale Costruttori.

"Credo che la Ferrari abbia fatto un enorme passo in avanti con il nuovo management. Sebastian Vettel è stato molto importante in questa stagione, al suo primo anno in Ferrari, ma Marchionne e Arrivabene hanno ricreato un gruppo. Penso che il gruppo precedente non fosse coeso così. Non fosse un vero gruppo. Ora tutti sono tornati a lavorare assieme, e penso che in futuro potranno tornare a vincere", ha detto il transalpino a Motorsport.com.

Jean ha paragonato poi un team di Formula 1 a una squadra di calcio. Lo sport che i due gruppi praticano è differente e non si discute, ma il principio rimane il medesimo. "Il team di Formula 1 è come una squadra di calcio. Puoi anche avere Maradona nella tua squadra, ma se non hai altri giocatori forti, non te ne fai nulla del fuoriclasse. Nessuno, infatti, riuscirebbe a passargli i palloni che servono per fare gol. La Ferrari ha fatto bene a confermare Kimi Raikkonen per la prossima stagione. Lui può aiutare Vettel a vincere i ttolo nella prossima stagione".

Per concludere il suo intervento, Jean ha dichiarato di credere nelle possibilità di titolo 2016 per la Rossa: "Per il 2016 nulla è impossibile. Sembrava che all'inizio di quest'anno Vettel non avesse alcuna possibilità di vittoria, invece tutti abbiamo visto che regolarità prestazionale ha avuto. Sono sicuro che il prossimo anno la Ferrari non sarà lontana dalla Mercedes".

Prossimo articolo Formula 1
Schumacher, la manager denuncia: "Da irresponsabili dire che cammina"

Articolo precedente

Schumacher, la manager denuncia: "Da irresponsabili dire che cammina"

Prossimo Articolo

Hamilton con la Vonn sulle nevi del Colorado

Hamilton con la Vonn sulle nevi del Colorado
Carica commenti