Horner: "Max in pole nonostante la potenza Honda"

Il team principal della Red Bull ha riconosciuto il merito di Max Verstappen nella conquista della pole position nel GP di Abu Dhabi e quello della squadra di Milton Keynes, ma Christian non ha risparmiato una frecciata alla Casa giapponese, sottolineando l'indubbia mancanza di potenza del motore nei confronti con la power unit Mercedes.

Horner: "Max in pole nonostante la potenza Honda"

È un giorno di festa nel box Red Bull. All’ultimo colpo disponibile Max Verstappen è riuscito a far suo un risultato inseguito per tutta la stagione, ovvero la conquista della pole position.

Pochi minuti dopo la bandiera a scacchi, Christian Horner ha distribuito i meriti dell’impresa, ad iniziare da Verstappen, per poi passare al lavoro della squadra. A sorpresa sono mancate parole d’elogio per la Honda, anzi, quando ha nominato la Casa giapponese quella del team principal della Red Bull non è stata proprio una carezza.

“La pole di Max è decisamente meritata – ha spiegato Horner a F1TV – ha messo insieme un giro fantastico. È risultato il secondo più veloce nel primo settore, il terzo nel secondo settore, e ancora il secondo nel settore finale. Ha messo insieme il suo giro e ce l’ha fatta, quindi una prestazione incredibile da parte sua”.

Poi Horner ha reso omaggio al lavoro della squadra. “La Mercedes è sempre stata dominante – ha spiegato – hanno avuto un ritmo fenomenale per tutta la stagione. Per riuscire a batterli, con la potenza della Honda, e portare quella macchina in pole position…”.

Nulla a che vedere con le dichiarazioni al vetriolo dei tempi della collaborazione con la Renault, ma ancora una volta è mancata l’eleganza che ci si aspetta soprattutto nei giorni migliori.

Horner ha molto probabilmente detto la verità, ovvero che la Honda non ha ancora i cavalli che garantisce la Mercedes nel giro di qualifica, ma in una situazione come quella in cui oggi si trovano Red Bull ed Alpha Tauri (di fatto ancora senza una power unit per la stagione 2022) il messaggio lanciato non è proprio d’aiuto se l’obiettivo è quello di accaparrarsi nuovi partner.

Sono ormai trascorse sette stagioni da quando la Red Bull ha iniziato a lamentarsi della carenza di potenza con cui deve fare i conti nei confronti degli avversari di vertice, ed è un dato certo.

Non è questione di sostanza (perché la carenza di cavalli c’è stata davvero) quanto di atteggiamento, e forse quest’ultimo aspetto non è secondario al persistere del problema. La capacità del team Red Bull di portare in pista monoposto impeccabili, spesso il riferimento tecnico nel paddock, è innegabile e davanti agli occhi di tutti, ma è anche innegabile che in sette stagioni la Red Bull non è stata in grado di risolvere un problema che si trascina ormai dal 2014. E la colpa non è detto che sia tutto al di fuori della sede di Milton Keynes.

condivisioni
commenti
Ferrari: Leclerc paga una coperta troppo corta
Articolo precedente

Ferrari: Leclerc paga una coperta troppo corta

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: Verstappen brilla con la Pole di Abu Dhabi

Fotogallery F1: Verstappen brilla con la Pole di Abu Dhabi
Carica commenti
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021
Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti" Prime

Minardi: "Questa volta il voto 4 va alla FIA non ai piloti"

Il Gran Premio del Qatar ha ulteriormente inasprito il tono delle polemiche sportive legate alla stagione 2021 di Formula 1. Stavolta l'insufficienza pesante viene data alla FIA per come sta gestendo la situazione

Formula 1
22 nov 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis, una vittoria di gestione" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis, una vittoria di gestione"

In questa nuova puntata podcast di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Beatrice Frangione commentano i fatti salienti e determinanti del GP del Qatar. Una lotta continua, che ha visto prevalere Lewis Hamilton, conquistatore della 102esima vittoria in carriera. Ecco svelato il segreto della sua vittoria...

Formula 1
22 nov 2021