I top team non tendono la mano a quelli in difficoltà

Solo la Mercedes sembra disposta a rivedere la divisione dei ricavi proposta da Ecclestone

I top team non tendono la mano a quelli in difficoltà

I team più piccoli chiedono un aiuto per evitare di fare la fine della Caterham e della Marussia, ma purtroppo per loro i team principal delle squadre più importanti del Circus non sembrano disposti a tendergli una mano. Se da una parte Bernie Ecclestone ha ammesso di aver distribuito male le risorse a disposizione, invocando quindi la possibilità di modificare i criteri di assegnazione, l'idea non piace a chi è abituata ad intascare la fetta più grande di questo budget.

"Le scuderie sono qui per gareggiare, non per sostenersi a vicenda". Un messaggio più chiaro non lo avrebbe potuto mandare Christian Horner. Il team principal della Red Bull apprezza il tentativo di Mister E, ma non crede che sia questa la soluzione: "È carino da parte di Bernie suggerire qualcosa del genere. Ogni squadra ha negoziato il proprio accordo con il detentore dei diritti commerciali. Noi abbiamo firmato le intese e non sono convinto che, raddoppiando le somme destinate a Caterham e Marussia, si potrebbero risolvere i problemi di queste squadre" ha spiegato ad Autosport.

Più o meno sulla stessa lunghezza d'onda c'è anche Marco Mattiacci. Secondo il team principal della Ferrari la chiave sta nel riuscire ad aumentare le entrate non nel modificarne la divisione: "Per prima cosa dobbiamo riuscire ad aumentare le entrate, questa è la priorità. Poi dobbiamo essere sicuri che chi entra in Formula 1 sia consapevole della sfida da affrontare. Questo sport è innovazione e l'innovazione costa: ci vogliono investimenti pesanti a lungo termine e noi continuiamo a investire".

L'unico che ha dato un piccolo segnale di apertura è stato Toto Wolff. A quanto pare la Mercedes è disposta a fare un passo per evitare che il sistema Formula 1 possa collassare: "Oggi ci ritroviamo senza due squadre più piccole e con altre che fanno fatica. La crisi è una questione che le scuderie devono discutere con Bernie: il suo è un appello e, se le squadre più grandi possono fare qualcosa, dovremmo sederci al tavolo e parlare".

condivisioni
commenti
Chi dei due riderà ancora ad Abu Dhabi?

Articolo precedente

Chi dei due riderà ancora ad Abu Dhabi?

Prossimo Articolo

Haas cerca un pilota esperto: c'è interesse per Sutil?

Haas cerca un pilota esperto: c'è interesse per Sutil?
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Redazione Motorsport.com
Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico" Prime

Piola: "Monte Carlo, toboga che si prepara in modo unico"

A meno di sette giorni dal Gran Premio di Monaco di Formula 1, Giorgio Piola e Franco Nugnes ci parlano delle novità tecniche che le scuderie erano solite realizzare per l'appuntamento nel Principato. E sulla flessione delle ali attuali scopriamo che...

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito? Prime

Hamilton vs Verstappen: fino a quando il duello resterà pulito?

Nelle prime quattro gare della stagione Hamilton e Verstappen hanno regalato intense lotte ruota a ruota, senza mai arrivare allo scontro. Questa pace armata durerà quando si arriverà al momento clou della stagione?

Formula 1
15 mag 2021
Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams Prime

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams

Il tedesco della Haas in queste prime quattro gare ha mostrato progressi evidenti e dopo aver annientato il suo compagno di team Mazepin è già riuscito a mettere sotto pressione in più di una occasione Latifi.

Formula 1
15 mag 2021
Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio Prime

Tsunoda: il super esordio in F1 è un'arma a doppio taglio

I primi punti all'esordio in F1, a Sakhir, poi ecco le prime difficoltà. Analizziamo motivi e perché del momento duro che sta attraversando il promettente giapponese dell'AlphaTauri dopo un avvio di stagione folgorante.

Formula 1
14 mag 2021
Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Max Verstappen - It's a long way to the top

14esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Max Verstappen. Buon ascolto!

Formula 1
13 mag 2021
F1 Stories: il GP di Spagna 2021 Prime

F1 Stories: il GP di Spagna 2021

Andiamo a ripercorrere tutte le emozioni che ci ha offerto il Gran Premio di Spagna di Formula 1

Formula 1
13 mag 2021
Bottas: come finire in un... buco nero Prime

Bottas: come finire in un... buco nero

Il finlandese sta vivendo una stagione in Mercedes molto diversa da quelle precedenti: sa di non essere in lizza per un rinnovo del contratto (il suo posto è promesso a Russell), non deve puntare a traguardi troppo ambiziosi altrimenti toglie punti a Hamilton nel duello con Verstappen, ma non può nemmeno tirare i remi in barca perché rischia di essere sostituito. Eppure sarà l'uomo determinante per conquistat dell'ottavo titolo Costruttori.

Formula 1
12 mag 2021
Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Formula 1
11 mag 2021