F1: il Consiglio Mondiale vara regole più flessibili per il 2020

Le modifiche alle norme sono state pensate per permettere alla FIA ed alla Formula 1 di organizzare la stagione salvaguardando il valore commerciale del Circus nonostante il Coronavirus. Vietato anche lo sviluppo per il 2022.

F1: il Consiglio Mondiale vara regole più flessibili per il 2020

Il World Motor Sport Council ha approvato (tramite voto elettronico) una serie di modifiche ai regolamenti (tecnico e sportivo) con l’obiettivo di fronteggiare in modo più rapido possibile le problematiche createsi in seguito alla pandemia globale COVID-19. Alcuni provvedimenti sono noti da tempo, ma il comunicato FIA diramato oggi contiene anche delle novità assolute che riportiamo di seguito.

I rappresentanti della FIA, a fronte delle richieste di annullamento e rinvio di molte gare, saranno chiamati ad una ridefinizione dei calendari di tutti i campionati che si avvalgono della gestione della Federazione Internazionale. 

Al fine di consentire alla FIA di rispondere rapidamente a tali richieste, il World Motor Sport Council ha concesso una deroga di autorità al presidente della FIA, (a norma degli articoli 16.4 e 16.10 dello statuto) a cui sarà concesso di prendere qualsiasi decisione relativa all'organizzazione di competizioni internazionali per la stagione 2020.

Qualsiasi decisione presa dal Presidente della FIA sarà presa previa consultazione con il Vice Presidente per lo Sport, il Segretario Generale per lo Sport e, se necessario, il Presidente della Commissione Sportiva competente. Il Consiglio mondiale ha inoltre approvato una serie di modifiche alle normative, molte delle quali riguardano il campionato Mondiale di Formula 1.

Le modifiche al Regolamento Sportivo 2020 sono state approvate al fine di garantirela massima flessibilità alla FIA e alla Formula 1 che dovranno pianificare un calendario che salvaguardi al meglio il valore commerciale del Campionato e che salvaguardi i costi il ​​più possibile.

Ciò sarà raggiunto attraverso questi provvedimenti:

- Si potranno cambiare alcuni articoli con il 60% di supporto da parte dei team, in modo da aumentare la flessibilità durante questo difficile periodo. Sarà comunque richiesta una successiva approvazione da parte del World Motor Sport Council.

- FIA e Formula 1 sono autorizzate a modificare il calendario senza voto (soppressione dell'articolo 5.5)

- Possibili variazioni e modifiche alla regolamentazione dei test (articolo 10.5)

- Estensione dello shutdown da imporre ai produttori di power unit (articoli 21.10 e 21.11)

- Possibilità di rivedere i vincoli di utilizzo del numero di Power Unit qualora il numero di gare del Mondiale 2020 dovesse risultare minore di quelle programmate (articolo 23.3)

- Divieto di sviluppo aerodinamico per i progetti del 2022 (durante il 2020) a partire da sabato 28 marzo.

Il Consiglio mondiale ha inoltre approvato il posticipo di un anno dell’entrata in vigore del regolamento inizialmente previsto per il 2021 (quindi spostato al 2022) come misura mirata al contenimento dei costi. Per lo stesso obiettivo saranno mantenute per il 2021 (come concordato con le squadre) lo chassis 2020 ed altri componenti.

Inoltre, i sistemi di guida a doppio asse (DAS) non saranno consentiti nei regolamenti del 2021 come definiti all'articolo 10.4.2.

Questi cambiamenti tecnici hanno già ricevuto l'approvazione unanime richiesta dei concorrenti partecipanti, poiché rappresentano modifiche fondamentali introdotte dopo il tempo limite dei 18 mesi prima della loro entrata in vigore.

condivisioni
commenti
Norris rivela: "Sono più nervoso negli Esport che in F1!"
Articolo precedente

Norris rivela: "Sono più nervoso negli Esport che in F1!"

Prossimo Articolo

Power unit 2020: ecco i nuovi limiti delle componenti

Power unit 2020: ecco i nuovi limiti delle componenti
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Max andava preso per il collo. Lewis un pro" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max andava preso per il collo. Lewis un pro"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021