Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Prove Libere
Formula 1 GP d'Ungheria

F1 | Hungaroring, Libere 3: c'è Hamilton davanti alle Red Bull

La Mercedes di Lewis è la pià veloce nella terza sessione di prove libere del GP d'Ungheria. La W14 dell'inglese è l'unica che sfonda il muro dell'1'18" con una temperatura di oltre 10 gradi più calda di ieri. Inseguono le due Red Bull di Verstappen e Perez, vicino al campione del mondo. Stupisce Norris quarto con la McLaren: Lando non ha usato le gomme soft. La Ferrari non ha impressionato risultando più lenta di ieri: Leclerc e Sainz si sono dedicati al passo gara e sono settimo e ottavo.

Lewis Hamilton, Mercedes F1 W14

E' stato l'unico a sfondare il muro dell'1'18" ed è stato un po' a sorpresa il più veloce nella terza e ultima sessione di prove libere del GP d'Ungheria: stiamo parlando di Lewis Hamilton con la Mercedes gommata con la soft. Rispetto a ieri sono cambiate le temperature, con oltre dieci gradi di pista in più: la mescola morbida è parsa più in difficoltà a concludere il giro, cominciando ad andare in crisi nel terzo settore.

Il sette volte campione del mondo ha trovato una zampata dopo che l'inglese aveva lavorato molto con le medie, simulando più volte il giro secco, quasi che nel team di Brackley temessero la possibilità di passare la tagliola della Q2 che imporrà l'uso del pneumatico giallo (in Q1 ci sarà l'obbligo della bianca e in Q3 la soft). Il nuovo format della qualifica non piace ai piloti che sono stati costretti a centellinare l'uso delle coperture, per cui non è ancora emerso qual è il vero valore delle monoposto all'Hungaroring.

La novità della mattinata è vedere Max Verstappen al secondo posto dopo la simulazione della qualifica: l'olandese si è lamentato di mancanza di grip e si è dovuto accontentare di un 1'18"061 e il campione del mondo ha fatto meglio di Sergio Perez che è arrivato ad appena 6 millesimi dal compagno di squadra. Il messicano sembra aver ritrovato l'equilibrio con la sua RB19 dopo il disastroso botto di ieri a inizio di FP1.

Nico Hulkenberg non è più una sorpresa con la Haas nel giro secco: il tedesco è quarto a 10 millesimi da Perez e la VF-23 non vale certo una Red Bull. E' possibile che Nico abbia usato una mappa di motore più spinta, tenuto conto che Kevin Magnussen (il più rapido nel T1) abbia chiuso solo in 15esima piazza.

L'attenzione generale si è polarizzata su Lando Norris perché ha messo la McLaren in quinta posizione, ma senza mai montare la gomma soft. L'inglese lascia 271 millesimi alla Mercedes, ma la differenza di mescola vale molto di più per cui Lando è da tenere d'occhio in qualifica, mentre Oscar Piastri ha chiuso 14esimo, dedicandosi di più alla gara che alla qualifica.

George Russell è stato meno consistente di Hamilton con le gomme soft nel giro da qualifica è ha concesso tre decimi al compagno, ma il britannico è parso in buona forma con le medie.

Le Ferrari non hanno impressionato: le rosse hanno subito patito il vento che a inizio turno avava cominciato a soffiare mettendo in crisi la SF-23. Charles Leclerc capace ieri di 1'17"616 è risultato più lento di quattro decimi rispetto alle libere del venerdì. Il monegasco ha accusato un posteriore ballerino con la soft, mentre nella simulazione di gara (12 giri)  ha dato la sensazione di una buona costanza di prestazione, anche se con un passo decisamente più lento delle due Red Bull che sono imprendibili. A Maranello hanno lavorato per la corsa e non hanno esasperato la qualifica: Carlos Sainz è subito dietro al "principino". ma ci si aspettava qualcosa di più del settimo e ottavo posto.

L'Aston Martin continua a soffrire: Fernando Alonso è nono con Lance Stroll 11esimo: fra le due "verdone" si è inserita l'Alfa Romeo di Valtteri Bottas a suo agio sulla pista ungherese. Anche l'altra C43 non ha sfigurato visto che Guanyu Zhou è 12esimo.

Alexander Albon ha collocato la Williams in 13esima piazza, con Logans Sargent 17esimo: su un tracciato guidato la FW45 sembra soffrire più che a Silverstone. Male l'Alpine con Pierre Gasly 16esimo e Esteban Ocon penultimo. Daniel Ricciardo è 18esimo con l'AlphaTauri, mentre Yuki Tsunoda è ultimo: entrambi non hanno montato la gomma soft. Hanno fatto pochi giri con le medie per dedicarsi alle hard, proprio come ha fatto Lance Stroll con la AMR23. A Faenza vogliono provare a uscire dalla Q1 e hanno battezzato che la gomma dura può essere la mescola giusta anche per la gara. Vedremo...

 
 
       
Driver Info
 
 
 
   
Cla Pilota # Telaio Motore Giri Tempo Distacco km/h
1 United Kingdom L. Hamilton Lewis Hamilton Mercedes 44 Mercedes Mercedes 20 1'17.811   202.691
2 Netherlands M. Verstappen Max Verstappen Red Bull Racing 1 Red Bull Red Bull 23 +0.250 0.250 202.041
3 Mexico S. Perez Sergio Perez Red Bull Racing 11 Red Bull Red Bull 25 +0.256 0.006 202.026
4 Germany N. Hulkenberg Nico Hulkenberg Haas F1 Team 27 Haas Ferrari 21 +0.266 0.010 202.000
5 United Kingdom L. Norris Lando Norris McLaren 4 McLaren Mercedes 19 +0.271 0.005 201.987
6 United Kingdom G. Russell George Russell Mercedes 63 Mercedes Mercedes 22 +0.308 0.037 201.891
7 Monaco C. Leclerc Charles Leclerc Ferrari 16 Ferrari Ferrari 28 +0.379 0.071 201.708
8 Spain C. Sainz Jr. Carlos Sainz Jr. Ferrari 55 Ferrari Ferrari 29 +0.423 0.044 201.595
9 Spain F. Alonso Fernando Alonso Aston Martin Racing 14 Aston Martin Mercedes 20 +0.539 0.116 201.296
10 Finland V. Bottas Valtteri Bottas Alfa Romeo 77 Alfa Romeo Ferrari 24 +0.678 0.139 200.940
11 Canada L. Stroll Lance Stroll Aston Martin Racing 18 Aston Martin Mercedes 20 +0.725 0.047 200.820
12 China G. Zhou Guan Yu Zhou Alfa Romeo 24 Alfa Romeo Ferrari 23 +0.733 0.008 200.799
13 Thailand A. Albon Alexander Albon Williams 23 Williams Mercedes 17 +0.781 0.048 200.676
14 Australia O. Piastri Oscar Piastri McLaren 81 McLaren Mercedes 19 +0.787 0.006 200.661
15 Denmark K. Magnussen Kevin Magnussen Haas F1 Team 20 Haas Ferrari 26 +0.838 0.051 200.531
16 France P. Gasly Pierre Gasly Alpine 10 Alpine Renault 22 +0.965 0.127 200.208
17 United States L. Sargeant Logan Sargeant Williams 2 Williams Mercedes 16 +1.003 0.038 200.111
18 Australia D. Ricciardo Daniel Ricciardo AlphaTauri 3 AlphaTauri Red Bull 28 +1.017 0.014 200.076
19 France E. Ocon Esteban Ocon Alpine 31 Alpine Renault 22 +1.168 0.151 199.693
20 Japan Y. Tsunoda Yuki Tsunoda AlphaTauri 22 AlphaTauri Red Bull 29 +1.345 0.177 199.247

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente LIVE Formula 1 | Gran Premio di Ungheria, Libere 3
Prossimo Articolo F1 | Ecco i paraspruzzi testati dalla FIA a Silverstone

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia