F1: Imola ora si candida per un triplete nel calendario

All conclusione del filming day dell'AlphaTauri all'Enzo e Dino Ferrari i due piloti Gasly e Kvyat sono rimasti entusiasti del tracciato emiliano e il presidente di Formula Imola, Uberto Selvatico Estense, ha proposto le tre gare in Italia.

F1: Imola ora si candida per un triplete nel calendario

E’ tornato il silenzio all’Enzo e Dino Ferrari dopo il filming day dell’AlphaTauri giunta in forza sulla pista di Imola in vista della riapertura del Mondiale di F1 che scatterà il 3 luglio in Austria.

Sul tracciato in riva al Santerno la scuderia faentina ha portato due monoposto: una AT01, la vettura del mondiale, che è stata utilizzata per le riprese promozionali nei 100 km concessi dalla FIA e una Toro Rosso STR13 del 2018 sulla quale i due piloti ufficiali, Daniil Kvyat e Pierre Gasly hanno avuto l’opportunità di togliersi la ruggine dopo il lungo lockdown dovuto al COVID-19.

“Imola è una pista speciale – ha detto Daniil - e sono molto contento di essere salito di nuovo su una monoposto di F1 dopo questa lunga pausa proprio su questo circuito. La conosco da un po’ di tempo, vi ho fatto uno dei primi test con una monoposto nel 2010. La pista è davvero fantastica da guidare, con dei bei curvoni veloci. Sono dell’opinione che dovrebbe essere assolutamente nel calendario della F1”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Pierre Gasly...
“Sono stato molto contento di essere di nuovo in pista dopo così tanto tempo, mi mancava molto guidare in pista e così ero pronto per farlo. Mi sono svegliato entusiasta e contento e anche stasera andrò a letto felice. Inoltre è stato molto speciale guidare a Imola visto che è anche una delle mie piste preferite. Ora ritengo che siamo pronti per l’Austria”.

Grande emozione per il Presidente di Formula Imola Uberto Selvatico Estense…
“Risentire sulla nostra pista il sound di una power unit della Formula 1 è stata un emozione da brividi e ci tengo ad augurare un enorme in bocca al lupo alla Scuderia AlphaTauri per la stagione che si appresta a partire”.

Imola cerca di contendere al Mugello il secondo GP in Italia…
“La soluzione più logica e più consona per i fans della Formula 1 di tutto il mondo sarebbe quella di utilizzare circuiti di grande impatto mediatico come sicuramente lo è Imola, magari insieme con Monza (già confermata come sede del GP d’Italia) ed il Mugello per un leggendario triplete nazionale. Abbiamo iniziato dal mese di aprile di quest’anno a lavorare con grande dedizione e passione a questa ipotesi insieme alle istituzioni locali e regionali ed alla FOWC e ci auguriamo che anche l’autorità sportiva nazionale appoggi la nostra candidatura per questa stagione”.

condivisioni
commenti
Nasce la Sauber Academy per giovani piloti di talento

Articolo precedente

Nasce la Sauber Academy per giovani piloti di talento

Prossimo Articolo

Patrese: "Ferrari mi voleva al posto di Villeneuve nel '79"

Patrese: "Ferrari mi voleva al posto di Villeneuve nel '79"
Carica commenti
Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi " Prime

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Andiamo ad analizzare le soluzioni tecniche che hanno esordito nel venerdì di Prove Libere del Gran Premio di Russia, commentandole in maniera dettagliata in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata" Prime

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del Gran Premio di Russia di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. In quella che è da sempre un feudo Mercedes, Valtteri Bottas brilla conquistando il miglior crono in entrambe le sessioni

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021