Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Prove Libere
Formula 1 GP dell'Emilia Romagna

F1 | Imola, Libere 2: Leclerc ci prende gusto, occhio alle McLaren

Nella seconda sessione di prove libere del GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna la Ferrari si conferma davanti a tutti nel giro davanti a Piastri con la McLaren e Tsunoda con la Racing Bull. Seguono le due Mercedes di Hamilton e Russell, davanti alle Red Bull di Verstappen e Perez in seria difficoltà.

Charles Leclerc, Ferrari SF-24

Charles Leclerc è molto carico: la Ferrari SF-24 funziona, il nuovo pacchetto di aggiornamento sta dando i risultati che gli uomini di Maranello si aspettavano e non deve sorprendere se il monegasco nella simulazione della qualifica è arrivato a 1'15"906 a meno di mezzo secondo dal record della pista che resiste dal 2020. La rossa è ben bilanciata con poca benzina, ma è molto bella da vedere anche con il pieno durante il long run svolto con le medie.

Nella seconda sessione di prove libere del GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna emerge la Ferrari: non stupisca il quinto posto di Carlos Sainz che non ha chiuso il giro secco e ha accumulato un insolito distacco di mezzo secondo dal compagno di squadra, mentre ha mostrato un buon passo nella simulazione di gara.

La Ferrari c'è, ma deve guardarsi da una McLaren molto pericolosa. Oscar Piastri ha chiuso a 192 millesimi da Leclerc, ma Lando Norris avrebbe potuto fare meglio se non si fosse leggermente intraversato all'uscita della seconda curva della Rivazza, preferendo rientrare ai box dopo due settori fucsia, piuttosto che chiudere la tornata. Il 12esimo posto finale, quindi, non deve essere valutato se non tatticamente. Il passo delle vetture "papaya" è in linea con quello delle rosse: dopo aver effettuato tutte le comparazioni aerodinamiche in mattinata, i piloti di Andrea Stella hanno avuto la certezza che il successo di Miami con Lando non è stato casuale.

La sorpresa della giornata è stato Yuki Tsunoda con la Racing Bulls: la squadra di Faenza sente profumo di casa e il giapponese non delude le aspettative con un eccellente 1'16"286 che lo mette davanti alle due Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell. Le W15 faticano a gestire le gomme e fanno due giri di preparazione a bassa andatura, scatenando la protesta degli altri piloti perché si sono trovati spesso nel traffico creando difficoltà ai colleghi.

Le frecce d'argento-nere pagano quattro decimi, dando la sensazione che il loro pacchetto non sia adeguato a quello della concorrenza. Ma se la Stella non ride, la Red Bull allora piange. Max Verstappen è solo settimo con la Red Bull, seguito a un decimo da Sergio Perez. L'olandese è parso molto nervoso e non ha esitato a chiudere Hamilton alla Villeneuve, mentre il messicano ha platealmente bloccato Leclerc ed è finito sotto investigazione.

La squadra campione del mondo priva di Adrian Newey sembra aver perso il tocco magico e, probabilmente l'assenza di Giampiero Lambiase al muretto di Verstappen ha tolto qualcosa alla preprazione della RB20: il tre volte campione del mondo è in seria difficoltà di bilanciamento nel giro da qualifica, ma anche nel long run ha rimediato un lungo alla Rivazza che testimonia le grandi difficoltà all'anteriore dopo l'introduzione della nuova ala e del fondo rivisto. Domani il team di Milton Keynes rimetterà tutto a posto, ma non è detto che riesca a reinserirsi nella sfida fra Ferrari e Mercedes.

Strepitoso il colpo di reni di Nico Hulkenberg nono con la Haas davanti a un Fernando Alonso poco a suo agio con il nuovo pacchetto dell'Aston Martin: la verdona si doveva avvicinare alle squadra di vertice e, invece, fa fatica a stare nella top 10. E del resto Lance Stroll non è andato oltre il 13esimo posto, pur essendo vicino alla prestazione dello spagnolo.

Daniel Ricciardo è 11esimo con la Racing Bull: la prestazione dell'australiano potrebbe essere accettabile, se non ci fosse Tsunoda che si è arrampicato al terzo posto. Daniel sta vivendo un momento molto difficile perché dà un grande contributo alla crescita della squadra faentina, ma non riesce a finalizzare il lavoro che viene capitalizzato da Yuki.

Le due Alpine con le vetture alleggerite si stanno avvicinando al centro gruppo: Esteban Ocon è 14esimo seguito a un soffio da Pierre Gasly. I due piloti francesi stanno stringendo i denti per risalire la china e l'arrivo di David Sanchez al muretto potrebbe dare un contributo positivo.

Valtteri Bottas è 16esimo con la Sauber, mentre Guanyu Zhou è solo 19esimo davanti a un rinunciatario Logan Sargeant con la Williams che ha accusato un problema non appena è entrato in pista. E' tornato in pista poco dopo il compagno di squadra Alexander Albon al quale hanno sostutito la power unit dopo il guaio che lo ha fermato in FP1. L'anglo-thailnadese ha perso una ventina di minuti prima che la FW44 venisse completata per ripartire.

   
1
 - 
4
   
   
1
 - 
2
   
Cla Pilota # Telaio Motore Giri Tempo Distacco km/h
1 Monaco C. Leclerc Ferrari 16 Ferrari Ferrari 29

1'15.906

  232.819
2 Australia O. Piastri McLaren 81 McLaren Mercedes 30

+0.192

1'16.098

0.192 232.232
3 Japan Y. Tsunoda AlphaTauri 22 RB Red Bull 32

+0.380

1'16.286

0.188 231.659
4 United Kingdom L. Hamilton Mercedes 44 Mercedes Mercedes 29

+0.391

1'16.297

0.011 231.626
5 United Kingdom G. Russell Mercedes 63 Mercedes Mercedes 32

+0.405

1'16.311

0.014 231.583
6 Spain C. Sainz Jr. Ferrari 55 Ferrari Ferrari 30

+0.517

1'16.423

0.112 231.244
7 Netherlands M. Verstappen Red Bull Racing 1 Red Bull Red Bull 23

+0.541

1'16.447

0.024 231.171
8 Mexico S. Perez Red Bull Racing 11 Red Bull Red Bull 25

+0.646

1'16.552

0.105 230.854
9 Germany N. Hulkenberg Haas F1 Team 27 Haas Ferrari 28

+0.920

1'16.826

0.274 230.031
10 Spain F. Alonso Aston Martin Racing 14 Aston Martin Mercedes 29

+0.932

1'16.838

0.012 229.995
11 Australia D. Ricciardo AlphaTauri 3 RB Red Bull 32

+1.061

1'16.967

0.129 229.610
12 United Kingdom L. Norris McLaren 4 McLaren Mercedes 30

+1.074

1'16.980

0.013 229.571
13 Canada L. Stroll Aston Martin Racing 18 Aston Martin Mercedes 26

+1.085

1'16.991

0.011 229.538
14 France E. Ocon Alpine 31 Alpine Renault 31

+1.102

1'17.008

0.017 229.487
15 France P. Gasly Alpine 10 Alpine Renault 32

+1.158

1'17.064

0.056 229.321
16 Finland V. Bottas Sauber 77 Sauber Ferrari 28

+1.182

1'17.088

0.024 229.249
17 Denmark K. Magnussen Haas F1 Team 20 Haas Ferrari 32

+1.223

1'17.129

0.041 229.127
18 Thailand A. Albon Williams 23 Williams Mercedes 23

+1.229

1'17.135

0.006 229.110
19 China G. Zhou Sauber 24 Sauber Ferrari 28

+1.700

1'17.606

0.471 227.719
20 United States L. Sargeant Williams 2 Williams Mercedes 22

+1.942

1'17.848

0.242 227.011

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente LIVE Formula 1 | Gran Premio dell'Emilia-Romagna, LIVE Libere 2
Prossimo Articolo F1 | Verstappen: "Giornata pessima, per ora siamo molto distanti"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia