Isola soddisfatto: "Per Zandvoort ora abbiamo due opzioni"

Il responsabile auto di Pirelli Motorsport ha tratto utili indicazioni dai test di Barcellona: i team hanno avuto due treni di gomme Prototipo anteriori con construzione più rigida e pressione a 24 psi a confronto con le standard gonfiate a 26 psi per affrontare il nuovo banking olandese senza alcuna preoccupazione.

Isola soddisfatto: "Per Zandvoort ora abbiamo due opzioni"

Abbiamo incontrato a Barcellona un Mario Isola particolarmente rilassato. Di solito all’inizio di ogni nuova stagione di F1, il responsabile quattro ruote di Pirelli Motorsport è più facile vederlo molto concentrato sui nuovi prodotti che approcciano il campionato in partenza. Questa volta l’avvio sembrerebbe più semplice perché le squadre hanno scelto di continuare a usare le gomme 2019.

Il “rifiuto” degli pneumatici 2020 non ha lasciato profonde cicatrici, ma anzi si è instaurata con Pirelli una collaborazione più stretta per la definizione della gomma da 18 pollici che dovrà debuttare l’anno prossimo sulle monoposto che torneranno a essere a effetto suolo.

E in stabilità di prodotto, nei test invernali si è sperimentata anche una gomma Prototipo pensata per rispondere ai dubbi della pista di Zandvoort che ospiterà il GP d’Olanda: lo storico tracciato è stato dotato di una curva sopraelevata per facilitare i sorpassi e si stanno studiando quali effetti questo banking potrà avere sulle F1 di quest’anno…

“Nei test di Barcellona abbiamo portato una gomma Prototipo perché quella di Zandvoort è una questione ancora in divenire: la pista olandese è stata dotata di un banking. Si tratta di una situazione nuova per la F1, visto che ci sono piste nel mondo con queste caratteristiche, ma non sappiamo cosa vuole dire in termini di carico addizionale sugli pneumatici”.

“Quando Zandvoort ha deciso di cambiare lay out, noi siamo entrati in contatto con i team, con la Dromo di Jarno Zaffelli che ha modificato la pista e con FIA e FOM. L’obiettivo era di misurare il carico addizionale con delle simulazioni attendibili che ci dicessero il carico, le velocità, e lo stress ulteriore sulle gomma. Dai dati è emerso che le gomme anteriori saranno più stressate”.

“Per questo motivo la prima reazione è stata di aumentare le pressioni di gonfiaggio davanti, ma questo voleva dire creare una differenza fra anteriori e posteriori, creando una teorica difficoltà di bilanciamento. E allora, per evitare questo problema, abbiamo pensato a una gomma Prototipo con una costruzione rinforzata in modo da utilizzare una pressione più bassa. Nei test abbiamo voluto confrontare la gomma Prototipo a pressione normale con quella attuale a pressione più alta per vedere qual era il risultato in termini di bilanciamento e prestazioni”.

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, con la gomma Pirelli senza banda: era quella Prototipo

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, con la gomma Pirelli senza banda: era quella Prototipo

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

E Barcellona cosa ha detto?
“Le squadre hanno avuto la facoltà di fare un confronto con due treni di gomme da usare nei tre giorni e abbiamo dato delle indicazioni su come usare gli pneumatici. Le standard anteriori avevano una pressione di 26 psi e le Prototipo (riconoscibile per la banda nera) di 24 psi. I feedback sono stati positivi con entrambe le soluzioni, perché le squadre alla fine non hanno trovato grandi differenze, per cui avremo aperte entrambe le strade”.

Quale sarà il prossimo passo?
“Andare a stimare qual è il grip reale dell’asfalto di Zandvoort e rivedere le simulazioni delle squadre con numeri più attendibili e poi prendere una decisione. Se potremo usare la gomma standard sarà meglio. Le prestazioni sono quasi identiche, l’unica differenza è che il Prototipo ha un warm up leggermente più lento”.

Il Prototipo potrebbe diventare una gomma utile in stagione se le prestazioni delle monoposto dovessero crescere molto più del previsto?
“No, non credo che ci sia una necessità del genere, né una previsione di farlo. La gomma omologata è quella dello scorso anno e se le monoposto aumenteranno le prestazioni faremo crescere le pressioni. Così si è convenuto…”.

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 con le gomme Prototipo provate a Barcellona

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.20 con le gomme Prototipo provate a Barcellona

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Coronavirus: Ferrari e Pirelli rinviano il test con le gomme 18"
Articolo precedente

Coronavirus: Ferrari e Pirelli rinviano il test con le gomme 18"

Prossimo Articolo

Video: un giro sul banking di Zandvoort

Video: un giro sul banking di Zandvoort
Carica commenti
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021
Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti" Prime

Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti"

Il Gran Premio del Qatar ha ulteriormente inasprito il tono delle polemiche sportive legate alla stagione 2021 di Formula 1. Stavolta l'insufficienza pesante viene data alla FIA per come sta gestendo la situazione

Formula 1
22 nov 2021