Il sostituto di Ecclestone non sarà Horner!

Il sostituto di Ecclestone non sarà Horner!

Il team principal della Red Bull Racing non può puntare al ruolo di Mister E: ecco perché...

Bernie Ecclestone non ha alcuna intenzione di lasciare il suo posto nella gestione della Formula 1, anche se tornano puntuali le voci che vorrebbero la CVC, il fondo di investimento che ha in mano i diritti dei Gp, alla ricerca di un manager che sia in grado di prendere le redini del Circus, qualora dovesse arrivare una condanna nel processo per corruzione che Mister E dovrà sostenere in aprile in Germania. E puntualmente torna alla ribalta la candidatura di Christian Horner, apprezzato team principal della Red Bull Racing. Mister E non ha mai nascosto la sua stima per l'inglesePatto della Concordia, infatti, c'è una clausola che concede il diritto di veto alla Ferrari sui nomi che potrebbero andare a prendere il controllo della F.1 se i candidati dovessero arrivare dal paddock. Luca di Montezemolo, presidente del Cavallino, ha più volte ribadito il concetto che il ruolo di Mister E non potrà essere ereditato da una sola persona, ma la nuova Formula 1 avrà bisogno di una governance con diverse professionalità che sapranno sviluppare i diversi aspetti politico, sportivi, tecnici e commerciali. Appare evidente, quindi, quanto sia inopportuna e poco sostenibile la candidatura di Chistian Horner che viene puntualmente rilanciata dagli inglesi: si tratta di un nome da "bruciare", ma solo dopo che se n'è parlato molto...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie